20.2 C
Venezia
venerdì 17 Settembre 2021

50 euro false spese ad ogni occasione: preso napoletano di Martellago

Homesoldi falsi50 euro false spese ad ogni occasione: preso napoletano di Martellago

Zero Branco la piazza preferita del falsario.

50 euro false spese con naturalezza a destra e a manca nei negozi di Zero Branco, tanto che le banconote avevano sempre il medesimo numero di serie.
I soldi falsi sono stati così smerciati in diverse occasioni, ma intanto le maglie dei carabinieri si stringevano attorno a lui.
Finché il 35enne, napoletano, è stato fermato e denunciato.
Ricostruite le sue ultime imprese.
Il giorno 27/04 è entrato in un bar, ha pagato uno spritz con la banconota da 50 falsa, ha ricevuto il resto ed è uscito. Ma a quel punto il proprietario si è accorto dell’inganno e l’ha raggiunto intimandogli di riprendersela.
L’uomo si è scusato “L’avranno rifilata anche a me…” e l’ha sostituita.
Ma si è allontanato solo di poco entrando in una gelateria per comprare del gelato pagando sempre con la banconota falsa.
Fortuna ha voluto che il barista precedente abbia visto la scena da lontano ed è corso ad avvisare la signora del trucco, così il falsario ha dovuto pagare di nuovo con soldi buoni.
Sfortunatamente, però, al terzo tentativo gli è andata bene.

Il 35enne pochi metri dopo è infatti entrato in una pizzeria a taglio ed ha acquistato della Margherita spacciando la banconota falsa ed allontanandosi indisturbato.
Le indagini successive dei carabinieri hanno poi stabilito che l’uomo due giorni prima aveva rifilato altri 50 euro falsi in un’altra pizzeria, mentre in un negozio Vodafone era emerso il trucco e avevano cercato di bloccarlo chiamando i carabinieri. In quell’occasione però si divincolò e si diede alla fuga.
Le sue imprese del 1° maggio lo hanno però tradito. In virtù di tutte le banconote da 50 euro spacciate, sempre con il medesimo numero di serie, il napoletano (con precedenti specifici) è stato denunciato.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor