Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
1.1C
Venezia
lunedì 08 Marzo 2021
HomeNotizie di aperturaTiziana Cantone si è suicidata, si batteva per il ritiro di un video sexy dalla rete

Tiziana Cantone si è suicidata, si batteva per il ritiro di un video sexy dalla rete

Tiziana Cantone si è suicidata, si batteva per il ritiro di un video dalla rete

Tiziana era bella, aveva 31 anni, e la sua disponibilità ad appagare il suo ragazzo l’ha tradita prima ancora del compagno. Momenti che lei aveva reso piccanti per lui sono stati ripresi con un video dal ragazzo. Il video poi era stato mandato via Whatsapp ad un amico, che a sua volta l’ha mandato ad un paio di amici, che a loro volta… alla fine la povera Tiziana si è trovata nei siti porno specializzati come una sorta di regina dell’hard free.

Ma Tiziana non si era lasciata riprendere durante un rapporto sessuale un anno prima per questo scopo. Anzi, una volta che le immagini del video hanno cominciato a circolare ha fatto di tutto per ritirarle dalla rete ma pare impossibile far uscire qualcosa dal web.

Il suicidio ieri pomeriggio: Tiziana si è uccisa impiccandosi nello scantinato del palazzo dove abitava con la madre.

Tiziana Cantone aveva 31 anni, e dopo quel video la sua vita era cambiata. Aveva abbandonato il lavoro nel ristorante di famiglia, aveva abbandonato anche il suo paese in provincia di Napoli, e si era trasferita per un periodo in Toscana. Aveva provato ad abbandonare perfino il suo nome e ad assumere una nuova identità. E aveva provato a farla finita già nei mesi scorsi, ma senza la determinazione che ci ha messo stavolta.

La vita di Tiziana era cambiata e, a riprova che il web può essere anche un luogo selvaggio, tra i social e i profili che commentano sulla sua morte ce ne sono alcuni che ancora ironizzano su di lei in maniera volgare e addirittura sulla sua morte da ieri sera.

Tiziana aveva cercato di fare di tutto per difendersi dal massacro della rete: solo pochi giorni fa il giudice aveva accolto, seppure parzialmente, il ricorso d’urgenza presentato dall’avvocato Roberta Foglia Manzillo e aveva intimato a Facebook e a due testate giornalistiche online ( ilfatto24.it e blitzquotidiano.it ) l’immediata rimozione di ogni pagina, testo o foto riconducibili al video. Cosa non ancora avvenuta.

A schiacciare Tiziana sono stati tutti questi mesi in cui non solo si è sentita tradita da persone di cui si fidava e il rimpianto di aver capito quanto fosse stata ingenua e incosciente a condividere una cosa così privata come quel video. Di certo quello che non si aspettava era che la sua vita ne venisse sconvolta: la curiosità morbosa di identificarla dopo aver visionato il video ha portato addirittura alcuni di sbatterle contro del moralismo di facciata insultandola per strada, o, nel migliore dei casi, battute, sguardi e risatine.

Ora che Tiziana si è tolta la vita impiccandosi con una sciarpa si spera che l’oblio possa concederle la pace che non è riuscita ad avere in vita. Intanto la Procura di Napoli Nord ha aperto un fascicolo per induzione al suicidio. Per adesso contro ignoti, ma qualche nome potrebbe essere iscritto presto.

Mario Nascimbeni | 14/09/2016 | (Photo: da Facebook) | [cod visede]

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...
spot
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...
spot