-2.2 C
Venezia
giovedì 28 Gennaio 2021

Prime vaccinazioni anti Covid nel Veneziano: «Serve un’adesione al 80-90% per bloccare la circolazione del virus»

Home vaccino anti-covid Prime vaccinazioni anti Covid nel Veneziano: «Serve un'adesione al 80-90% per bloccare la circolazione del virus»
sponsor

«Abbiamo bisogno di grossi numeri di vaccinati tutti assieme, anche in riferimento alle mutazioni del virus, perché più circola, più è probabile si modifichi all’interno degli organismi viventi. Se il virus non circola più, l’epidemia si chiude e si impediscono le variazioni. L’idea è vaccinare la stragrande maggioranza delle persone nel mondo in maniera che non ci sia movimento virale, l’80-90%». Lo ha spiegato domenica mattina all’ospedale dell’Angelo il dottor Luca Sbrogiò del dipartimento di Prevenzione, presente alla prima vaccinazione nell’azienda Ulss 3 cui si è sottoposto il collega, che è a capo della Medicina interna, il primario Fabio Presotto. Un’osservazione di un quarto d’ora, per il medico che si è sottoposto volontariamente alla vaccinazione, e per precauzione l’astensione da sforzi fisici per tutta la giornata. Com’è stato illustrato, gli effetti che il vaccino potrebbe generare sono circoscritti e riguardano il rossore nella sede del braccio interessata dalla somministrazione, un po’ di febbre o mal di testa. Le persone interessate dalla prima tornata sono 110 in Ulss 3 e una cinquantina in Ulss 4.

sponsor

Ulss 3

commercial

«Una giornata storica – ha affermato il direttore dell’Ulss 3 Giuseppe Dal Ben – una luce in fondo al tunnel che si intravede nella battaglia che stiamo combattendo da febbraio scorso. Ma che non ci esenta dal continuare a mantenere comportamenti precauzionali contro il contagio e dal continuare a indossare la mascherina». Sono 21 mila in questa Ulss le persone da vaccinare in via prioritaria (ospedali e case di riposo), e sono 5.588 operatori degli ospedali pubblici, 1.438 operatori degli ospedali privati, 4.162 operatori della sanità territoriale, 4.606 operatori delle case di riposo e 5.303 ospiti delle residenze per anziani.

Ulss 4

Nell’azienda sanitaria Ulss 4, con l’iniezione effettuata sul braccio sinistro, il dottor Lucio Brollo, direttore del reparto Malattie infettive al Covid Hospital di Jesolo, è stato il primo a sottoporsi alla campagna vaccinale europea partita oggi, 27 dicembre, contro la diffusione del coronavirus nel Veneto orientale. «È una giornata storica, iniziamo a vedere un po’ di luce – ha esordito il direttore generale dell’Ulss 4, Carlo Bramezza – . Da oggi proseguiamo senza sosta con una media di circa 1.450 vaccini a settimana. Come da protocollo si inizia con il personale medico e sanitario, poi quello delle case di riposo, la popolazione fragile e poi il numero più elevato possibile di residenti. L’obiettivo è arrivare a completare la vaccinazione entro settembre 2021».

In Ulss 3 saranno circa 4.400 le dosi che arriveranno settimanalmente. L’ordine di priorità è il medesimo: dopo tutti i sanitari e le case di riposo (operatori e ospiti) sarà il turno degli operatori dei servizi pubblici, forze dell’ordine, e infine il resto della popolazione che Ulss 3 conta di vaccinare nel giro di qualche mese. Le modalità saranno: drive-through (persona da vaccinare in macchina e operatore all’esterno) o comunque saranno utilizzate palestre o spazi con capienza adeguata a garantire il distanziamento.

L’arrivo delle dosi

Le dosi di vaccino Pfizer-BionTech sono arrivate all’ospedale dell’Angelo di Mestre domenica mattina, da Padova, intorno alle 10.30-11. Sono state spacchettate e distribuite a Venezia, Dolo e Mirano, Chioggia e in Veneto orientale, sempre scortate dalla polizia di Stato. «Il vaccino è un pezzetto di Rna (che trasferisce l’informazione genetica dal Dna) del virus iniettato, che entra nelle cellule umane e stimola la produzione della proteina Spike, quella che permette al Covid di agganciarsi – ha spiegato i dottor Sbrogiò – L’organismo umano riconosce come non propria questa proteina Spike e prepara degli anticorpi, che quindi entrando in contatto con il virus, lo bloccano. Non può trasmettere alcuna malattia il vaccino. Appena si dovesse entrare in contatto con il Covid parte la memoria immunitaria dell’organismo che blocca l’infezione».

La seconda somministrazione

Il dottor Lorenzo Bulegato, direttore del dipartimento di Prevenzione dell’Ulss4, ha spiegato le modalità di effettuazione del vaccino che inizia con una raccolta dati del paziente, poi la prima iniezione all’altezza del muscolo deltoide del braccio e la seconda iniezione a distanza di 21 giorni. Il vaccino sarà efficace dopo una settimana dalla seconda somministrazione. Il vaccino dell’Aifa (Agenzia nazionale del farmaco), il nostro, è stato approvato dai 16 anni in sù. Non sono chiamate a vaccinarsi al momento le donne che aspettano un bambino.

