giovedì 27 Gennaio 2022
4.8 C
Venezia

Venezia, Patto di stabilità: funzionari e dirigenti comunali in diminuzione

HomeNotizie Venezia e MestreVenezia, Patto di stabilità: funzionari e dirigenti comunali in diminuzione

Venezia, Patto di stabilità: funzionari e dirigenti comunali in diminuzione
Ancora lui, il Patto di stabilità, a minacciare e a mostrare le sue istanze. Questa volta colpisce i dirigenti comunali, che il Sindaco Luigi Brugnaro e la sua Giunta, vogliono riorganizzare in nome di quelle sanzioni che oramai annuvolano il cielo delle certezze e provocano temporali in ogni categoria di lavoratori che entra dentro il riflesso obbligato dallo sforamento del Patto.

Le cosiddette Posizioni Organizzative dirigenziali riguardano 250 persone e il Comune ritiene di risparmiare, dalla loro riduzione, oltre due milioni di euro. Lo stesso Comune, dentro la morsa delle restrizioni che impediscono spese e rinnovi contrattuali, si dice costretto questa scelta.

I direttori che coordinano i settori e gli uffici, saranno 10, anziché 25 e sono previsti allo scopo, accorpamenti e rotazioni. Saranno ridotti ulteriormente ( erano già diventati 61 rispetto i 90 originari) anche i dirigenti comunali che lavorano in fasce differenziate operative.

Le posizioni organizzative, nuovo lessico comunale (P.O) dovranno affrontare una valutazione sul merito, sulla professionalità e le loro competenze verranno ridiscusse e giudicate sui parametri che la stessa Giunta si è data. Si suppone riguardino l’efficienza comparata ai salari che già hanno impensierito i sindacati preoccupati che si mettano a rischio i diritti acquisiti.

Già alcuni tagli sono stati effettuati dal Sindaco, come quello del Consigliere diplomatico nominato dai sindaci Costa e Orsoni.

Delicata e pregnante la questione sulle Politiche Sociali che si accostano anche al Settore della Polizia urbana per i suoi risvolti più vulnerabili.

Il dirigente Marco Agostini è stato nominato dal Sindaco Comandante generale dei Vigili, come a spingere sulla realizzazione di quel progetto di Pronto intervento in essere, sulle situazioni a rischio e di degrado della città, che non può essere solo di ordine pubblico.

E che senza l’opportuno sguardo analitico d’insieme degli operatori delle politiche sociali, rischia di non affrontare i problemi con la dovuta delicatezza e competenza.

Andreina Corso | 27/05/2016 | (Photo d’archive) | [cod comuve]

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Un Campagnolo a Venezia: la venezianità vista da un Millennial boy. Lettere

UN CAMPAGNOLO A VENEZIA: la venezianità vista da un Millennial boy Fin dai primi giorni di scuola superiore nel centro storico veneziano, il biglietto da visita da parte dei miei nuovi compagni e compagne di classe è stato questo: -“Da dove ti vien,...

Porto off-shore: tempi lunghi e incertezza sulla crocieristica

Le 11 proposte per il concorso di idee del porto Off-shore di Venezia arrivate all’Autorità di Sistema portuale del Mare Adriatico Settentrionale sono state accolte con ottimismo. C’è chi ha letto in questa nutrita partecipazione un inaspettato interesse per Venezia ma in...

“Nessun veneziano che conosco tornerebbe a vivere a Venezia”. Lettere

In risposta alla lettera “Venezia è ingorda di denaro. Sarebbe l’ora di un progetto sostenibile”. Mi si spezza il cuore ogni volta che vado a Venezia. La mia città dove sono nata e cresciuta e che amo profondamente. Vivo in terraferma da...

Caro capitano Actv ti ringrazio. Lettere al giornale

Caro capitano Actv ti ringrazio. Sono quello che aspettava la corsa del 4.1 al pontile dei Giardini ieri, venerdì mattina alle 7.27. Non è colpa mia se sono una persona anziana. Ho lavorato tutta una vita e adesso ho bisogno di usufruire dei...

Malore improvviso: muore a 52 anni mentre parla col collega

Malore improvviso mentre parla con un collega. Una circostanza apparentemente inoffensiva e priva di pericoli che però, in questo caso, non ha egualmente lasciato scampo alla vittima. Luca Cogno aveva 52 anni e venerdì mattina si è sentito male mentre stava conversando...

Pensioni: cosa vuol dire Quota 102

Pensioni: sembra segnata la strada, e va verso Quota 102. Ma che cos'è "Quota 102" che va a interessare una platea di 50mila persone in 2 anni? Quota 102 (che arriverebbe al posto di Quota 100 che si esaurisce il 31 dicembre) dall'anno...

Psoriasi, nuova cura: Secukinumab risulta efficace e può arrivare presto

Psoriasi, c'è una nuova cura: Secukinumab. Finalmente, dopo tante speranze e dopo tanti falsi miti, arriva una buona notizia su una patologia della pelle che riguarda 125 milioni di persone nel mondo. Psoriasi, c'è una nuova cura che promette molto bene e, soprattutto,...

“Vi invidio colleghi sospesi, passerete Natale a casa”: la lettera di una dottoressa in prima linea. Di Andreina Corso

Lettera di una dottoressa che combatte il Covid in prima linea ai colleghi sospesi: "Passerete Natale con i cari e poi tornerete al lavoro"

Non si è vaccinato: sospeso medico di base di Venezia, Castello

Salvatore Di Prisco, medico di base con ambulatorio a Venezia, nel sestiere di Castello, è stato sospeso dalla professione fino al 31 dicembre dal suo Ordine professionale. Il medico, molto preparato, con 34 anni di anzianità, con specializzazioni in otoiatrica e grande...

Dove si buttano le batterie a Venezia? E un cellulare? Ecco luoghi e orari: è una “ecomobile”

Forse non tutti sanno che a Venezia esiste un' "Ecomobile" acquea itinerante, che raccoglie alcune tipologie di rifiuti urbani pericolosi. Utile, pertanto, ricordarne orari e luoghi, anche perché con l’ora solare, da martedì 9 novembre, sono cambiati gli orari. E’ stata inoltre istituita...

Escort: quello che i veneziani vogliono. I racconti di Silvia, escort di Venezia

Chi sono i clienti delle escort a Venezia? Lo racconta una delle prime escort in classifica del sito di Escort Advisor, il primo sito di recensioni di escort in Europa. Silvia di Venezia, che esercita la professione nella città lagunare da...

“Venezia è tutta centro storico, ma vedo gente non residente a passeggio”. Lettere

Emergenza Covid: Ordinanza regionale 151: si può passeggiare solo "al di fuori delle strade, piazze del centro storico della città, delle località turistiche, e delle altre aree solitamente affollate". Venezia tutta centro storico, fatta di strade non certo rurali, è località turistica,...