mercoledì 19 Gennaio 2022
7.6 C
Venezia

Venezia rialza la testa: si girano tre film

HomefilmVenezia rialza la testa: si girano tre film

Venezia rialza la testa, al via le produzioni cinematografiche in città.
Ciak, si gira. La laguna vuota e semideserta diventa un set magnifico e silenzioso, ideale per realizzare film e serie televisive.
Una di queste inizia con l’omicidio di un ragazzino a Venezia e ben presto le indagini porteranno a collegare il fatto alla pedopornografia.
Sono numerose le troupe che in questi giorni si possono scorgere in giro per il centro storico lagunare e che saltano all’occhio anche per l’assenza dei turisti e dei soliti rumori che affollano la città, nel silenzio delle strade e delle calli.
Questa mattina, nel piazzale della Stazione, a Santa Lucia, un’area è stata delimitata per permettere il trasferimento e l’installazione delle strumentazioni per le riprese della nuova produzione fiction Rai “Non mi lasciare”, una serie tutta italiana sui crimini legati alla pedopornografia.
Le riprese iniziano proprio sul Canal Grande con protagonista l’attrice Vittoria Puccini, nota

soprattutto per aver recitato in “Elisa di Rivombrosa”.
Sarà lei Elena Zonin, vicequestore della Polizia di Stato del Servizio centrale operativo di Roma.
La donna, esperta di crimini informatici, viene chiamata ad indagare sull’omicidio del giovane trovato morto a Venezia. L’incontro con un vecchio amore nella città d’acqua, a cui la protagonista è particolarmente legata, rendono la trama avvincente e nel contempo sentimentale.
La fiction vedrà gli attori esibirsi tra Venezia e Mestre, la regia è affidata a Ciro Visco, che ha diretto, tra gli altri, la quarta stagione di Gomorra e un’altra serie di successo andata in onda recentemente : “Doc – nelle tue mani,” con l’attore Luca Argentero.
Questa mattina nel piazzale di Santa Lucia c’erano barche e operatori come non se ne vedevano da qualche tempo a Venezia, ad esempio come quando a novembre c’erano state le riprese di Mission Impossible 7 – Lybra, con Tom Cruise.
In questo momento ci sono più progetti cinematografici che si stanno realizzando nella Serenissima, per il grande e piccolo schermo, ed animano così il centro storico lagunare.
E’ anche questo è un modo per tenere viva la città. Proprio il periodo dell’emergenza sanitaria,

con le sue attività chiuse e campi vuoti, diventa l’occasione ideale di riprendere una Venezia semi deserta e immobile nella sua bellezza, senza folle di turisti e spettatori dietro le transenne che chiedono selfie e autografi. Uno spazio scenico in cui si può lavorare senza particolari limitazioni né ostacoli, senza rumori e disturbi durante le riprese. Insomma, un set cinematografico naturale.
Oltre alla fiction “Non mi lasciare”, in questi giorni sono in corso le riprese del film anglo-canadese Across The River And Into The Trees, (Di là dal fiume e tra gli alberi), l’adattamento cinematografico del romanzo di Ernest Hemingway, pubblicato a New York dall’editore Scribner il 7 settembre 1950. Richard Cantwell, il personaggio principale semi-autobiografico, è un ufficiale americano in servizio in Italia subito dopo la Seconda Guerra Mondiale, nel 1946.
Il film è diretto dalla regista spagnola Paula Ortiz e le riprese avvengono in varie parti del Veneto, il cast internazionale che affianca il protagonista Liev Schreiber vede Matilda De Angelis, Josh Hutcherson, Laura Morante, Sabrina Impacciatore, Alessandro Parrello e Maurizio Lombardi.
Dal prossimo week-end si realizzeranno anche le riprese del reality Amazon

“Celebrity Hunted – Caccia all’uomo”.
Un reality show in cui i concorrenti sono vip che vengono cercati come latitanti, fuggitivi braccati dai cosiddetti “cacciatori”, un team di professionisti del settore investigativo organizzati in squadre operative preposte alla cattura fisica dei personaggi, che devono raggiungere in due settimane un luogo sicuro, un rifugio, con pochi soldi e un kit di sopravvivenza. Nella scorsa edizione tra i fuggitivi famosi c’erano anche Francesco Totti e Fedez, ma in questa edizione i vip devono ancora essere svelati.
Non sarà quindi così inconsueto camminare per Venezia e imbattersi, già da questo sabato, in qualche personaggio famoso che partecipa alle riprese.
Giorgia Pradolin

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

2 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Polmonite Bilaterale da Covid, ricoverata in rianimazione. Ha sette mesi

A sette mesi ha il Covid ed è ricoverata in rianimazione. Alla piccola viene assicurata la migliore assistenza possibile, per questo è stata trasferita dalla Calabria a Roma. La piccola ha soli sette mesi ed è ricoverata in terapia intensiva perché contagiata...

