A Venezia tornano le gondole e i traghetti “da parada” di Santa Sofia e San Tomà: disposizioni e orari

ultimo aggiornamento: 19/05/2020 ore 14:36

624

gondoliere con mascherina traghetto santa sofia venezia up 640
Venezia, tornano le gondole e i traghetti “da parada”. In laguna un po’ alla volta si torna alla normalità, a vedere in acqua le gondole con i “pope” con guanti e mascherine. Sono stati riaperti anche i traghetti “da parada” di Santa Sofia e San Tomà, per agevolare al massimo la mobilità e limitare l’affluenza sui vaporetti pubblici dell’Actv.

L’azienda dei trasporti veneziana, senza turisti che acquistano i biglietti, si trova a dover affrontare un periodo di limitazioni e tagli di corse per far quadrare il bilancio a fine anno.

Ecco allora che oltre ai taxi a tariffe agevolate si riattivano anche le gondole che fanno la spola da una parte all’altra del canale.


Ieri, operazioni di ripristino del servizio è intervenuto il consigliere delegato alla Tutela delle Tradizioni, Giovanni Giusto, il direttore Eventi e Comunicazione di Vela Spa, Fabrizio D’Oria, il direttore Servizi ambientali di Veritas, Federico Adolfo e Aldo Reato per l’associazione Gondolieri Venezia. A chiedere la riapertura degli stazi per i traghetti è stata l’amministrazione comunale, per facilitare la mobilità nel centro storico veneziano nell’ambito della gestione dell’emergenza covid-19.

Gli operai della ditta incaricata dal Comune di Venezia per la manutenzione dei pontili hanno proceduto al posizionamento della segnaletica per il distanziamento con i materiali messi a disposizione da Avm/Vela.

In particolare, oltre alle indicazioni agli stazi con gli orari dei traghetti e a quelle sui dispositivi necessari per poter salire sulla gondola, cioè guanti e mascherine, sono stati posizionati a terra, a un metro di distanza l’uno dall’altro, sei bolloni adesivi di colore verde per segnalare la distanza minima necessaria tra un passeggero e l’altro durante l’attesa.


Alla sanificazione dell’area hanno provveduto gli operai di Veritas.

“Finalmente – ha commentato il consigliere delegato Giusto – riaprono i due traghetti più frequentati dai veneziani e dai pendolari: quello di Santa Sofia, in zona pescheria a Rialto, e quello di San Tomà. Stiamo predisponendo i dispositivi necessari per garantire la distanza prevista dalla normativa sia nell’attesa dell’imbarcazione, sia nelle operazioni di salita e sbarco”.

“E’ una buona notizia – ha proseguito Giusto – un segnale della voglia di tutti di ripartire per poter tornare al più presto alla normalità, senza mai abbassare però la guardia per poter sconfiggere definitivamente il virus”.

Il servizio di traghetto sarà garantito tutti i giorni, a Santa Sofia dal lunedì al sabato dalle ore 8.30 alle 13.30 (San Tomà dalle 8 alle 13), domenica e festivi dalle 9 alle 12 in entrambi i traghetti. Ogni gondola potrà trasportare massimo sei passeggeri alla volta.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here