The Imitation Game, l’enigma di Enigma

ultimo aggiornamento: 25/03/2015 ore 18:09

104

the imitation game film LARGE

Forse è giusto così. Forse serve un film come questo “The imitation game” per far raggiungere a una massa numerosa di persone la scoperta della vita di uno dei massimi geni del XXmo secolo (e forse dell’umanità), Alan Turing.
Forse possiamo passare sopra a tutti i manierismi, le semplificazioni, la melodrammaticità per essere raggiunti da una storia che è anche racconto di una serie di ingiustizie rivolte verso una persona davvero innocente, capace di fare del male solo a se stesso. Quindi assolviamo il film di Morten Tydlum senza riservagli alcun posto d’onore.

“The imitation game”, tratto dalla biografia su Turing di Andrew Hodges, è incentrato su un particolare momento della vita del matematico padre del computer. Momento cruciale per vari motivi; l’invenzione della macchina per decrittare “Enigma”, l’apparecchio di crittazione di messaggi nazisti relativi alle azioni di guerra, che tanto sangue fece scorrere e tanto invulnerabili resero le forze del Fuhrer.
La stessa costruzione della macchina (soprannominata Christoper ma solo nel film, in realtà Turing la chiamava “La bombe”) come prototipo del calcolatore elettronico e le ragioni dell’identità sessuale dello scienziato, perseguitato e praticamente “suicidato” dalle leggi britanniche sull’omosessualità (qualcuno ricorda il film “Victim” di Basil Dearden?).


“The imitation game” è un film per i nostri tempi, perché contiene in sintesi un flashback sul passato di temi deflagrati nel XXImo secolo.
Scienza informatica,confronto tra intelligenza artificiale e umana,identità sessuale. Forse molti biopic escono nelle sale in certi determinati momenti storici proprio perché, coscienti o meno, rappresentano e interrogano il presente della loro realizzazione. “The imitation game” sfrutta una struttura a doppio flashback interno (il sogno di un sogno di un sogno), partendo dal presente (del film) in cui vediamo un’incursione di polizia nell’appartamento dello scienziato mentre questi sta ripulendo accuratamente il pavimento da del cianuro di potassio. Le forze dell’ordine sono lì per una segnalazione di un presunto furto ai danni di Turing, il quale però nega che ciò sia mai avvenuto.

Non corro rischi di spoiler dicendo che il cianuro di potassio che…

> > segue > >


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here