22.9 C
Venezia
lunedì 21 Giugno 2021

51enne di Malcontenta trovato morto dopo vaccino dalla moglie. Procura apre indagine

Homemorte improvvisa51enne di Malcontenta trovato morto dopo vaccino dalla moglie. Procura apre indagine

L'uomo era sofferente di una patologia rara ma non era in una situazione di pericolo tale da non procedere alla vaccinazione, tanto è vero che aveva ricevuto il "via libera" dai medici che ce l'avevano in cura.

51enne di Malcontenta, già con patologie precedenti, trovato morto dalla moglie, disteso sul pavimento.
Un decesso evidentemente sopraggiunto in maniera tanto repentina e improvvisa che non c’è stato nemmeno il tempo o la forza di chiedere aiuto.
Massimo C., 51 anni, già sofferente di una patologia rara, era stato vaccinato con entrambe le dosi.
Il 6 maggio l’appuntamento per la seconda dose di Pfizer. Il mattino del 7 maggio l’uomo è stato trovato dalla moglie senza vita, riverso sul pavimento della cucina.
La donna, attraverso l’avvocato di famiglia, ha presentato un esposto e la Procura di Venezia ha aperto un fascicolo di indagine sul decesso.
Il primo accertamento disposto è l’autopsia giudiziaria che verrà incaricata nelle prossime ore.

Massimo C. aveva 51 anni e da molti anni soffriva del Morbo di Addison, patologia dalla causa ancora sconosciuta, che provoca una reazione autoimmune in cui il sistema immunitario attacca e distrugge la corteccia surrenale. Uno dei primi sintomi del soggetto che ne è affetto è la stanchezza che si manifesta con una forma di debolezza cronica. Successivamente possono apparire tumori, infezioni o altre malattie note.
La moglie però è certa che il decesso sia sopraggiunto proprio a causa di una complicanza causata dalla dose di vaccino che al 51enne era stata inoculata solo il pomeriggio precedente alla morte così improvvisa e repentina.

L’uomo era seguito dagli specialisti del reparto di Endocrinologia dell’Ospedale all’Angelo per la sua patologia.
Era sposato dal 1996, amava gli animali e con la moglie gestiva un allevamento di cani di razza.
L’autorizzazione al vaccino anti-covid era arrivato dai suoi medici.
Nel pomeriggio del 6 maggio la seconda dose. Erano poi emersi dolori, nausea, vomito, e febbre ma, riportata la cosa ai medici, pareva che la cosa non fosse tale per cui allarmarsi.
Il mattino seguente la tragica scoperta.
Le indagini della procura ora dovranno stabilire se vi è stata correlazione tra la vaccinazione e la morte improvvisa.
Nelle prossime ore sarà l’autopsia a cominciare a dare le prime risposte.

» ti potrebbe interessare anche: “Vaccino Johnson & Johnson, fermato negli Usa: 6 casi trombosi, 1 morto

Data prima pubblicazione della notizia:

2 persone hanno commentato

    • Sì, aprono l’indagine così per fare vedere che fanno qualcosa. Indovina il risultato? Nessuna correlazione….?

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor