5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
15.2 C
Venezia
mercoledì 12 Maggio 2021

Venezia, altri milioni in arrivo: dal Viminale soldi a provincia e capoluogo per i servizi ai cittadini

HomeVeneziaVenezia, altri milioni in arrivo: dal Viminale soldi a provincia e capoluogo per i servizi ai cittadini

coronavirus dati aggiornati divisi venezia chioggia primi
Da Roma stanno per arrivare in Veneto 194 milioni per i Comuni e le Province.

Lo annuncia il sottosegretario all’Interno, Achille Variati, che spiega la suddivisione delle risorse utili a «permettere agli enti locali, impoveriti dagli effetti dell’emergenza sanitaria, di garantire servizi essenziali ai cittadini.

Il Viminale metterà in liquidazione nelle prossime ore – dice Variati – quasi 2.5 miliardi di euro per Comuni, Province e Città Metropolitane. Di questi, poco meno di un decimo sarà destinato al Veneto».

Le somme si aggiungono a quelle già erogate a fine maggio: in Veneto 83 milioni.

In dettaglio: 59,6 milioni andranno in provincia di Venezia. Il capoluogo lagunare riceverà 43,8 milioni.

Nella definizione di questo secondo riparto, «nel dialogo tra i ministeri dell’Interno ed Economia e Finanza con Anci, l’unione dei Comuni, e Upi, l’unione delle province, è stato fondamentale adottare un criterio – spiega Variati – : ripristinare quanto gli enti locali hanno perso al netto di eventuali minori spese».

Le entrate che per i Comuni si sono ridotte ci sono soprattutto Imu, Tari e l’addizionale comunale Irpef.

Per le Province: tassa di trascrizione ed Rc auto. Tra le minori spese sono state considerate la riduzione degli straordinari del personale e alcune contrazioni dei costi di gestione o dei servizi.

I mancati introiti relativi all’imposta di soggiorno non sono compresi in questo provvedimento, e verranno affrontati a parte nelle prossime settimane.

A.G.

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor