Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
6.6C
Venezia
martedì 02 Marzo 2021
HomeMeningiteMeningite: a Milano morta una donna e una bambina è grave

Meningite: a Milano morta una donna e una bambina è grave

Stabili condizioni del paziente di Conegliano colpito da meningite

Clara Arrigoni, insegnante di catechismo nella parrocchia di Truccazzano, un paese dell’hinterland milanese con 6mila abitanti, è morta all’ospedale San Raffaele una donna di 49 anni. Per evitare il contagio è scattata la profilassi antibiotica su 37 bimbi. Stesse misure per i 23 colleghi, tutti di un’azienda in provincia di Monza. Ma le brutte notizie sulla malattia non sono finite: sarebbe in fin di vita al Buzzi una bimba di soli 7 mesi di origine romena, ricoverata ieri.

La conferma arriva direttamente dalla Regione Lombardia: “Una donna di 49 anni è morta la notte scorsa all’ospedale San Raffaele di Milano per meningite e una bambina di 7 mesi è da ieri ricoverata con la stessa patologia all’ospedale Buzzi”, le parole dell’assessore al
Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera.

“La notte scorsa – ha detto Gallera – si è verificato ancora un decesso per sepsi meningococcica. Si tratta di una donna, residente a Truccazzano, che il 14 febbraio era stata ricoverata presso il reparto rianimazione dell’ospedale San Raffaele già in gravi condizioni. Non abbiamo ancora notizia del ceppo di meningococco che ne ha causato la morte, gli esami sono ancora in corso”.

“La donna – ha aggiunto – di 49 anni, lavorava presso un’azienda della provincia di Monza e Brianza pertanto il personale del Servizio di Igiene Pubblica di Ats Città Metropolitana di Milano sta mettendo in atto tutti gli interventi di profilassi necessari in stretta collaborazione con Ats Brianza”. E infatti “la profilassi antibiotica è già stata attivata nei confronti dei famigliari e dei contatti stretti”.

Ieri, inoltre, è stata ricoverata presso l’ospedale Buzzi di Milano una bambina di 7 mesi “per la quale è stata confermata una infezione meningococcica. Le sue condizioni cliniche sono attualmente ancora critiche. Ats Milano sta eseguendo, anche in questo caso, la profilassi dei contatti, limitati a famigliari e parenti dato che non frequentava comunità. La bambina non è iscritta al SSR, non ha un pediatra di libera scelta e non ha fatto nessuna vaccinazione. Si tratta di una famiglia romena – ha concluso Gallera – che vive in un appartamento, nella quale non sono emerse evidenti situazioni di trascuratezza ma di fragilità sociale”.

Le autorità fanno sapere che non vi è un pericolo epidemia. Qualche giorno fa a Milano era morta un’insegnante dell’istituto tecnico Curie Sraffa, mentre l’opinione pubblica già si interrogava sulle due studentesse di Milano uccise dalla meningite.

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.