8.4 C
Venezia
mercoledì 01 Dicembre 2021

Venezia affollata di turisti, impossibile camminare o prendere un vaporetto

HomeNotizie Venezia e MestreVenezia affollata di turisti, impossibile camminare o prendere un vaporetto
la notizia dopo la pubblicità

Venezia affollata di turisti

La crisi? Evidentemente non conosce il turismo, o le città d’arte. Per questo weekend di Pasqua il panorama cittadino offre una Venezia affollata di turisti oltre ogni ragionevole limite: folle e code ovunque, a San marco per entrare in basilica o altrove, ai bagni pubblici e privati, ai pontili per salire o scendere a bordo dei vaporetti, e via dicendo.

Le vacanze di Pasqua hanno smentito le cassandre che pronosticavano una stagione turistica fiacca facendo riaffacciare orde di turisti a Venezia: gruppi scolastici, gite organizzate, e famiglie ‘fuori porta’. Ma non c’è molto per stare allegri, l’economia evidentemente non ne beneficia, la stragrande maggioranza di essi hanno zainetto con panini e acqua al seguito.

Come sempre, in questi casi, i veneziani si interrogano sul reale beneficio di tale quantità e qualità di turismo. I prezzi di eventuali straordinari Veritas per il carico maggiore di immondizie ricadrà tipicamente sui residenti, l’azienda dei trasporti cittadina, che riesce a malapena a far fruire il servizio con flusso ‘normale’, cercherà per quanto possibile di rinforzare le linee di grande afflusso, tipicamente quelle per il Canal Grande, ma i mezzi saranno comunque insufficienti, obbligando la ricorrente signora di una certa età a viaggiare con un trolley che le spinge tra le gambe e uno zainetto che minaccia di toglierle gli occhiali ogni volta che l’ospite si gira perchè vede qualcosa di interessante fuori dal finestrino.

Una Venezia affollata di turisti, che rende impossibile camminare o prendere un vaporetto, a causa di un numero fuori controllo di persone che arrivano con centinaia di pullman di comitive «mordi e fuggi», centinaia di famiglie che arrivano in treno e migliaia di esse che approdano con lancioni e navi.

Actv ha rinforzato le corse aggiungendone 60, per lo più sulle linee 3, 2 e 1. Al lavoro, 90 vaporetti e altri 10 erano pronti a salpare per il rientro nel tardo pomeriggio.
Ma anche il tipo di provvedimento deciso per tamponare l’emergenza intristisce i residenti, ed ognuno lo può leggere sul sito ufficiale dell’azienda: «Fino a domenica 4 maggio, in occasione delle festività pasquali e dei ponti del 25 aprile e 1 maggio, per assicurare un’adeguata offerta, Actv ha programmato corse di rinforzo nelle tratte maggiormente frequentate». Sottotitolo: per trovare mezzi e personale sono però state cancellate corse di 5.1, 5.2 (le Giracittà di cui usufruiscono continuamente i residenti) ridotte tra le 12.30 e le 15.30 e tra le 16.30 e le 20, tra le 12.30 e le 14.30 per quanto riguarda i 4.1 e 4.2.

Consiglio per non arrabbiarsi nella Santa Pasqua: state alla larga dalle zone di San Marco, oltre ad una concentrazione di esseri umani per metro quadrato ai margini dell’ordine pubblico, vedrete la vostra città ridotta a bivacco per comitive stanche di camminare sedute per terra, altri con i piedi in acqua perchè fa così ‘caratteristico’, e altri ancora aggiungere l’imbottitura al panino tagliato appoggiandosi ai Leoncini o alle passerelle dell’acqua alta trasformate in tavolini e posti a sedere di fortuna.

E così, sono in molti a sperare nella clemenza del tempo… al contrario.

Paolo Pradolin

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Rottweiler libero in spiaggia azzanna una donna, paura a Jesolo

Il rottweiler ha attaccato e affondato i denti al polso della malcapitata che cercava proprio in questo modo di "parare il colpo".

