5.9 C
Venezia
martedì 26 Gennaio 2021

Ucciso a botte a 21 mesi. Dottore del pronto soccorso sotto choc

Home bambini maltrattati Ucciso a botte a 21 mesi. Dottore del pronto soccorso sotto choc
sponsor

Coronavirus Fase 2, medici di urgenza: pronto Soccorso a rischio caos

sponsor

Ucciso di botte a 21 mesi: fermati madre e compagno (che non è il padre naturale del bimbo morto). Inconfondibili i segni sul piccolo corpo, lividi e lesioni e per la situazione pericolosa il papà aveva già presentato un esposto a luglio. Purtroppo non è servito a evitare la morte al piccolo.

commercial

Oggi ci si interroga sui “perché”. Sarebbe stato il “silenzio-connivenza” e la “tolleranza” di uno stile di vita aggressivo, da “padre-padrone”. Uno stato che ha portato al decesso di una creatura innocente e al fermo della 23enne madre del bambino di 21 mesi morto.

Secondo l’accusa, nell’ospedale di Modica sarebbero stati accertati i postumi da lesioni. A procurargliele, sostiene la Procura di Siracusa titolare dell’inchiesta, sarebbe stato il convivente della donna, un 32enne, che non è il padre naturale del bambino e che era stato fermato ieri sera dalla polizia per gli stessi reati contestati alla madre: maltrattamenti in famiglia e omicidio.

L’uomo è stato portato nel carcere di Siracusa. Non sarebbe stata la prima volta, hanno ricostruito le indagini della polizia, che il piccolo subiva violenza fisica dal ‘patrigno’. Che in passato, in altri contesti, era stato già denunciato per maltrattamenti in famiglia.

L’uomo si sarebbe più volte lamentato perché non sopportava i suoi continui pianti e per questo, sostiene l’accusa, lo scuoteva e lo picchiava. Procurandogli anche, nei mesi scorsi, una frattura che è stata diagnosticata e medicata all’ospedale di Noto e che, fu spiegato ai dottori del pronto soccorso, era stata causata da una caduta a terra del piccolo.

Ma il padre del bimbo aveva presentato lo scorso luglio in Liguria, dove lavora, un esposto per maltrattamenti contro ignoti per lesioni ai danni del figlio. L’iniziativa sarebbe dovuta a dei lividi che il piccolo aveva in volto, vicino all’orecchio.

La nonna paterna aveva visto le lesioni e le aveva documentate con delle foto scattate al bambino che pare avesse anche problemi a camminare. E ieri però, è la tesi dell’accusa, l’aggressione, avvenuta nella casa della coppia un’abitazione di edilizia popolare di Rosolini, nel Siracusano, è stata particolarmente dura e violenta, tanto da procurargli delle lesioni fatali. E da rendere subito necessario l’intervento di un’ambulanza e del personale del 118.

Il piccolo paziente è stato subito portato nell’ospedale ‘Maggiore’ di Modica, città del Ragusano dove c’è il nosocomio più vicino a Rosolini. Anche questa volta, accusa la Procura di Siracusa, i due avrebbero mentito sull’accaduto. Cercando di nascondere la violenza con delle bugie: hanno detto che il piccolo era stato male, che aveva ingoiato un giocattolo, che era caduto, che era rimasto incastrato in una porta di casa.

Ma le ferite evidenti e l’esperienza del medico di turno al pronto soccorso hanno fatto scattare l’allarme e le indagini del personale del locale commissariato di polizia. Il dottore sarebbe rimasto “senza parole”, quasi “sotto choc”, davanti alle lesioni presenti sul corpo senza vita del bambino di 21 mesi.

Il medico non ha avuto esitazioni ed ha avvisato gli investigatori. Le indagini della polizia sono state veloci. La madre ha prima cercato di ‘coprire’ il compagno, ma poi ha raccontato l’accaduto e ha svelato anche le violenze che l’uomo avrebbe commesso nel tempo nei confronti del piccolo e anche nei suoi. Che lei avrebbe accettato in silenzio, senza mai parlarne con alcuno, tanto meno presentando denunce.

Un atteggiamento che, secondo la Procura di Siracusa, l’ha resa in qualche modo complice del delitto per non avere protetto un piccolo indifeso. Nessuna aggressione, invece, avrebbe subito un altro figlio, più grande, di circa sei anni, che la 23enne aveva avuto durante una ‘vecchia’ relazione poi finita.

Il padre del bambino di 21 mesi non viveva da tempo a Rosolini, ma in Liguria alla ricerca di un lavoro maggiormente stabile. Erano stati i familiari di quest’ultimo in passato a notare che “il bambino non era sereno” e avevano incaricato un legale di fare intervenire i servizi sociali perché non vedevano il piccolo con continuità, e nell’ultimo tempo da diversi giorni.

