venerdì 21 Gennaio 2022
1.9 C
Venezia

Polfer Venezia: “angeli” delle stazioni. Presenza invisibile ma fondamentale

HomeSicurezzaPolfer Venezia: "angeli" delle stazioni. Presenza invisibile ma fondamentale

Polfer Venezia: "angeli" delle stazioni. Presenza invisibile ma fondamentale

Polfer di Venezia, una presenza fondamentale per l’assistenza e la sicurezza dei viaggiatori. Nelle ultime ore diversi gli interventi che li hanno visti impegnati, tutti conclusi con esito positivo.

La Polizia Ferroviaria a Venezia ha arrestato un ventottenne albanese resosi responsabile di furto aggravato continuato. L’uomo, salito alla stazione di Venezia S. Lucia su un treno N.T.V. diretto a Roma, dopo essersi impossessato di due trolley, abilmente prelevati dal vano portabagagli ai danni di ignari viaggiatori, ha cercato di scendere dal convoglio e di allontanarsi furtivamente, durante la sosta nella stazione di Venezia-Mestre.
E’ stato, però, individuato e fermato dagli operatori Polfer in servizio, ai quali non è sfuggito il comportamento sospetto del giovane, peraltro noto, in quanto deferito più volte all’Autorità Giudiziaria per furti perpetrati in ambito ferroviario.
Al termine dell’udienza per direttissima, lo straniero è stato condotto nella locale Casa Circondariale.

Personale della Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Veneto ha inoltre denunciato due stranieri, un quarantenne e una ventitreenne, che sono stati bloccati in flagranza di reato mentre, orchestrandosi tra loro, stavano aprendo uno zainetto portato in spalla da una donna in attesa dell’autobus.
La coppia aveva attirato l’attenzione degli Agenti in servizio antiborseggio, perché si aggirava in modo sospetto sul piazzale adiacente alla stazione di Venezia- Mestre, accodandosi ai viaggiatori diretti alla vicina fermata dell’autobus.
Solo l’intervento degli operatori ha impedito ai due di portare a termine il fatto.
I successivi accertamenti hanno evidenziato che l’uomo aveva numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio.

Gli Agenti Polfer hanno poi fermato due donne con numerosi precedenti di Polizia, per reati contro il patrimonio: una è risultata inosservante al Divieto di ritorno nel Comune di Venezia, come da provvedimento emesso dal Questore nell’ottobre 2017, e pertanto è stata denunciata all’ Autorità Giudiziaria; nei confronti dell’altra è stata avanzata proposta di Foglio di Via Obbligatorio che, emesso nell’immediatezza dal Questore di Venezia, le è stato contestualmente notificato, vietandole, così, il ritorno nel Comune di Venezia per tre anni.

Intervento a lieto fine invece per una viaggiatrice che, scesa alla stazione di Vicenza si è accorta di aver dimenticato a bordo treno il suo bagaglio contenente documenti di fondamentale importanza per la sua attività lavorativa.
Il Centro Operativo Compartimentale, ha raccolto la richiesta della donna e gli operatori Polfer, coadiuvati dai referenti Trenitalia, hanno recuperato immediatamente la borsa e l’hanno riconsegnata alla signora.

Nella stazione di Venezia S. Lucia, infine, una pattuglia è stata contattata da una turista che, mentre chiedeva informazioni, si è accorta di non avere più con sé il cellulare.
Gli operatori Polfer si sono attivati per il ritrovamento del telefonino, che è stato consegnano di lì a poco alla turista.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

L’autopsia dovrà chiarire perché è morto a 31 anni: non si è più svegliato dopo il vaccino

Mattia Brugnerotto è morto il giorno dopo l'iniezione. Si era sottoposto a dose unica del vaccino, andato a letto non si è più risvegliato.

Un Campagnolo a Venezia: la venezianità vista da un Millennial boy. Lettere

UN CAMPAGNOLO A VENEZIA: la venezianità vista da un Millennial boy Fin dai primi giorni di scuola superiore nel centro storico veneziano, il biglietto da visita da parte dei miei nuovi compagni e compagne di classe è stato questo: -“Da dove ti vien,...

Francesca e il lavoro delle pulizie: questo turismo a Venezia ha riportato la schiavitù

A seguito dell’articolo “Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo”, ci scrive una ragazza pronta a condividere con noi la sua esperienza. Francesca, nata e residente nel Centro Storico, lavora da 10 anni...

Operatori sanitari non vaccinati in Veneto: sono oltre 2.000 ed ora rischiano

Rieccola la Commissione di valutazione che sempre apre la porta e l’ascolto alle ragioni (e ai torti) dei conflitti. Ritorna il problema di chi ancora non si è vaccinato, o non si può o vuole vaccinare, o ha paura, o ha bisogno...

Due Coca-Cola (per fare pipì) a Venezia? 8 euro (al banco). Lettere

Gentile cronista, premetto che sono di Treviso, non sono di provenienza "locale" e forse questo conta ancora nella vostra città. Lunedì 25 ottobre, mi trovavo con mia figlia, in gita a Venezia con altre famiglie e compagne di mia figlia. Visitando la vostra magica...

A Venezia turisti come prima della pandemia “Necessari trasporti adeguati”

"Venezia è ai livelli pre-pandemia di turisti: biglietterie, bus, pontili, vaporetti pieni, i lavoratori devono tornare a condizioni normali"

Tornelli a Venezia per gli arrivi: a volte ritornano

Con il turismo che ha ripreso e le folle a Venezia si ripropone il problema del controllo dei flussi. Ritornano i tornelli che non saranno come quelli installati nel 2018 ai piedi dei ponti di Calatrava e degli Scalzi in previsione...

Venezia, San Zaccaria. La sorpresa all’imbarco: ignoti hanno defecato in vaporetto

Venezia, il degrado del comportamento delle persone ha toccato livelli mai raggiunti prima. Questa mattina un vaporetto ha attraccato al pontile di San Zaccaria, ma i viaggiatori che sono saliti a bordo hanno trovato una disgustosa sorpresa. Un passeggero si era appena...

Operatori sanitari non vaccinati in Veneto: sono oltre 2.000 ed ora rischiano

Rieccola la Commissione di valutazione che sempre apre la porta e l’ascolto alle ragioni (e ai torti) dei conflitti. Ritorna il problema di chi ancora non si è vaccinato, o non si può o vuole vaccinare, o ha paura, o ha bisogno...

Le sirene esistono? Ecco un video reale di pescatori per farvi riflettere e decidere (video non manipolato)

Le sirene sono personaggi leggendari che hanno sempre accompagnato la mitologia di tutte le culture. In tempi moderni la questione si è ulteriormente arricchita grazie all'avvento di telecamere più economiche, così sono cominciati a circolare sedicenti video che le riprendevano. Le sirene...

Turisti riducono Piazza San Marco pizzeria a cielo aperto: da oggi non pagherò più le tasse

Il prof. Tamborini denuncia che la Polizia Municipale è intervenuta solo dopo molte insistenze e quando ormai non c'era più niente da rilevare. Oltre al fatto che ormai non viene praticamente sanzionato più nulla (neanche agli abusivi), perchè un cittadino deve...

La Venezia perduta. Addio a Testolini, la cartoleria dei veneziani. Storia e ricordi

Testolini chiude, dal 1911 la cartoleria dei Veneziani. Storia e ricordi di un altro pezzo di Venezia che scompare. Intervista a Stefano Bettio, assieme al fratello Alessandro, ultimi gestori.