8.6 C
Venezia
venerdì 22 Gennaio 2021

Mose alzato tiene fuori le navi. Musolino: ore terribili senza accesso al mare

Con le barriere del Mose sollevate i porti di Venezia e Chioggia non possono resistere a lungo e sono destinati a perdere competitività e, di conseguenza, commesse e occupazione secondo il Commissario Straordinario dell'Autorità di Sistema Portuale.

Home Porto Mose alzato tiene fuori le navi. Musolino: ore terribili senza accesso al mare
sponsor

Il Mose alzato tiene fuori le navi. E’ questo il rovescio della medaglia del sistema a paratie mobili che, quando azionato, isola Venezia lasciandola, di fatto, senza alcun accesso dal mare. E, quando capita, sono ore terribili senza accesso al mare secondo il Commissario Straordinario dell’Autorità di Sistema Portuale.
“Il Porto di Venezia sta vivendo delle ore molto difficili poiché si trova a non avere un accesso al mare in presenza del sistema Mose in azione”.
“Solo questa mattina avevamo 8 navi ferme in rada e 9 in laguna in attesa di uscire”.
Sono le parole di Pino Musolino, Commissario Straordinario dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, che si è così espresso sul funzionamento del sistema di paratoie mobili Mose a difesa di Venezia.
“Domani – aggiunge – alla luce delle previsioni che ci sono state comunicate prevediamo che circa una decina di navi dovranno modificare i propri orari per evitare di rimanere ferme. Purtroppo si sta realizzando tutto quello che avevamo previsto negli ultimi anni:

sponsor

senza una conca di navigazione funzionante che permetta alle navi di entrare ed uscire nella laguna, anche con le barriere del Mose sollevate i porti di Venezia e Chioggia non possono resistere a lungo e sono destinati a perdere competitività e, di conseguenza, commesse e occupazione”.
“Alcune soluzioni le abbiamo anche prospettate e depositate da tempo – conclude Musolino – come la necessità di realizzare e istituire il cosiddetto ‘Porto Regolato’ e la evidente necessità di sistemare al più presto la conca di navigazione, magari riadattandola anche a banchina ad alti fondali. Inoltre, sebbene sia comprensibile che in questa prima fase ancora sperimentale di utilizzo del Mose si stia dando priorità alla sicurezza e al buon funzionamento del sistema e delle procedure, è urgente che si strutturi una cabina di regia, dove l’AdSP dovrà avere necessariamente un ruolo, che possa avere una visione complessiva di tutti i processi, in modo tale da gestire in efficienza anche i traffici portuali”.
La chiusura del Mose in maniera “poco organizzata” a causa delle improvvise circostanze repentine del meteo, è oggetto di discussione anche di un altro tavolo, oltre a quello dell’accesso delle navi che restano isolate in mare.
Si sta infatti discutendo in queste ore una revisione del sistema di allertamento legato al meteo, visto l’ “insuccesso” di ieri, martedì 8, quando

commercial

il continuo aggiornamento delle previsioni ha “permesso” all’acqua alta di entrare per 138 cm..
“Migliorare le previsioni meteo sui venti – i cambiamenti climatici lo impongono – accelerare le procedure dall’allerta e quelle di messa in opera del sistema Mose”. Sono i temi in merito anticipati all’ANSA da Cinzia Zincone, a capo del Provveditorato alle opere pubbliche del Nordest, che saranno affrontati domani da un tavolo tecnico, dopo l’insuccesso del Mose, che ha riportato Venezia sotto l’acqua alta.
Le previsioni – spiega Zincone su quanto accaduto ieri – erano di due tipi: il Centro maree del Comune ne dava una mentre noi, alle bocche di porto, ne avevamo un’altra addirittura migliore, tanto da non far pensare al peggio. Poi il repentino e imprevedibile cambiamento, ma i tempi sono lunghi, i turni degli operatori sono di 12 ore. Bisogna farli arrivare in servizio, non in città ma a ridosso del mare, avviare una serie di procedure che richiedono altre quattro ore e poi si alza il Mose. Tutto questo fatto da squadre di operai che, ad opera incompleta, stanno in parte sotto il mare e non hanno neppure gli spazi per poter riprendere fiato”.
Per Zincone “abbiamo imparato da questa triste esperienza, guai a sottovalutare ogni singolo aspetto, gestire meglio il personale e non temere di muoverci anche se l’allerta non scatta, come è accaduto, perché io non ho avuto alcun segnale in questo senso. Quanto è accaduto ci dispiace, capisco il malumore e la rabbia. Ne sono partecipe per questo dobbiamo porre rimedio a questo errore di sottovalutazione”.
Sul piano della governance Zincone si astiene: “E una questione politica” conclude.

(foto di archivio: Pino Musolino, Commissario Straordinario dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale / credits: lavocedivenezia.it / articolo: Mose alzato tiene fuori le navi. Musolino: ore terribili senza accesso al mare / cat.: mose, acqua alta, porto di venezia / 09/12/2020)

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Una persona ha commentato

  1. Questo dimostra di gente incompetente ( sperando che questo questo sia dovuto per capire il funzionameno) in tutti i reparti un’opera così si doveva provedere a tutto ma sopratutto sapere bene la storia di venezia e lasciare hai storici veneziani le decisioni da prendere e non di certo lasciare i comandi a roma.

