Mirano, donna veneziana scatenata: tenta due rapine, ferisce vittima che si ribella

ultimo aggiornamento: 21/08/2020 ore 19:35

785

Mirano, festino a base di alcol e eroina: salvato in extremis 57enne

Trambusto ieri sera concluso con un arresto dei Carabinieri della Stazione di Mirano e Spinea.

I militari sono intervenuti per la richiesta di aiuto di un autista ACTV che aveva sorpreso una ladra mentre forzava la sua bicicletta parcheggiata al capolinea di via Cavin di Sala. Neanche il tempo di arrivare che la vittima ha raccontato la fuga della malvivente dopo averlo minacciato con un tronchese e addirittura con una siringa.


La malintenzionata, si è poi saputo, intanto tentava anche di rapinare un residente all’interno di una abitazione distante poche decine di metri in direzione Santa Maria di Sala. La ladra è stata scoperta anche stavolta ed ha ingaggiato una colluttazione con il residente che veniva pure minacciato di essere punto con l’ago a sua volta. L’uomo, nelle fasi della lotta, riportava anche delle escoriazioni.

La rapinatrice, evidentemente in preda a delirio criminale, è stata alla fine individuata dai Carabinieri di Spinea, giunti a supporto dei colleghi di Mirano, e bloccata all’interno del parcheggio dell’Iper Lando.
Bloccata, è stata finalmente neutralizzata e ammanettata.

Riconosciuta da entrambe le vittime, la donna, 42enne, veneziana, è stata quindi dichiarata in stato di arresto per rapine tentate pluriaggravate, e successivamente accompagnata al carcere femminile di Venezia, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria lagunare.


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here