Dell’altro figlio della donna, portata nel carcere di Messina, si occuperà il Tribunale per i minorenni di Catania che dovrà decidere sul suo affido temporaneo.

Le indagini del commissariato di polizia di Modica sono state coordinate dal procuratore di Siracusa, Sabina Gambino, dall’aggiunto Fabio Scavone e dal sostituto Donata Costa. I magistrati hanno disposto l’autopsia.

(foto da archivio)

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Morte della donna dimessa a piedi dal pronto soccorso, partite le indagini

Ci saranno minuziose indagini conseguentemente al decesso di Fabiana Carone, la povera donna di 52 anni morta dopo aver fatto rientro al proprio domicilio...

Oltre 400 daspi a Venezia nel 2020, ritirate 83 patenti

Oltre 400 daspi urbani a Venezia nel 2020. Il Comando generale della Polizia locale di Venezia informa che, in occasione della festività di San Sebastiano,...

Coronavirus Venezia, curva rallenta. Addio al gestore della Latteria Popolare, 57 anni

Coronavirus Venezia con la curva che rallenta, finalmente. Si spera diventi presto possibile dimenticare i giorni in cui si superavano i 500 nuovi contagi in...

Crolla a terra a San Giovanni Grisostomo, malore fulminante

Verosimile malore fulminante a San Giovanni Grisostomo, a Venezia, ieri sera. Un uomo che stava passeggiando è improvvisamente crollato a terra probabilmente colto da un...

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. L’azienda : un errore

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. Un mero "errore materiale" secondo la spiegazione. Uno scambio di fiale? Una cosa così. E' successo...
commercial

L’Isola dei Famosi 2021, i concorrenti: indiscrezioni su 47 possibili naufraghi

Il Grande Fratello VIP non è finito, anzi, ancora non è chiaro quando andrà in onda la finale. Nel frattempo già si parla del...

Altro bambino di 9 anni muore con la corda al collo. Social, sfida, gioco: qual è la matrice di questa follia?

Un altro bambino, questa volta di 9 anni, è morto impiccato in casa. Espressione dura che descrive tutta la crudezza di questa follia che...

Veneto prossima settimana in zona arancione o gialla. Zaia: «Sicuramente non rossa»

Sono 1359 i positivi nelle ultime 24 ore in Veneto con l'incidenza dei contagi al 3%. Non avendo più con la nuova circolare la...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...

Incidente con lo scooter sul Ponte della Libertà: residente a Lido ricoverato in gravi condizioni

Incidente con lo scooter giovedì pomeriggio sul Ponte della Libertà. Un uomo di 57 è ricoverato in gravi condizioni a Mestre. Diverse le ipotesi della...
sponsor

Trovato morto nel letto d’ospedale dopo l’intervento al piede

Trovato morto nel suo letto d'ospedale dopo l'intervento al piede. E’ successo il 19 gennaio all'ospedale di Mirano: un uomo di 72 anni, Luigi Geretto,...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Whatsapp cede dati a Facebook? Fuga di utenti in massa: sospeso tutto per tre mesi

Whatsapp cede i dati a Facebook? Sul punto c'è una gran confusione, dice l'azienda di messaggistica, ma ormai il l'allarme era partito tra i...

Coronavirus Venezia, la seconda ondata si sta ritirando

Coronavirus Venezia e provincia, la seconda ondata da segni di regressione. Il primo segno si può interpretare con il tasso di occupazione dei posti letto. I...

Giovane fermato alla guida, ma non ha mai preso la patente. In auto droga e Taser

Compagnia Carabinieri di Venezia Mestre attenta e presente nei controlli coordinati del centro città e periferia. Tra i vari reati accertati ieri la condotta grave...
commercial

Mestre, sabato ore 18: centinaia per lo spritz senza mascherina [video]. Lettere

Mestre, sabato sera: poche ore fa. Il video parla da solo. La segnalazione del lettore questa volta produce le prove incontrovertibili di come (alcuni) giovani se...

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Ancora Legge n. 104. Cosa posso fare e non posso fare durante i giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap. Quali...

Coronavirus Venezia, nuovi positivi con leggera ripresa

Coronavirus Venezia (e provincia) una giornata in chiaro-scuro quella che va dalle ore 17 di martedì alle ore 17 di mercoledì. In attesa che i...

Una famiglia distrutta. Tragedie del Covid, tragedie a cui manca un perché

Una famiglia distrutta dal Covid. Sterminati i genitori e il figlio. Una tragedia del Veneziano, della nostra provincia, al punto che ha fatto dire...

Covid: pazienti morti per colpa del medico? Dottore arrestato per improprio uso farmaci

Pazienti morti non per il Covid ma per colpa del medico? Un dottore è stato arrestato e posto agli arresti domiciliari per questa ipotesi. Va...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.