Ministro e sottosegretario

«È stato particolarmente emozionante vedere arrivare nella nostra regione le prime dosi di vaccino – ha detto Federico D’Incà, ministro per Rapporti con il Parlamento – quella di oggi è una giornata storica per il Veneto e per l’intero Paese. I primi vaccini che oggi sono stati somministrati sono il frutto di un intenso lavoro da parte del governo e di tutta la maggioranza, con un piano ben organizzato e una collaborazione crescente tra gli Stati europei. Sarà fondamentale mantenere elevata l’attenzione e non abbassare la guardia, perché non possiamo permetterci errori: mi appello, quindi, al grande senso di responsabilità dei cittadini veneti dimostrato già fin dall’inizio della pandemia. Mi vaccinerò appena sarà il mio turno», ha concluso il ministro». «È un’azione dello Stato inedita per complessità e capillarità: mai nella storia si era vista una campagna come quella che è appena partita e che si svilupperà pienamente nei prossimi mesi – ha commentato il sottosegretario all’Interno Achille Variati – Una sfida dentro la sfida più grande della battaglia contro la pandemia e i suoi disastrosi effetti sanitari e socio-economici. Sappiamo che ci vorrà fino a dopo l’estate per riuscire a vaccinare la maggioranza della popolazione. Soprattutto, sappiamo che il nostro comportamento da qui ad allora determinerà quanti altri morti piangeremo in Italia. Ma quella di oggi è davvero una bella pagina, che è giusto celebrare e vivere come un momento di luce e di speranza».

Antonella Gasparini

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Oltre 400 daspi a Venezia nel 2020, ritirate 83 patenti

Oltre 400 daspi urbani a Venezia nel 2020. Il Comando generale della Polizia locale di Venezia informa che, in occasione della festività di San Sebastiano,...

Crolla a terra a San Giovanni Grisostomo, malore fulminante

Verosimile malore fulminante a San Giovanni Grisostomo, a Venezia, ieri sera. Un uomo che stava passeggiando è improvvisamente crollato a terra probabilmente colto da un...

Altro bambino di 9 anni muore con la corda al collo. Social, sfida, gioco: qual è la matrice di questa follia?

Un altro bambino, questa volta di 9 anni, è morto impiccato in casa. Espressione dura che descrive tutta la crudezza di questa follia che...

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. L’azienda : un errore

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. Un mero "errore materiale" secondo la spiegazione. Uno scambio di fiale? Una cosa così. E' successo...

Hanging Challenge e i ragazzini su TikTok si stringono una cinta al collo. Morta bimba di 10 anni

Hanging Challenge è il nome di quest'ultima aberrazione. E' una 'sfida', le chiamano 'challenge', ed è l'ultima arrivata tra quelle lanciate sui social per provocare...
commercial

Incidente con lo scooter sul Ponte della Libertà: residente a Lido ricoverato in gravi condizioni

Incidente con lo scooter giovedì pomeriggio sul Ponte della Libertà. Un uomo di 57 è ricoverato in gravi condizioni a Mestre. Diverse le ipotesi della...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Covid: pazienti morti per colpa del medico? Dottore arrestato per improprio uso farmaci

Pazienti morti non per il Covid ma per colpa del medico? Un dottore è stato arrestato e posto agli arresti domiciliari per questa ipotesi. Va...

Coronavirus Venezia, la seconda ondata si sta ritirando

Coronavirus Venezia e provincia, la seconda ondata da segni di regressione. Il primo segno si può interpretare con il tasso di occupazione dei posti letto. I...

Giovane fermato alla guida, ma non ha mai preso la patente. In auto droga e Taser

Compagnia Carabinieri di Venezia Mestre attenta e presente nei controlli coordinati del centro città e periferia. Tra i vari reati accertati ieri la condotta grave...
sponsor

All’esame di guida con l’equipaggiamento da spia: due suggeritori fuori davano risposte

A quanto pare in questo periodo gli stranieri le studiano tutte per superare l'esame di scuola guida senza la fatica di imparare. Dopo il nigeriano...

Andamento pandemia: casi in crescita oggi del 50%

Andamento pandemia in piena fase altalenante. Dopo un trend che tutti avevano definito 'di regressione' tornano ad aumentare i numeri oggi. Sono 15.204 i test...

Zuppa conservata male origina botulino: 40enne in rianimazione

Un uomo di 40 anni ha mangiato una zuppa scongelata ed è finito all'ospedale per intossicazione da botulino. L'incidente, che non ha responsabili se...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...

Coronavirus Venezia, curva rallenta. Addio al gestore della Latteria Popolare, 57 anni

Coronavirus Venezia con la curva che rallenta, finalmente. Si spera diventi presto possibile dimenticare i giorni in cui si superavano i 500 nuovi contagi in...
commercial

Anziana in stato confusionale voleva buttarsi in acqua di notte alle Fondamente Nove

Delicato intervento della Polizia di Stato alle tre di notte tra domenica e lunedì. Il soccorso ha riguardato una anziana signora che sembrava volersi buttare...

Piazza Ferretto: sfonda vetrina con un tombino per rubare bottiglie esposte

Una pattuglia del Reggimento Lagunari Serenissima, impegnata nel servizio Strade Sicure, ha bloccato ieri sera un uomo che dopo aver sfondato la vetrina di...

ZENO di Lorella Del Gesso [concorso letterario]

Il mio nome è Zeno, la mia età cinque anni. Vivo con Eleonora, che è la mia mamma, e Alan, il suo compagno, con cui...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Ancora Legge n. 104. Cosa posso fare e non posso fare durante i giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap. Quali...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.