Musile, rissa furibonda tra marocchini per lo spaccio

Santa Maria di Sala (VE), individuato ed arrestato dai Carabinieri latitante straniero.

I Carabinieri della Stazione di Mirano, hanno tratto in arresto H. Hamid, un cittadino di origine marocchina 46enne, colpito da Ordine di Carcerazione emesso dal Tribunale di Padova per una serie di condanne per spaccio di stupefacenti comminate dalla procura di Padova per una pena totale da scontare di un anno e mezzo.

Il soggetto è stato sorpreso dalla pattuglia serale dei Carabinieri in piena zona industriale, mentre inforcava una bicicletta aggirandosi per i capannoni con fare sospetto. L’uomo aveva destato l’attenzione della pattuglia ed è stato controllato in maniera capillare, proprio al fine di accertare l’effettiva identità ed il motivo per il quale si trovava sabato sera tra i capannoni delle ditte, ormai chiusi per il fine settimana.

Dopo la rituale perquisizione, veniva quindi approfondita la posizione dell’uomo, sul quale il terminale della banca dati restituiva un allarme “rosso”, tanto da porre i militari – che contattavano la magistratura competente – nella certezza di trovarsi di fronte al ricercato, traendolo in arresto in esecuzione del provvedimento di cattura a causa della condanna da scontare.

Lo straniero non solo è irregolare sul territorio nazionale non avendo ottemperato all’ordine di espulsione, ma ha accumulato una serie di condanne penali, diluite nel tempo sempre per spaccio commessi in provincia di Padova. Evidentemente si era spinto in territorio Salese, credendo che il semplice cambio di Provincia potesse aiutarlo a nascondersi e sfuggire alle proprie responsabilità.

Il criminale non aveva fatto bene i conti con la vigile attenzione dei Carabinieri che lo hanno stanato nella popolosa frazione alle porte della città di Mirano.

Per l’uomo, dopo la completa identificazione e le comunicazioni di rito, è seguito l’accompagnamento in carcere a Venezia, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, dove lo attende l’espiazione della pena.


ultime notizie venezia

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here