20.4 C
Venezia
giovedì 29 Luglio 2021

Venezia, turista picchiato e rapinato durante Carnevale: presi!

HomeCarnevale di VeneziaVenezia, turista picchiato e rapinato durante Carnevale: presi!

Venezia: picchiarono turista in una tentata rapina, 2 arresti questa mattina.
I carabinieri del Nucleo Natanti di Venezia hanno infatti eseguito un’ordinanza di custodia cautelare – in carcere e agli arresti domiciliari – emessa dal Gip del Tribunale nei confronti di due trentenni veneziani per tentata rapina a mano armata, avvenuta nel febbraio scorso ai danni di un turista straniero.
L’episodio risale al periodo di Carnevale, nei pressi di Rialto, quando un turista inglese era stato aggredito in una calle isolata, da due individui che lo avevano notato mentre stava consultando il proprio smartphone.
Dapprima si erano avvicinati all’uomo girandogli attorno quindi, coprendosi parte del volto con dei cappucci, gli hanno puntato contro delle pistole per farsi consegnare il telefono.
La vittima, impaurita, ha cercato di reagire all’aggressione, venendo colpito al volto

e minacciato con l’arma. L’azione era stata interrotta dall’arrivo di un gruppo di passanti, alla vista dei quali i due malviventi sono scappati per le calli vicine.
Il turista straniero ha poi chiesto aiuto ai dipendenti di un negozio.
L’indagine dei militari, grazie alle dichiarazioni dei testimoni, all’analisi dei tabulati telefonici e ai filmati delle telecamere a circuito chiuso in zona – tra le quali quelle gestite dal Comune di Venezia – hanno consentito di identificare i responsabili, non nuovi ad episodi di estrema violenza in città.
Gli investigatori però non sono riusciti a identificare il turista dato che non ha ritenuto di presentare denuncia né si è presentato presso qualche struttura sanitaria per soccorso o medicazioni.

(Rip.)
Venezia: picchiarono turista in una tentata rapina, 2 arresti questa mattina.
I carabinieri del Nucleo Natanti di Venezia hanno infatti eseguito un’ordinanza di custodia cautelare – in carcere e agli arresti domiciliari – emessa dal Gip del Tribunale nei confronti di due trentenni veneziani per tentata rapina a mano armata, avvenuta nel febbraio scorso ai danni di un turista straniero.
L’episodio risale al periodo di Carnevale, nei pressi di Rialto, quando un turista inglese era stato aggredito in una calle isolata, da due individui che lo avevano notato mentre stava consultando il proprio smartphone.
Dapprima si erano avvicinati all’uomo girandogli attorno quindi, coprendosi parte del volto con dei cappucci, gli hanno puntato contro delle pistole per farsi consegnare il telefono.
La vittima, impaurita, ha cercato di reagire all’aggressione, venendo colpito al volto

e minacciato con l’arma. L’azione era stata interrotta dall’arrivo di un gruppo di passanti, alla vista dei quali i due malviventi sono scappati per le calli vicine.
Il turista straniero ha poi chiesto aiuto ai dipendenti di un negozio.
L’indagine dei militari, grazie alle dichiarazioni dei testimoni, all’analisi dei tabulati telefonici e ai filmati delle telecamere a circuito chiuso in zona – tra le quali quelle gestite dal Comune di Venezia – hanno consentito di identificare i responsabili, non nuovi ad episodi di estrema violenza in città.
Gli investigatori però non sono riusciti a identificare il turista dato che non ha ritenuto di presentare denuncia né si è presentato presso qualche struttura sanitaria per soccorso o medicazioni.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.