7.5 C
Venezia
giovedì 02 Dicembre 2021

Operazione pantano, interrogati i tre imprenditori edili, non sapevano di commettere turbativa d’asta

HomeCittà Metropolitana di VeneziaOperazione pantano, interrogati i tre imprenditori edili, non sapevano di commettere turbativa d’asta
la notizia dopo la pubblicità

mafia appalti mose

Fare favori sarebbe stato l’unico “sistema che si doveva attuare per sopravvivere”. Sembra non vi fosse nessun altro modo per rimanere nel sistema delle gare d’appalto, ma “niente mazzette”, hanno dichiarato all’unanimità gli imprenditori Manuel Marcon, Roberto Unizzi e Andrea Caporello, sentiti nell’interrogatorio di giovedì durato tre ore a testa con il gip Lara Fortuna e la pm Federica Baccaglini.

I tre, accusati di associazione a delinquere finalizzata alla turbativa d’asta, in presenza dei loro avvocati Ernesto de Toni e Roberto Orfeo, avrebbero spiegato com’erano gestite le gare d’appalto, ma soprattutto come fosse considerato “normale” parteciparvi in questi termini.

“E’ un sistema usato per lavorare in determinati ambienti” spiega Marcon, poi tutti e tre hanno confessato: “Cercavamo più che altro di non pestarci i piedi. Ci si chiamava per capire chi partecipava alle varie gare a cui si era stati invitati. Una volta si ritirava uno, una volta l’altro. Si concorreva spesso per stare nel giro.”

Proprio per rimanerci, i tre avrebbero fatto dei favori ai funzionari. Ad incastrarli vi sarebbero alcune intercettazioni, ma gli imprenditori si difendono così: “Telefonare a loro era il modo di lavorare per ingraziarsi i funzionari e rimanere nella lista delle ditte da invitare agli appalti pubblici. I favori alla fine erano più utili a noi per non farci dimenticare.”

I tre avrebbero ammesso così l’accusa di turbativa d’asta, ma l’avvocato de Toni li difende dicendo “Non sapevano fosse reato. Partecipare e ritirarsi dalle gare, informarsi sull’andamento delle offerte erano comportamenti non percepiti come illeciti.”

Alice Bianco

[25/10/2013]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

DEMOCRAZIA? Gnanca su le scoasse! E io pago per l’immondizia tenuta in casa

Sarà l’età con tutti i prò e tutti i contro, sarà che mi giro attorno e vedo andar tutto al rovescio, anche se la buona vista non mi manca ma, da un po’ di tempo sono cambiata, DEVO protestare, perché quello...

Il Mose vince: Venezia “asciutta”. Perché la conferma tarda ad arrivare

L'acqua alta a Venezia non è arrivata: la marea ha toccato a Lido 138 cm. ma le paratie del Mose alle 18.40 di lunedì erano già issate

Caro capitano Actv ti ringrazio. Lettere al giornale

Caro capitano Actv ti ringrazio. Sono quello che aspettava la corsa del 4.1 al pontile dei Giardini ieri, venerdì mattina alle 7.27. Non è colpa mia se sono una persona anziana. Ho lavorato tutta una vita e adesso ho bisogno di usufruire dei...

Processo del lavoro e prova per testimoni: la delicata posizione del collega-testimone

In questo articolo analizzeremo la delicata posizione del testimone all'interno del processo del lavoro e come tale problematica stia evolvendo alla luce della crescente precarizzazione della forza-lavoro. Nel rito speciale del lavoro, come più in generale nel processo civile, è ammessa la...

Due Coca-Cola (per fare pipì) a Venezia? 8 euro (al banco). Lettere

Gentile cronista, premetto che sono di Treviso, non sono di provenienza "locale" e forse questo conta ancora nella vostra città. Lunedì 25 ottobre, mi trovavo con mia figlia, in gita a Venezia con altre famiglie e compagne di mia figlia. Visitando la vostra magica...

Non si è vaccinato: sospeso medico di base di Venezia, Castello

Salvatore Di Prisco, medico di base con ambulatorio a Venezia, nel sestiere di Castello, è stato sospeso dalla professione fino al 31 dicembre dal suo Ordine professionale. Il medico, molto preparato, con 34 anni di anzianità, con specializzazioni in otoiatrica e grande...

Venezia e flussi turistici, Brugnaro: “Contributo d’accesso e prenotazione con app”.

A Venezia si ritorna a parlare di regolamentazione dei flussi turistici. Lo ha fatto oggi il sindaco Luigi Brugnaro, a proposito del "Contributo di accesso" (il ticket per Venezia). Una 'app', in soldoni, darà le chiavi per entrare sulla base dell'affluenza tipica in...

Accattoni e abusivi molesti, ora basta: denuncio chi non fa nulla

Ennesimo caso di accattonaggio molesto accorso tra campo san Cassian e Rialto ad opera di clandestini o rifugiati che vengono lasciati liberi di circolare pur essendo ospitati nelle cooperative e nei centri di accoglienza coi noti sussidi pagati dai contribuenti. E'...

Il Natale che verrà: con nuovo picco di contagi priorità a salute o economia?

Caro amico ti scrivo. Tra poco sarà periodo pre-natalizio: con i numeri in continua salita priorità all'economia o ad eventuali prescrizioni?

5×1000 alla Voce di Venezia: da 16 anni ti siamo fedeli, ci meritiamo una firma?

5x1000 al nostro giornale: da 15 anni ti siamo fedeli, meritiamo una tua firma? Tu che ci leggi conosci già il nostro lavoro. Sicuramente hai già letto nostri articoli: le ultime notizie più importanti del giorno da leggere già dalle prime ore del...

“Venezia ‘Non è ecologica’, si può tranquillamente morire di smog”. Di Michele De Col (*)

Ancora una volta Venezia viene estromessa da qualunque provvedimento contro lo smog : natanti e navi possono continuare ad inquinare nonostante i valori ambientali siano spesso peggiori della terraferma! Chi tutela la salute di veneziani e ospiti in centro storico? Nessuno !

No Vax in strada a Verona, c’è anche il prete: “Draghi e Brunetta, andrete all’inferno”

No Vax e proteste a Verona: in mille in corteo tra cui anche un sacerdote no vax. Si è svolto infatti oggi l'ennesimo pomeriggio di protesta da parte degli schieramenti No Green Pass - No Vax a Verona, dove si sono...