Impiegati d’albergo: “Non siamo noi il male di Venezia, non dimenticateci”. Lettere

  "Anch'io voglio tornare a lavorare ma..." Breve racconto di una receptionist di un hotel di lusso   Ormai sono mesi che, con l'albergo chiuso, vivo solo "grazie" alle briciole della cassa integrazione. Voglio tuttavia ricordare a tutti che prima non era la terra promessa come...

Morte improvvisa dopo vaccino, esposto in Procura a Mira

Alessandro Cavarretta, 51 anni, mercoledì scorso si sottopone al vaccino, dopo due giorni la morte improvvisa lasciando tutti nell'angoscia e con una domanda pendente: perché? Il certificato di decesso parla di arresto cardiocircolatorio ma essa non chiarisce come diagnosi di morte, è...

“Venezia è ingorda di denaro. Sarebbe l’ora di un progetto sostenibile”. Lettere

Io vengo saltuariamente a Venezia dove possiedo un mini appartamento comperato 15 anni fa. Amo Venezia la sua storia i suoi scorci e la sua arte. Mi sono riconosciuto in essa essendo discendente da famiglia istro-veneta. Purtroppo negli ultimi anni Venezia...

Festa riuscita? Ve la racconto io la festa: un Rave in via Garibaldi. Lettere

Gentile direttore, vorrei sapere perché tutti contribuiscono a portare avanti questa farsa degli eventi in sicurezza quando invece è solo un'attività di facciata. Situazione di questa notte: un esercito di agenti a controllare che i residenti si posizionassero diligentemente entro gli spazi...

Turisti riducono Piazza San Marco pizzeria a cielo aperto: da oggi non pagherò più le tasse

Il prof. Tamborini denuncia che la Polizia Municipale è intervenuta solo dopo molte insistenze e quando ormai non c'era più niente da rilevare. Oltre al fatto che ormai non viene praticamente sanzionato più nulla (neanche agli abusivi), perchè un cittadino deve...

“Far pagare spese sanitarie a chi non si vaccina: proposta oscena”. Lettera

La proposta di far pagare le cure sanitarie a chi si ammala dopo aver rifiutato il vaccino è oscena: "E le altre malattie?"

“Limitare il turismo per una ristretta parte di residenti di Venezia? Follia”. Lettere

"L'unica ricchezza per Venezia è il turismo e un turismo molto sostenuto è l'unico che può dare delle entrate a tutti".

Amira Willighagen: il video della bambina di 9 anni che fa sbiancare i giudici di Holland got talent

Amira Willighagen è una bambina olandese assolutamente normale, se non fosse per il fatto che ha un dono eccezionale, e il video qui sotto lo sta a dimostrare. Per lei si sono scomodati i più famori critici internazionali, e c'è chi addirittura...

Venezia e sovraffollamento di turisti: altro weekend di passione

Ritorna l’onda alta della marea di turisti che assediano Venezia e che rispecchiano, come già tante volte abbiamo visto in questi anni, le situazioni di disagio e di crisi che la città si trova a subire a causa del sovraffollamento, dopo...

Mose solo da bloccare, progetto scollegato dalla elementare realtà lagunare

Mose; non solo un progetto da bloccare, ma una riflessione tecnica sulle responsabilità concettuali di una operazione sviluppata da un team di eminenti studiosi, totalmente scollegati dalla elementare realtà lagunare. A chi conosce il fango lagunare,i problemi legati alla corrosione galvanica, all'agressività...

Plateatici liberi a Venezia, ma mia madre non riesce più a passare. Lettere

Gran parte della città comprende e approva la delibera comunale che recita ”I pubblici esercizi possono occupare suolo pubblico anche in deroga alle limitazioni poste dalle norme vigenti, con il massimo della semplificazione amministrativa possibile, fino al 31 Luglio”. Ma la...