lunedì 17 Gennaio 2022
9.6 C
Venezia

Ulss 3 Serenissima: prenotazioni visite non urgenti dal primo febbraio

HomeUlss 3 Serenissima (ex Ulss 12 Veneziana)Ulss 3 Serenissima: prenotazioni visite non urgenti dal primo febbraio

Ulss 3 Serenissima, riprendono da oggi, lunedì 1° febbraio, le visite specialistiche ambulatoriali. Il monte-prenotazioni sospeso per l’emergenza Covid ammonta a ben 15.632 prestazioni già prenotate da riprogrammare, per questo sarà implementata l’attività ordinaria: più ore pagate agli specialisti per incrementare le visite.
L’Ulss 3 Serenissima è dunque pronta a recuperare dal primo febbraio tutte le prestazioni ambulatoriali non urgenti, sospese o non prenotabili negli ospedali, da normativa, in questi mesi di picco pandemico.
Tra queste, 15.632 erano quelle già prenotate, e sono state definite “in galleggiamento” (non annullate ma da recuperare appena possibile).
Sono circa dodicimila le richieste pervenute invece al Cup dopo la sospensione.
L’azienda informa che tutti i pazienti verranno ricontattati direttamente per confermare un nuovo appuntamento in base ai criteri di priorità clinica e temporali.

“Nel corso dell’emergenza epidemiologica l’azienda sanitaria ha continuato comunque a garantire nei suoi ospedali la prestazioni specialistiche oncologiche, a carattere d’urgenza (U) e con priorità alta (B) – sostiene il direttore generale dell’Ulss 3 Serenissima -. Ma in questo periodo sono state assicurate anche molte prestazioni non urgenti, gestite negli ambulatori e poliambulatori specialistici dell’Ulss 3 diffusi sul territorio”.
Grazie ai fondi della Regione Veneto, in questi ultimi mesi i distretti hanno infatti aumentato la loro attività per limitare il più possibile il numero delle prestazioni che ora sono da recuperare.
Da febbraio, dunque, progressivamente, verranno riprogrammate visite specialistiche e di diagnostica ambulatoriale non urgente negli ospedali e in tutta la rete ambulatoriale dell’Ulss 3, comprese le attività di libera professione intramoenia.

Come accaduto in estate, in questa fase di discesa del picco epidemico e di parziale ritorno all’attività ordinaria, grazie ad ulteriori fondi dell’Azienda sanitaria e della Regione Veneto, per accelerare il recupero delle prestazioni garantendo anche l’effettuazione delle nuove ci sarà un’immediata implementazione dell’attività ordinaria, con l’aumento delle ore e delle prestazioni sanitarie messe a disposizione dagli specialisti all’utenza.
Se la curva di contagi e ricoveri continuerà il suo trend in discesa, anche diversi reparti chirurgici che sono stati ridimensionati per lasciare spazio alle Aree covid e alle Terapie intensive torneranno progressivamente a riappropriarsi del loro spazio originario. Grazie alla diminuzione dei ricoveri, al momento i posti letto attivati nelle terapie intensive dell’Ulss 3 sono scesi da 96 a 86. Le terapie intensive di Chioggia e Mirano sono già completamente libere da pazienti positivi al Covid.

Anche il Cup, già dalla fine della prima fase, si è rafforzato arrivando anche a triplicare le linee telefoniche, passate in totale da 105 a 270, e aumentando il personale.
Le linee telefoniche bidirezionali attive sono passate da 60 a 120 nel distretto di Venezia-Mestre, con 43 operatori disponibili; da 30 a 90 nel distretto di Mirano-Dolo, con 32 operatori in campo; da 15 a 60 nel distretto di Chioggia.
Una volta presa la linea, un nuovo messaggio raccomanda ora agli utenti, nel caso in cui non riescano a parlare subito con l’operatore, di lasciare il loro recapito telefonico senza effettuare ulteriori telefonate: l’Ulss si impegna a ricontattarli tutti entro massimo 48 ore.
Per le visite di controllo dopo la prima, prescritte dallo specialista, le cosiddette visite di follow up, è stata messa a disposizione una nuova modalità di prenotazione: è il servizio Cup che ora chiama il paziente per riferirgli data e ora dell’appuntamento, senza la necessità che sia l’utente a dover contattare il servizio di prenotazioni.




