Strage a scuola vestito da Darth Vader in Svezia. La lunga lista dei supereroi killer

ultimo aggiornamento: 24/10/2015 ore 08:01

256

Strage a scuola vestito da Darth Vader in Svezia

Sembrava uno scherzo di Halloween, ma si è rivelato un incubo.
Un 21enne mascherato da un personaggio di Star Wars ha seminato panico e morte ieri in una scuola svedese, brandendo una spada.
Tre i morti, compreso l’assalitore, e due feriti gravi.
E prima della strage, l’uomo si è addirittura fatto una foto con i ragazzi ignari.

Intorno alle dieci del mattino una persona mascherata con una divisa nera ed una maschera che ricorda Darth Vader, il cattivo della celeberrima saga cinematografica, è entrato alla Kronan School di Trollhattan, vicino a Goteborg, frequentata da 400 allievi dalla scuola materna alle superiori.
Alcuni ragazzi hanno subito pensato ad uno “scherzo di Halloween”, tanto più che il killer si è fatto fare una foto con due di loro, imbracciando una spada. Un insegnante però lo ha avvicinato intimandogli di togliersi la maschera per non spaventare i bambini.
Per risposta, ha ricevuto un fendente mortale di spada all’addome, scatenando il panico degli studenti, che a centinaia sono scappati fuori dall’edificio urlando.


Il giovane mascherato si è poi diretto verso le aule, aggredendo le prime persone che aprivano la porta. Due studenti tra gli 11 e i 15 anni ed un insegnante sono rimasti feriti gravemente. Uno degli allievi è morto in ospedale.

La follia omicida è stata interrotta dalle forze dell’ordine, che hanno sparato due volte all’aggressore, morto anch’egli dopo il ricovero. Dalla polizia, in seguito, non sono emersi molti dettagli.

L’assalitore, di 21 anni, non aveva legami con la scuola, viveva in città, ma nulla è stato detto sulla sua identità o sul possibile movente. Tuttavia, sono state trovate informazioni
“interessanti” dagli inquirenti che hanno perquisito la sua abitazione.


Il giovane che ha ucciso due persone in una scuola svedese travestito da Darth Vader, il cattivo di Guerre Stellari, ha macabri predecessori.
La memoria torna soprattutto al 20 luglio 2012, ad Aurora, cittadina vicino a Denver, dove si celebra come in tutti gli Stati Uniti la premier di ‘The Dark Knight Rises – Il Cavaliere Oscuro’, l’ultima puntata della saga di Batman. James Holmes, un ex studente di neuroscienze di 24 anni, entra da un’uscita di sicurezza della sala, poco dopo la mezzanotte, quando il film è già iniziato.
Nella sua criminale follia sceglie di vestirsi da ‘Bane’, il ‘cattivo’ della pellicola. Armato fino ai denti, con pistole e fucili, protetto da un giubbotto anti-proiettile, prima fa esplodere un paio di gas lacrimogeni, poi apre il fuoco all’impazzata, in silenzio, a caso.
Molti spettatori all’inizio confondono i colpi mortali, con quelli del film.
Restano uccise 12 persone, 59 i feriti. Holmes viene arrestato all’uscita, dichiarando di essere Joker, un altro cattivo della saga, e di essersi tinto i capelli di arancione per assomigliargli. Verrà condannato a 12 ergastoli.

In Germania, sempre nel 2012, un volontario della Croce Rossa usa una maschera di Saw – L’enigmista, film horror del 2004 girato da James Wan, per sgozzare la sua vicina con quaranta coltellate.

E poi ancora a Parigi, nel 2000, un ragazzo di 16 anni accoltella i genitori dopo aver visto ‘Scream 3’, horror firmato da Wes Craven. Indossa una cappa nera ed una maschera bianca da fantasma, proprio come il sinistro protagonista della saga.

Mario Nascimbeni

23/10/2015

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here