25.6 C
Venezia
mercoledì 04 Agosto 2021

Cameraman aggredito per servizio su albergo che ospita profughi

HomeNotizie VenetoCameraman aggredito per servizio su albergo che ospita profughi

Cameraman di Canale 68 aggredito a sprangate per servizio su albergo che ospita profughi

Un cameraman televisivo, Paolo Gasparella, 36 anni, è stato aggredito e picchiato con una spranga nel primo pomeriggio di oggi all’esterno dell’albergo Duca D’Este di Santorso (Vicenza), che da mesi ospita diverse decine di profughi.

Il tecnico, residente a Valdagno (Vicenza), dipendente di un’emittente locale, Canale 68 Veneto, di Spagnago di Cornedo (Vicenza) era giunto sul posto per effettuare delle riprese dell’edificio: protagonista del gesto di violenza sarebbe un uomo dell’albergo, che probabilmente non ha gradito la presenza dell’operatore.

Secondo la denuncia effettuata dai responsabili dell’emittente televisiva, l’uomo, con la stessa arma ha poi danneggiato l’auto di Canale 68, una Fiat Panda, alla quale sono stati infranti il parabrezza, un finestrino laterale e un faro anteriore.

L’operatore è riuscito a fuggire (evitando danni alla telecamera digitale) e ha chiamato le forze dell’ordine: sul posto sono arrivati i carabinieri di Schio, che ora stanno ricostruendo l’episodio.

Paolo Gasparella è stato poi trasportato in ospedale a Santorso: per lui è stata indicata una prognosi di 5-6 giorni e dimesso dopo alcune ore.

18/10/2016

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.