Per facilitare le prenotazioni di esami e visite mediche l’Azienda sanitaria si rende poi disponibile su diversi fronti, oltre a quello telefonico. Un nuovo servizio internet permette al cittadino di inviare online, sul sito dell’Ulss 3, i dati della propria prescrizione: in questo caso il Cup ricontatta l’utente comunicandogli la data dell’appuntamento. Se preferisce, sempre dopo aver inserito i dati della ricetta, l’utente può anche ricevere direttamente un promemoria con la data dell’appuntamento già fissata. La stessa procedura è attivabile anche da da tablet e smartphone con l’app dedicata dell’Azienda sanitaria.
Inoltre è possibile prenotare le prestazioni sanitarie anche attraverso le farmacie convenzionate sul territorio: nel distretto veneziano hanno aderito 81 farmacie su 101, 60 su 72 a Mirano-Dolo e tutte le 22 di Chioggia.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Green Pass obbligatorio a Venezia a bordo dei mezzi Actv: ecco come e quando

Green Pass obbligatorio a Venezia a bordo dei mezzi di trasporto pubblico locale. La comunicazione arriva direttamente dall'Azienda che recepisce il DL del governo sul tema. E dato il rigore della disposizione non è certo il caso di prenderla alla leggera: la sanzione...

Polmonite Bilaterale da Covid, ricoverata in rianimazione. Ha sette mesi

A sette mesi ha il Covid ed è ricoverata in rianimazione. Alla piccola viene assicurata la migliore assistenza possibile, per questo è stata trasferita dalla Calabria a Roma. La piccola ha soli sette mesi ed è ricoverata in terapia intensiva perché contagiata...

Banchi souvenir in Piazza San Marco: più grandi e più ordinati

In arrivo nuove regole per i banchi di souvenir in piazza San Marco: stamani il sopralluogo sul posto  dell'assessore Costalonga. Il Comune è infatti al lavoro per riformare il vecchio regolamento per gli ambulanti del mercato di piazza San Marco, risalente al...

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Molti lettori si saranno posti il seguente problema: se usufruisco di giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap, devo occuparmi di quest’ultimo in quel periodo a «tempo pieno», solo durante il normale orario di lavoro, oppure posso comunque utilizzare quei giorni anche per riposarmi e dedicarmi ad altre attività? Quali sono gli abusi? Quali sanzioni rischio?

Venezia conserva l’ultimo “Mussin”, l’imbarcazione settecentesca che apriva la Regata Storica

Venezia: nascosta in uno squero, al sicuro, coperta da un telo che la protegge dalle intemperie e dal passare del tempo. Sola, con se stessa, memore degli splendori del suo passato e lontana dagli sguardi indiscreti di chi potrebbe restare deluso...

Le colpe dei veneziani e dei ‘venezianassi’. Lettere

In merito alla "lettera al giornale":  “Venezia è destinata a diventare un museo, fatevene una ragione”

8 Marzo dedicato alla Coreografa Luciana De Fanti. Di Andreina Corso

Se Italo Calvino ci perdona, se lo copiamo e ci lascia dire: se una sera d’inverno a Mestre una Grande Donna, un’Artista, una Ballerina, una Coreografa e una animalista ricorda suo figlio Omar Caenazzo, morto prematuramente in un incidente stradale, quella...

Venezia, come si aggirano i divieti. Anziani che fingono stretching, passeggiate di coppia, di gruppo, ecc

Un normale pomeriggio veneziano primaverile, come se il coronavirus non esistesse. È questa la situazione di venerdì 10 aprile incontrata scendendo a piedi da Sant'Elena dove il parco è ancora quasi normalmente frequentato anche da bimbi con genitori. In via Garibaldi,...

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi in mezzo a barche e vaporetti, arrivano i vigili: diventa violento

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi: un comportamento sconsiderato e incosciente che poteva finire in tragedia. Il fatto oggi, martedì mattina. L'uomo si getta nelle acque del Canal Grande dal Ponte degli Scalzi rischiando di schiantarsi sopra un mezzo di trasporto pubblico dell’Actv...

Polmonite Bilaterale da Covid, ricoverata in rianimazione. Ha sette mesi

A sette mesi ha il Covid ed è ricoverata in rianimazione. Alla piccola viene assicurata la migliore assistenza possibile, per questo è stata trasferita dalla Calabria a Roma. La piccola ha soli sette mesi ed è ricoverata in terapia intensiva perché contagiata...

Maestra veneziana in Terapia Intensiva. Era stata licenziata a Treviso perché “Il virus non esiste”

Sabrina P., maestra veneziana, è ricoverata in Terapia Intensiva all'Ospedale dell'Angelo di Mestre. Non vaccinata, no vax e negazionista della prima ora, era stata già sollevata da una scuola di Treviso in quanto continuava a ripetere ai bambini: "Il virus non...

“Venezia è patrimonio del mondo e non appartiene ai veneziani di adesso”. Lettere

In risposta alla lettera: "Le colpe dei veneziani e dei ‘venezianassi’. Venezia è patrimonio del mondo e non appartiene ai soli veneziani, specialmente quelli di adesso che non l’hanno davvero fondata. Tanto sbraitano contro il turismo /petrolio della città, ma in fondo cos’altro...