29.8 C
Venezia
sabato 31 Luglio 2021

Voce del Verbo di oggi: Pregare. 1a coniugazione, modo infinito. Di Andreina Corso

HomeUncategorizedVoce del Verbo di oggi: Pregare. 1a coniugazione, modo infinito. Di Andreina Corso

pregare giovane che prega

Voce del Verbo:
Pregare
Prima coniugazione – Modo infinito

Pregare, chiedere, supplicare i potenti d’Israele e Palestina, affinché le sirene non suonino sinistre sulle vite e sulle coscienze dei popoli.

Vi preghiamo. Chi vi prega? Noi, che assistiamo impotenti all’orrore che state perpetrando.
Vi preghiamo. Mettete fine a queste morti. Vi preghiamo.
Fin dove può giungere la violenza umana, dopo aver oltrepassato ogni confine.
Che ne è del vostro Dio, dove guardano i suoi occhi?
Cercateli, raggiungeteli. Vi preghiamo.
Le guerre sanno della distruzione e dell’odio.
Un amico, tanti anni fa scrisse un Manifesto sul massacro di Sabra e Shatila:
“Siano maledetti i potenti della terra… i bimbi piangono seduti per terra”.
Vi preghiamo senza titolo e volontà di maledire, che in quella circostanza è stato un grido estremo di ribellione e d’amore.

Vi preghiamo, sirene, di tacere e di dare accoglienza a notti quiete.
Opponetevi voi, che siete suono, alle parole della guerra.

Andreina Corso

[11/07/2014]

Riproduzione vietata

&#9674 Leggi tutti i verbi del giorno di Andreina Corso

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

4 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

  1. Vi prego, inserite questa notizia Notizia nella Categoria Voce del Verbo di Andreina Corso… prima che un cataclisma informatico…
    ma qui non c’era un link 🙂

  2. pregarono i capi in vaticano
    con l’ispirato francescano papa,
    rispose l’assemblea
    con razzi e cacciabombardieri,
    carri armati e bombe umane,
    elettronica e fosforo,
    tutti uniti in una straziata
    preghiera di pace

  3. Secoli e secoli d’odio hanno colp’ito i popoli e ancora oggi la radio ha detto che volano missili nel cielo e che i morti continuano ad aumentare. Chissà quanta paura vive la gente, quanta pena!

  4. Ci vorrebbe una voce, quella dell’umanità tutta che convincesse i potenti di quei paesi a cercare di raggiungere una pace. Il mondo adesso è con il fiato sospeso. Non è giusto.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.