Yoko è mancata, era la filantropa innamorata di Venezia

ultimo aggiornamento: 14/01/2015 ore 11:41

452

Yoko Nagae Ceschina è mancata

Si è spenta sabato a Roma la contessa Yoko Nagae Ceschina di origine giapponese. Aveva 82 anni la vedova dell’ imprenditore Renzo Ceschina, una delle donne più ricche di Venezia. Lei la proprietaria del Gran Caffè Quadri in Piazza San Marco fino ad un paio d’anni fa, quando la gestione passò alla famiglia Alajmo.
La più grande passione della contessa era la musica, tanto da esser coinvolta nell’operazione diplomatica che qualche anno fa rese possibile il concerto dell’Orchestra Filarmonica di New York a Pyongyang, nel gran Teatro della capitale della Corea del Nord.
Yoko Nagae Ceschina, originaria di Tokyo, faceva parte degli Amici della Fenice e della Venice International Foundation e aveva finanziato, qualche anno fa, il restauro del grande sipario storico del Malibran.

Era stata proprietaria anche di Palazzo Ruzzini Priuli, l’imponente edificio cinquecentesco di campo Santa Maria Formosa, venduto e trasformato in albergo in albergo di lusso. Laureata alla Tokyo National University of Fine Arts and Music la contessa arrivò in laguna negli anni sessanta per diplomarsi in arpa al Conservatorio di musica Benedetto Marcello e poi a Roma all’Accademia di Santa Cecilia.
Molti i concerti sponsorizzati dalla vedova innamorata di Venezia ma legata a San Pietroburgo, tanto da decidere di far portare le sue ceneri in Russia. Alla morte del marito divenne beneficiaria dell’imponente eredità di circa 200 milioni di dollari e dovette affrontare una lunga causa con il nipote del marito che le contestava la legittimità. La contessa vinse la causa e trascorse il resto della sua vita a sostegno della musica, la sua più grande passione.


Monica Manin

[13/01/2015]

Riproduzione vietata


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here