progetto riordino tronchetto up 680540

“La realizzazione della caserma dei Carabinieri, l’adeguamento degli spazi del Centro Logistico di interscambio merci per consentire l’insediamento della Polizia Locale, della Smart Control Room, del Consorzio ortofrutticolo e del Mercato ittico, la sistemazione dell’area adiacente la stazione di arrivo e partenza del People Mover con un nuovo parcheggio per autobus, di un’area dedicata al mercato turistico giornaliero, di una per i servizi igienici ad uso pubblico e, infine, una parte da destinare ad attività ricettive – spiega il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro – Sono questi alcuni dei punti principali inseriti in due delibere alle quali abbiamo dato il via libera oggi in Giunta, che riguardano un programma di azioni finalizzate allo sviluppo e alla riqualificazione funzionale dell’Isola Nuova del Tronchetto. Continuiamo a parlare con fatti concreti, a favore di tutta i cittadini, portando a termine un progetto completamente a carico dei privati, senza alcun onere per le casse pubbliche – prosegue il primo cittadino – sono molto orgoglioso del lavoro svolto, un percorso partecipato durato oltre due anni. Per questo voglio ringraziare tutti, a partire dagli operatori economici interessati, che hanno dato il loro consenso, e gli uffici comunali. Ora porteremo in Consiglio comunale questa proposta forte e chiara per la rifunzionalizzazione del Tronchetto, a servizio di tutta la città”,

Nello specifico si tratta di una serie di progetti che, oltre a sbloccare e dare concreta esecuzione a precedenti provvedimenti, andranno ad interessare la zona nel suo complesso, realizzando una nuova organizzazione più adeguata alle esigenze dell’intera Città e favorendo una riqualificazione complessiva, anche in termini di sicurezza.

Nuova caserma dei Carabinieri
L’edificio sorgerà nella parte a Nord dell’Isola in un lotto di circa 1.000 mq e, proprio nell’ottica di armonizzarsi con il contesto circostante, avrà una forma ad “elle” aperta funzionalmente in una sorte di corte interna. Una struttura di complessivi 398 mq e con altezza massima di 6,3 metri con una copertura piana che ospiterà pannelli solari e fotovoltaici. All’interno dell’edificio troveranno spazio zone operative e alloggi di servizio. Nell’ala est saranno invece collocate le celle detentive e un locale di massima sicurezza oltre che a depositi e magazzini. Le pareti esterne dell’edificio si caratterizzano per avere aperture solamente verso la corte, mentre la parte opposta, cieca, sarà rivestita in lamiera color grigio effetto zinco-titanio.

Centro Logistico interscambio merci
Sorto con l’obiettivo di razionalizzare il settore del trasporto merci nel centro storico, fin da subito il Centro conobbe difficoltà tanto che le attività preposte a questa struttura non decollarono mai. Alla luce di questo si è deciso di collocare presso il Centro Logistico, che occupa un’area di circa 22mila mq, tre funzioni essenziali per la gestione economico-amministrativa della Città: il Consorzio Ortofrutticolo Tronchetto, il Mercato Ittico e la sede del Comando della Polizia Locale con la Smart Control Room, necessaria anche al controllo del traffico acqueo.

La rilocazione del COT (per complessivi 2.100 mq) va letta guardando alla funzionalità globale dell’Isola Nuova del Tronchetto. Il trasferimento dei servizi igienici ad uso pubblico, unitamente all’individuazione dell’area dedicata al commercio ambulante e alla realizzazione del parcheggio per autobus, prevedono appunto la demolizione di quella serie di fabbricati integrati che attualmente riuniscono il complesso dei magazzini occupati dal C.O.T.

Il trasferimento del Mercato Ittico (per complessivi 9.450 mq più 1.700 mq di soppalco) risponde alle necessità di dotare tale struttura -che rileva un interesse economico assolutamente strategico per un compendio territoriale che allarga la propria egemonia oltre la provincia – di spazi adeguati e tali, in prospettiva, da garantirne non la sola affermazione, ma la propria crescita assoluta su scala nazionale; ipotesi, questa, non certo programmabile sulla base degli spazi di cui ora il Mercato dispone.

Il trasferimento del Comando della Polizia Municipale (per complessivi 6.660 mq) va nella direzione di dotare il Corpo di una sede effettivamente appropriata che risponderà all’esigenza di spazi operativi adeguati (e decisamente migliorativi rispetto l’assetto attuale) garantendo contestualmente un opportuno collegamento al tessuto urbano e l’aggiornamento delle necessarie dotazioni tecnologiche. Proprio alla luce di quest’ultima, sensibile, necessità è stato preordinato l’allestimento di una Smart Control Room (finanziata con 6 milioni di euro) dotata di attrezzature a profilo sofisticato che consentiranno, tra l’altro, anche il monitoraggio, il controllo e la gestione della navigazione lagunare.

Nel dettaglio quindi, il piano interrato del Centro Logistico verrà suddiviso in 3 mila metri quadrati al Mercato Ittico e 2,5 mila alla Polizia Locale. A livello terreno verranno distribuiti i tre diversi esercizi assegnando al Mercato 4.670 mq, al COT circa 2.100 mq e 270 mq alla Polizia Locale che permettono il collegamento tra il piano interrato e il primo piano dove, in una superficie di 3.890 mq si estenderanno gli uffici e la Smart Control Room. Per quanto riguarda invece il Mercato Ittico, questo potrà essere interessato da una parte soppalcata di nuova realizzazione per una superficie di 1.700 mq dove poter assolvere funzioni complementari alla vendita. La parte di scoperto verrà ripartita in base alle specifiche attività e vedrà la realizzazione di un terrapieno rialzato per il trasbordo delle merci del Mercato Ittico con furgone di medio stoccaggio. Verrà poi prevista la demolizione degli attuali pontili a pettine lato laguna per dar luogo ad una linea di carico disposta parallelamente alla lunghezza dell’edificio. Questa sarà accessibile mediante rampe di idonea pendenza ed attrezzata con meccanismi di sollevamento delle merci. Sia il pontile che i varchi di carico saranno coperti con pensiline. Infine verranno individuate specifiche superfici a servizi da destinarsi ad area ristoro e a sala di attesa.