La manifestazione di Venezia contro il vaccino: siringhe come carri armati

La difesa ferrea delle proprie convinzioni, ha scatenato gli oltre mille manifestanti contrari al vaccino e alla certificazione verde e li ha trasformati in oratori e attori impegnati a interpretare un copione pieno di riferimenti storici e di accenti letterari e...

Due Coca-Cola (per fare pipì) a Venezia? 8 euro (al banco). Lettere

Gentile cronista, premetto che sono di Treviso, non sono di provenienza "locale" e forse questo conta ancora nella vostra città. Lunedì 25 ottobre, mi trovavo con mia figlia, in gita a Venezia con altre famiglie e compagne di mia figlia. Visitando la vostra magica...

Incontro cittadino sui plateatici: i tavolini di Venezia al posto originale il 31/12

A fine anno scadono le concessioni che hanno consentito di moltiplicare i plateatici a Venezia, lo ha garantito l'Assessore

Essere disabile di serie B a Venezia: se non hai la sedia a rotelle non ti credono

Cara Redazione, mi chiamo Maurizio Coluccio, 48 anni, nato a Novara, Assistente della Polizia di Stato in pensione per una malattia autoimmune rara, da esserne l'unico caso al Mondo, incurabile, tanto da dover ricorrere già per ben già due volte a trapianti...

Sanzione disciplinare irrogata dal datore di lavoro. L’impugnazione. I principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

La Sanzione Disciplinare irrogata dal datore di lavoro. Vediamo oggi l'impugnazione della sanzione e i principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

“Venezia non è più in pericolo??” Decisione Unesco incredibile. Lettere

I TURISTI continuano a soffocare Venezia senza alcuna limitazione, specie quelli pendolari che sbarcano con barche “Gran Turismo” col benestare del sindaco che ad oggi non ha posto in essere alcun limite. Anzi, pare interessato a far “assaltare” la città da...

Brugnaro in situazione di conflitto di interessi? Interrogazione al governo

I terreni acquistati da Brugnaro all' "entrata" di Venezia oggetto di un conflitto di interessi? Lo chiede SI con un'Interrogazione, "Secondo un'inchiesta del quotidiano 'Il Domani', la giunta del Comune di Venezia, all'interno del piano per la mobilità sostenibile Venezia 2030, ha...

“Anziani trattati come mentecatti all’aeroporto di Tessera”. Lettere

Buonasera, la presente per segnalare un fatto increscioso e poco carino accaduto ai miei genitori di 74 anni con una patologia grave di diabete che lo ha portato alla cecità di un occhio e a mia madre di 68 anni anche...

Salvate Venezia: i vip contro lo sfruttamento selvaggio che uccide la città

Sotto la spinta di Venetian Heritage, benemerita associazione già intervenuta tante volte generosamente per aiutare la salvaguardia, Mick Jagger, Francis Ford Coppola, James Ivory, Wes Anderson, Tilda Swinton, il direttore del Guggenheim Museum Richard Armstrong, l'artista Anish Kapoor scrivono a politici e amministratori.

Marinaio ‘sprezzante’, alterco in motoscafo Actv

E' ormai un quarto alle 8 e alla fermata di San Pietro di Castello non si vede ancora all'orizzonte il motoscafo Actv con direzione Fondamente Nove, quello che porta i dipendenti dell'Ospedale Civile a lavorare (7,39 sul tabellone). "Passano altri cinque, dieci,...

8 Marzo dedicato alla Coreografa Luciana De Fanti. Di Andreina Corso

Se Italo Calvino ci perdona, se lo copiamo e ci lascia dire: se una sera d’inverno a Mestre una Grande Donna, un’Artista, una Ballerina, una Coreografa e una animalista ricorda suo figlio Omar Caenazzo, morto prematuramente in un incidente stradale, quella...