5×1000 a la voce di venezia, gesto che non ti costa nulla e aiuta la libertà

ultimo aggiornamento: 14/07/2020 ore 07:57

2556

Il 5×1000 a La Voce di Venezia noi lo chiediamo solo qui, nel nostro sito. Non acquistiamo pagine di giornale o altri spazi pubblicitari per raccogliere adesioni come fanno altri.
Perchè? Semplice: se potessimo acquistare importanti spazi pubblicitari come fanno altri non avremmo più necessità di chiedere il 5×1000.

Se stai leggendo significa che sei entrato nelle nostre pagine. Noi siamo quelli che, magari alle 5 del mattino, abbiamo offerto un avviso importante per la cittadinanza, o gli orari dei mezzi che servivano per lo sciopero. Oppure quelli dove si trovano le ultime notizie da leggere andando al lavoro senza mai chiedere nulla in cambio.

Il nostro lavoro, che al pubblico non costa nulla, permette di trovare in pochi secondi informazioni e indicazioni utili. Il nostro giornale ogni giorno parla del nostro territorio, informa sulla cronaca, sui fatti, sugli appuntamenti ed eventi della nostra città , della nostra regione, e sul resto.


Questi servizi, gratuiti per i lettori, dal 2006 rappresentano il lavoro di una ventina di persone che nel giornale investono tempo e passione, ma entrambi non sono sufficienti a sostenere costi che sono sempre più impegnativi.

Questo è il periodo in cui è possibile designare il 5×1000 della dichiarazione dei redditi a sostegno del volontariato e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, proprio come la nostra.

Le statistiche dicono che un milione di persone al mese leggono le nostre pagine. Che le nostre notizie vengono pubblicate e vengono lette anche di Ferragosto, Natale o Capodanno.


Le statistiche dicono anche però che il 99% di chi ci legge non fornisce nessuna indicazione sul 5 x 1000 quando fa la dichiarazione dei redditi ed è un peccato, perché è una scelta che al contribuente dichiarante non costa nulla.

E’ vero, peraltro, che tutti pensano che internet sia una grande fonte gratuita, ma dietro questa fonte i costi ci sono. Nel nostro caso sono corposi e sono coperti dagli associati della nostra associazione che intervengono in chiusura di bilancio con fondi propri.

Per questi motivi ti chiediamo di scegliere “La Voce di Venezia” per il 5 x 1000.

Il 5×1000 destinato a La Voce di Venezia è un semplice gesto da fare al Caf o con il commercialista di riferimento. E’ sufficiente indicare la scelta nella dichiarazione dei redditi.

Come destinare il proprio 5×1000 a “La Voce di Venezia”?
Firmare lo spazio nel riquadro per “… il sostegno al volontariato e alle organizzazioni non lucrative di utilità sociale…” scrivendo sotto il nostro codice fiscale:
9 4 0 7 3 0 4 0 2 7 4

Il nostro giornale non ha finanziamenti pubblici come altri, non ha sovvenzionamenti, non appartiene ad alcuna rete editoriale, non è parte di un grande gruppo, è una voce libera nel panorama dell’informazione, locale e nazionale. Da sola, dal 2006, offre un servizio che almeno 12 milioni di persone l’anno trovano utile.

Tu puoi sostenerci senza spendere nulla, ci basta la tua firma.

Grazie

5X1000mio

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here