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Venezia rialza la testa: si girano tre film

Venezia rialza la testa, al via le produzioni cinematografiche in città. Ciak, si gira. La laguna vuota e semideserta diventa un...

Whatsapp cede dati a Facebook? Fuga di utenti in massa: sospeso tutto per tre mesi

Whatsapp cede i dati a Facebook? Sul punto c'è una gran confusione, dice l'azienda di messaggistica, ma ormai il l'allarme era partito tra i...

Mestre, sabato ore 18: centinaia per lo spritz senza mascherina [video]. Lettere

Mestre, sabato sera: poche ore fa. Il video parla da solo. La segnalazione del lettore questa volta produce le prove incontrovertibili di come (alcuni) giovani se...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...

Coronavirus Venezia, curva rallenta. Addio al gestore della Latteria Popolare, 57 anni

Coronavirus Venezia con la curva che rallenta, finalmente. Si spera diventi presto possibile dimenticare i giorni in cui si superavano i 500 nuovi contagi in...

Coronavirus a Venezia arretra. Addio a madre e figlio di Cavallino-Treporti

Coronavirus a Venezia che mostra un arretramento, come un'onda di marea che si ritrae, sperando definitivamente. 135 nuovi casi in 24 ore: un numero significativo,...
commercial

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando...

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo. Ultima ora

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo domani. La norma è contenuta nella bozza del nuovo Dpcm. Via libera a crociere navi italiane. Le...

Oltre 400 daspi a Venezia nel 2020, ritirate 83 patenti

Oltre 400 daspi urbani a Venezia nel 2020. Il Comando generale della Polizia locale di Venezia informa che, in occasione della festività di San Sebastiano,...

È morta Gina Smerghetto, la mamma del falconiere Ivan Busso

È morta ieri, venerdì 15 gennaio, Gina Smerghetto di 65 anni. È scomparsa poco prima della celebrazione del funerale del figlio Ivan Busso, il...

Venezia deserta per il Covid, ecco Rialto di domenica [VIDEO]

Venezia deserta per il Covid, con un video vi mostriamo la zona di Rialto oggi pomeriggio, domenica 17 gennaio 2021. Sono immagini tristi e nel...

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Pfizer: “Incidenti in linea con previsioni”

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Di più: la definizione testuale dice: "La Norvegia registra 23 morti 'legate alla vaccinazione' ". L'agenzia del...
sponsor

L’Isola dei Famosi 2021, i concorrenti: indiscrezioni su 47 possibili naufraghi

Il Grande Fratello VIP non è finito, anzi, ancora non è chiaro quando andrà in onda la finale. Nel frattempo già si parla del...

Mestre: all’esame di guida manda l’amico, tanto è nigeriano come lui

Mestre: all'esame di guida manda l'amico. Così un terzo si è sostituito al connazionale per sostenere l’esame teorico di guida. Ma è andata male...

Donna dimessa a piedi dal pronto soccorso di notte (poi morta), Lihard: verificare responsabilità

Il Movimento per la difesa della Sanità Pubblica Veneziana è venuto a conoscenza della dolorosa trafila, conclusasi tragicamente, di una signora colta da malore...

Crolla a terra a San Giovanni Grisostomo, malore fulminante

Verosimile malore fulminante a San Giovanni Grisostomo, a Venezia, ieri sera. Un uomo che stava passeggiando è improvvisamente crollato a terra probabilmente colto da un...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

È morto anche il papà del falconiere, Gianni Busso

Nella notte tra lunedì e martedì è morto Gianni Busso, di 72 anni, all'ospedale dell'Angelo di Mestre, dov'era ricoverato dall'11 dicembre scorso per il...
commercial

Veneto prossima settimana in zona arancione o gialla. Zaia: «Sicuramente non rossa»

Sono 1359 i positivi nelle ultime 24 ore in Veneto con l'incidenza dei contagi al 3%. Non avendo più con la nuova circolare la...

Esplode la casa, morti due anziani. Forse colpa perdita Gpl dello stabile

Padova, San Giorgio in Bosco, teatro della tragedia di questa mattina legata agli impianti di riscaldamento. A causa dello scoppio e conseguente incendio nell'appartamento, due...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...

Virus, c’è una nuova “variante”. Bloccati tutti voli dal Brasile

Virus, c'è una nuova "variante" dopo quella definita "variante inglese". Altrettanto maggiormente aggressiva e pericolosa? Le uniche cose certe al momento sono che l'Italia ha...

Nuovo Dpcm voce per voce. Zone gialle, arancione, rosse: cosa si può e non si può fare

Nuovo Dpcm voce per voce. E' aperta la scuola? Posso muovermi da casa? Il nuovo Dpcm, ovvero: cosa è consentito e cosa è vietato nell'Italia divisa...

Accumulatore scomparso, lo trovano morto sotto metri di abbigliamento

Accumulatore scomparso da giorni, i pompieri lo trovano morto sotto alcuni metri di abbigliamento. Oggi pomeriggio, venerdì 15 gennaio 2021, i vigili del fuoco sono...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.