Referendum, i Veneti hanno finalmente preso coscienza

91

Nel complimentarsi con i veneti davanti all’eclatante risultato del Referendum che ha visto il voto favorevole del 56,12% degli Elettori (57,20% x 98,10%), quindi della Maggioranza assoluta,
sottolinea come il Presidente della Regione del Veneto abbia ricevuto un chiaro mandato dai veneti, mandato che, siamo tutti coscienti, va oltre i termini del quesito.

Sin da oggi seguiranno passo dopo passo quanto Luca Zaia ha annunciato per concretizzare la negoziazione con i poteri centrali delle 23 deleghe concedibili sottolineano come il punto fondamentale della trattativa con lo Stato Centrale sia il DIRITTO di trattenere i 9/10 delle TASSE come fanno altre Regioni.

Nel contempo, mettono in mora Roma che deve capire che i veneti hanno finalmente preso coscienza dei loro valori.
Non saremo mai più “schiavi di Roma”.
La Storia sta insegnando come atteggiamenti illiberali non siano più sopportabili dalla parte
virtuosa di un Paese, come ben si può vedere in altri parti dell’Europa.

Sottolineano, comunque, come l’unica via di uscita da una situazione politicamente, economicamente e socialmente ormai ingestibile sia la costituzione del Veneto in Stato indipendente.

A questo proposito, si impegnano a raccogliere le istanze di tutti quei cittadini che venissero
traditi nelle loro aspettative.

Il Segretario Nazionale di “PRIMA IL VENETO.” Pierangelo Del Zotto
Il Presidente di “VENETO STATO” Antonio Zanchin

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here