Sindaco di Barcellona ci indica come cattivo esempio sul turismo, Brugnaro: “Venga a trovarmi”

ultimo aggiornamento: 08/07/2015 ore 17:12

101

sindaco barcellona denigra turismo venezia brugnaro venga qui

France 2 aveva appena fatto danni d’immagine su città storica e vetro, ed ora ci mancava il sindaco di Barcellona a dire come stanno le cose nella nostra povera città.
“Noi non faremo la fine di Venezia”, la frase (poco felice ma realista) della Signora Ada Colau che ha preannunciato misure tese a limitare il turismo selvaggio che stravolge e affossa la città e i residenti.

Brugnaro, sindaco di Venezia, è intervenuto oggi sul tema:
“Invitiamo il Sindaco di Barcellona, Signora Ada Colau – che forse è stata un po’ incauta nelle dichiarazioni – a venire, mia ospite, a Venezia. Potrà essere l’occasione per mostrarLe le straordinarie bellezze della nostra Città e magari per farLe cambiare idea sul fatto che Venezia e’ viva e vuole vivere, come città che incontra il mondo. Non è comprensibile che si cerchi visibilità sui media con affermazioni gratuite e lesive della dignità della nostra Citta’. Spiace constatare come spesso alcuni media locali e stranieri veicolino un’immagine parziale e distorta che non fa il bene della Citta’. Per questo non escludiamo, qualora se ne riscontrassero gli estremi, il ricorso ai mezzi più opportuni per la tutela del nome e della reputazione di Venezia”.


Tutto giusto, per quanto, almeno per una questione di reciprocità culturale, porebbe diventare opportuno che anche Brugnaro facesse una capatina a Barcellona dopo che sono state applicate le nuove misure per un turismo più organizzato, civile e sostenibile.

Paolo Pradolin

08/07/2015


Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here