COMMENTA QUESTO FATTO
 

tassa sulla casa imu iuc tarse tasi ecc

Il Governo ha deciso di cancellare la seconda rata Imu, ma alcuni Comuni, anche qui in Veneto, saranno costretti a pagare. Stando a quanto stabilito dal Consiglio dei Ministri e approvato dai parlamentari, i cittadini che con la prima rata del 2013 si sono visti aumentare l’aliquota (circa 2700 Comuni), entro il 16 gennaio 2014 dovranno infatti versare il 40% della differenza calcolata tra le entrate previste dallo Stato e l’aumento da parte delle amministrazioni comunali.

In provincia di Venezia, i comuni sono 15 e le aliquote da loro imposte sulla prima casa, sono superiori al 4 per mille (record del 6 per mille a Teglio Veneto), mentre per Campolongo Maggiore e Fossò è al 5, 5 per mille, a Mirano il 5,3 e a San Donà di Piave al 5.

Quella presentata finora dal Governo è solamente una bozza del decreto vero e proprio, ma nonostante la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale sia prevista per oggi, tra Anci (Associazione dei Comuni) e il Governo il confronto sembra essere ancora aperto.

Il sindaco Giorgio Orsoni ha considerato l’abolizione della rata come la «dimostrazione del disprezzo dello Stato per le regole», mentre il vice Sandro Simionato sembra favorevole: “Noi abbiamo mantenuto l’Imu sulla prima casa al 4 per mille. Scelta che si è rivelata ora la più saggia, anche se ovviamente sarebbe stata utile per garantire i bilanci dell’ente. Abbiamo invece dimostrato la giusta accortezza anche nei confronti dei cittadini e infatti ora i veneziani, non saranno chiamati, come invece capita in altri Comuni, a pagare l’imposta sulla prima casa.”

Come si presenta la situazione in altri Comuni dell’entroterra? Il sindaco di Spinea, Silvano Checchin afferma: “Noi abbiamo confermato l’Imu dell’anno precedente, quindi secondo me siamo fuori da questa partita.”

Più preoccupato il primo cittadino di San Donà di Piave. L’aliquota applicata da Spinea è del 5 per mille, quella di San Donà del 4,5.

Ad ora però, secondo quanto espresso dalla Cgia di Mestre, è impossibile ottenere stime esatte su quanto dovranno pagare i cittadini.

 
ASSOCIAZIONE LA VOCE DI VENEZIA 5X1000
 

Alice Bianco

[30/11/2013]

Riproduzione vietata

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here