Strage tribunale Milano, Guardie Giurate rinunciano a prestare servizio per Expo

ultimo aggiornamento: 12/04/2015 ore 16:51

117

Strage tribunale Milano, Guardie Giurate

La vicenda della sparatoria al tribunale di Milano ha aperto mille interrogativi, tra cui quelli relativi alla sicurezza che a volte mettono sotto esame l’affidabilità dei servizi offerti dalle figure di vigilanza privata “Guardie Particolari Giurate”, senza che si approfondiscano i temi legati alle mansioni di queste figure prefessionali esplicitamente dichiarate nell’appalto, spesso rivolto unicamente al risparmio.

In una lettera aperta pubblicata stamani sul Corriere in merito alla strage al Tribunale di Milano, Assvigilanza e Anivp, associazioni di categoria delle guardie giurate, stigmatizzano “il fenomeno dilagante” delle “gare al ribasso” e l’uso di “addetti di portineria” del loro personale.


Nel testo c’è anche una critica in tema di Expo: “Questo è stato uno dei motivi – si legge nel testo – per cui i nostri associati, seppur selezionati per partecipare alla gara per l’affidamento dei servizi di sicurezza in occasione dell’Expo 2015, hanno rinunciato a concorrere all’affidamento dei relativi appalti”.

12/04/2015

Riproduzione vietata


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here