Servizi igienici pubblici, area mercato turistico giornaliero e parcheggio autobus
L’area si sviluppa su una superficie di 6.500 mq e coincide con l’attuale area del Consorzio Ortofrutticolo Tronchetto (COT). Nel progetto di riqualificazione si procederà in due fasi attuative. Il primo stralcio prevede la realizzazione di un fabbricato ad uso servizi igienici che sostituirà quelli già esistenti vicino al mercato ambulante che verranno rimossi. Congiuntamente si procederà alla realizzazione di una nuova area da dedicare al mercato turistico giornaliero attività già realizzate. La seconda fase attuativa prevede la demolizione dei volumi attualmente assegnati al COT per lasciare posto ad un ampio parcheggio per autobus in posizione limitrofa alla struttura del People Mover, in fianco al nuovo bike-park.

Edificio ad uso servizi igienici Pubblici. Il fabbricato si estenderà su una superficie coperta di 240 mq con un’altezza massima di 4 metri e verrà realizzato nel limite ovest del lotto e prevede la realizzazione di un edificio in linea a pianta rettangolare, ad un piano fuori terra con tetto a capanna e due ali laterali. Accoglierà complessivamente 30 bagni oltre a funzioni complementari e comuni. In particolare si realizzeranno anche spazi per la guardiania e un locale nursery.

Area mercato turistico giornaliero. Le piazzole di sosta riservare al mercato turistico giornaliero vengono individuate in area immediatamente prossima al nuovo edificio sul lato est. Si realizzeranno 25 stalli dei quali 21 rivolti ad attività generiche e 4 dedicati a indirizzi commerciali che prevedano somministrazione di alimenti e bevande. Il tutto si svolgerà in una superficie a forma rettangolare di complessivi 1.200 mq. Ogni piazzola è di 5 metri per 4 metri e le quattro attività di somministrazione sono collocate ai vertici del rettangolo. Al fine di offrire un miglior servizio ai fruitori dell’area si è, altresì, ritenuto utile determinare l’orario massimo di apertura del mercato turistico dalle 6.00 del mattino a mezzanotte prevedendo un orario obbligatorio di apertura dalle 10 alle 18.

Parcheggio per autobus. Questa area di quasi 5mila mq si trova a est della zona mercato e disporrà di 27 stalli per mezzi turistici pesanti. Una location strategica dato che è vicina alla stazione del People Mover. Tutta l’area carrabile sarà asfaltata con asfalto drenante, mentre le restanti zone saranno finite con cemento pettinato color bruno/ocra. Sarà, infine, garantita l’illuminazione notturna con l’impiego di lampioni torre-faro.

Contemporaneamente la Giunta ha dato il via libera a una seconda delibera che, come la prima, dovrà essere ora discussa dalle Commissioni consiliari competenti e infine dal Consiglio comunale. Questa riguarda il recepimento dell’Accordo pubblico/privato tra il Comune di Venezia e VTRE S.r.l. e l’adozione di variante al Piano degli Interventi n.32. La società si è impegnata a completare i lavori al Centro Logistico Interscambio Merci per l’insediamento del Mercato ittico con un finanziamento di ulteriori 4,3 milioni che saranno coperti, al fine di non gravare sul bilancio comunale, con una compensazione attraverso la valorizzazione dei terreni promessi con un incremento di 13mila mc della volumetria complessiva realizzabile e l’aumento delle destinazioni d’uso ricettivo già previste dalla strumentazione urbanistica vigente.

La società VTRE si impegna inoltre ad ampliare la superficie a parcheggio di ulteriori 2.750 mq ovvero altri 110 posti auto e sistemare l’area verde denominata “Area Verde”. A saldo di tutta la procedura, la Società verserà al Comune di Venezia 268.470,47 euro che diventano un ulteriore beneficio pubblico. Per quanto riguarda le tempistiche, VTRE entro 36 mesi dall’approvazione dell’Accordo si impegna a concludere i lavori del Centro Logistico Interscambio Merci.

L’approvazione di queste due delibere consente di procedere al pagamento degli oneri in carico al Comune di Venezia, pari a 7.863.466,95 di euro, maturati negli anni passati per le opere di urbanizzazione primaria e secondaria realizzate dalla Società VTRE srl in attuazione del Piano Particolareggiato del 2003 ed, infine, di dare piena attuazione alla Convenzione, approvata dal Commissario Straordinario ancora nel 2015, che prevedeva la realizzazione da parte del privato di interventi di interesse pubblico a corrispettivo del valore stimato per la cessione di tre lotti di proprietà comunale.


ultime notizie venezia

Una persona ha commentato

  1. …ma il Sindaco non aveva detto stop agli alberghi a Venezia???
    Ah, giusto, è Trochetto, non Venezia, e gli altri sono a Mestre Ferrovia, non Venezia! I clienti andranno sicuramente a visitare solo la Torre di Mestre…

    Basta turisti a Vennezia! Ci state soffocando!
    Prof. Fabio Mozzatto – Veneziano D.O.C.

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here