Protesta dei pescatori a Venezia, in centinaia atraccati alle Zattere

ultimo aggiornamento: 19/01/2015 ore 20:09

102

Protesta dei pescatori a Venezia

Proteste oggi dei pescatori a Venezia. Decine di pescherecci hanno attraccato alle Zattere provenienti da Chioggia, Pellestrina e Venezia, con a bordo anche le rappresentanze delle marinerie dei compartimenti dell’alto e basso Adriatico, rimanendo ancorate per tutta la giornata davanti alla Capitaneria di porto di Venezia.
Motivo del raduno era la manifestazione nazionale contro le normative europee relative alla pesca delle vongole.

I vongolari dell’Adriatico lamentano in particolare le disposizioni relative alla pezzatura del pescato, con la tolleranza sui prodotti sottodimensionati scesa dal 10% del totale pescato all’attuale tolleranza zero e la previsione di sanzioni penali, che portano alla revoca della licenza dopo tre
infrazioni.


Le norme europee prevedono che se vengono trovate vongole sotto i due millimetri e mezzo scatti la multa da 4000 euro.

I pescatori attendono una risposta dal Ministero, per ripristinare la percentuale di vongole sottodimensionate tollerate, commutando le sanzioni in amministrative e non penali.
Chiedono inoltre di portare ad almeno 2,3 millimetri il limite di pezzatura, visto che già a due millimetri la vongola è adulta e quindi riproduttiva.

Lanormativa europea è tanto più in contrasto con la situazione reale dato che ora vengono importate vongole da 1,7 millimetri dalla Turchia.


Monica Manin

[19/01/2015]

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here