Mr. Wob and The Canes, uscito il terzo album: “Not your Negro”

ultimo aggiornamento: 24/04/2020 ore 10:06

86

Mr. Wob and The Canes, uscito il terzo album: "Not your Negro"

Mr. Wob and the Canes, la band veneziana di “voodoo roots stew”, ha da poco licenziato il terzo album, “Not your negro”.

Nati nel 2012 sulle sponde del fiume Piave; legati a un altro fiume come il Marzenego, che è il loro Mississippi, i Mr. Wob continuano a proporre la loro ricetta di “blues con influenze”.


Nonostante i cambi di formazione susseguitisi e grazie anche all’inserimento progressivo di differenti linguaggi, dalla musica maliana al jazz, la band ha all’attivo tre album e una considerevole serie di concerti in giro per tutta l’Italia.

La formazione attuale vede Andrea Wob Facchin (chitarra e voce); Alessandro Kowalski Di Vacri, chitarre e cori; Giovanni Natoli; batteria e washboard, a cui si aggiungono le percussioni di Adrian De Pascale.

Hanno partecipato ad alcuni dei maggiori festival del genere, da “Blues made in Italy” al “Delta Blues Festival”. Ogni loro album ha raccolto recensioni estremamente positive da testate importanti come “Il blues”.


Sono stati disco del giorno per il sito Rock.it. Oggi, dopo i lavori “Invitation to the gathering” e “The ghost of time” licenziano questo terzo “Not your negro”; il linguaggio musicale si è ampliato e le tematiche si sono aggiornate confrontandosi con la contemporaneità. La fusione tra strumenti antichi come la washboard o il Bata con le sofisticazioni elettriche sono ingredienti di questo “stufato di radici voodoo” (questa la traduzione della definizione del loro genere) che continuerà ancora ad evolversi.

La loro musica parte da lontano e tocca i confini più vicini parlando di un prossimo che è sempre negro di qualcun altro. Per dirla con le parole di Doriana Tozzi, recensore di Rock.it “Così in questi dieci brani intrisi di catartiche sonorità e atmosfere fumose Mr. Wob e i suoi The Canes non “dicono” ma mostrano, raccontandoci (non senza punti di sarcasmo) storie di vecchie auto, di pagliacci, di teschi e di divinità e mostrandoci tramite esse il corpo nudo e sgraziato di un mondo che non ha ancora saputo liberarsi delle sue piaghe più grandi: il razzismo e le ingiustizie sociali.”
 
Il loro album è reperibile direttamente dagli autori, contattando la pagina facebook della band: facebook.com/thewobpage/, nella quale si possono trovare ricche informazioni e video relativi alla loro attività dagli esordi sino ad oggi.

Per un rapido assaggio del loro ultimo album si può vedere il video promozionale: youtube.com/watch?v=iPkUCK3WSyQ

Per una carrellata di presentazione: youtube.com/watch?v=OGdyu4KZQ98
Il loro canale youtube: youtube.com/channel/UCl6ewWRAa5W5RyAnB-56VZg

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here