20.3 C
Venezia
domenica 19 Settembre 2021

Vogadona e Festa alla Certosa domenica 19

HomeAppuntamentoVogadona e Festa alla Certosa domenica 19

Vogadona 1a edizione, organizzata con il Comitato Vogalonga, accanto all’attesissima Festa alla Certosa domenica 19 settembre.
Due iniziative per finanziare progetti dedicati alle donne: accoglienza e sostegno allo studio di ragazze afghane a Venezia e la costruzione del reparto maternità a Darwonaji, in Etiopia.
Dopo lo stop del 2020 Fondazione Elena Trevisanato onlus rinnova il suo tradizionale appuntamento aperto alla città raddoppiando le iniziative solidali, entrambe in programma nella giornata di domenica 19 settembre.
Accanto alla tradizionale festa annuale, Fondazione Elena e il Comitato Organizzatore Vogalonga lanciano VOGADONA, una iniziativa di beneficenza dedicata al mezzo che più di ogni altro rappresenta Venezia: la voga alla veneta.
Una “gara di solidarietà”, con una speciale attenzione alle donne: la partecipazione – ad offerta libera- è aperta agli equipaggi femminili delle remiere veneziane e alle vogatrici che desiderano partecipare, grazie alla collaborazione con Canottieri Giudecca che metterà a disposizione delle imbarcazioni (iscrizioni fino al 15 settembre al sito vogadona.org; per informazioni e adesioni info@fondazione-elena.org; info@vogalonga.com).

Giovani donne saranno poi le destinatarie della raccolta fondi: il ricavato del primo anno della VOGADONA, sarà destinato all’accoglienza abitativa e al sostegno allo studio di studentesse afghane in arrivo nel nostro territorio, individuate nel corso di riunioni operative con il Tavolo delle Comunità accoglienti e con la Prefettura di Venezia.
Un dramma quello dell’Afghanistan, con le sue donne in fuga, che sta portando anche nella nostra città una moltitudine persone che hanno lasciato tutto e che non può lasciare indifferenti.
Il corteo, accompagnato dalla musica del gruppo Porte Perte, partirà alle 10.00 nei pressi di San Giorgio in Alga, proseguendo verso Sacca Fisola, San Clemente, San Servolo, Rio dei Giardini, Canale di San Piero fino al Canale tra le Vignole per arrivare alla Certosa.

Ad attendere le partecipanti sull’Isola della Certosa ci sarà la tradizionale festa annuale organizzata da Fondazione Elena, con attività per tutte le età. Aquiloni da costruire e far volare, laboratori creativi e, nel pomeriggio, favole ad alta voce per i più piccoli.
Per i grandi, oltre alle visite naturalistiche dell’isola, è in programma una visita al chiostro e agli interessanti documenti storici che contiene. Come sempre, non mancheranno ottimo cibo e intrattenimento musicale (biglietti: adulti, offerta minima 20 euro; bambini dai 6 ai 14 anni: 10 euro; posti limitati e prenotazione obbligatoria; l’accesso è consentito ai soli possessori di Green pass; prenotazione a info@fondazione-elena.org).

Il progetto da finanziare con il ricavato della festa riguarda la Somali Region etiope, dove Fondazione è attiva da oltre 10 anni: la sistemazione del piccolo reparto maternità nel villaggio di Darwonaji.
Oltre all’adeguamento della struttura, sono in programma la costruzione di una torre per l’acqua da 10.000 litri e l’approvvigionamento di attrezzature mediche e medicine.

Oltre al piccolo centro, è prevista l’istituzione di una clinica mobile dedicata anche alle donne in gravidanza e ai loro bambini; uscirà ogni settimana per le visite ai villaggi più lontani, con programmi di formazione sulla nutrizione, lo screening dei bambini malnutriti e per identificare i casi più critici da portare al presidio medico.

Il progetto è realizzato grazie alla collaborazione di Medici con l’Africa Cuamm e con il supporto di DGMDA, ONG locale con la quale Fondazione Elena collabora da oltre un decennio.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor