18.9 C
Venezia
mercoledì 28 Luglio 2021

Emergenza profughi, 90 in arrivo, ospitati tra Vicenza e Venezia

HomeCittà Metropolitana di VeneziaEmergenza profughi, 90 in arrivo, ospitati tra Vicenza e Venezia

Barcone con centinaia di migranti affonda

Tra oggi e domani, 14 maggio, il Veneto dovrà tenersi pronto ad accogliere altri 90 immigrati richiedenti asilo politico. Tutti provenienti da Lampedusa, i cittadini eritrei, siriani e somali, troveranno ospitalità sia in alcuni centri nella provincia di Venezia, che in altri della provincia di Vicenza. Più precisamente: 25 in provincia di Venezia, 65 in quella di Vicenza.

Essi fanno a sommarsi ai già 138 presenti nel Veneto, per un totale di quasi 450 migranti, assegnati alla Regione da parte del Ministero degli Interni.

Ieri ne hanno discusso anche i prefetti delle sette province venete, riunitisi nella Prefettura di Venezia, per un tavolo di coordinamento regionale, riguardo all’emergenza. Il prefetto veneziano Cuttaia, ha affermato che con i colleghi si è affrontato il problema strutture d’accoglienza e si è fatto il punto sulla situazione.

Cuttaia ha affermato anche che ‘’non chiediamo ai Comuni alcuna azione collaborativa o economica, ma solo di sensibilizzare le Onlus e gli enti di volontariato dei loro territori perché si rendano disponibili’’.

Questo per poter riuscire ad ospitare anche le altre 220 persone che arriveranno a breve in Veneto (oltre alle 497 già presenti arrivate con i recenti sbarchi). Nel meeting di ieri inoltre, è stato concordato che, secondo quanto stabilito dall’operazione ‘’Mare Nostrum’’, i profughi saranno accolti fino al 30 giugno 2014, grazie ad una convenzione con le cooperative e con la Caritas, con i costi giornalieri (30 euro per ogni immigrato) finanziati dall’Unione Europea.

Redazione

[13/05/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.