Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
17C
Venezia
venerdì 26 Febbraio 2021
HomeSanitàMartedì i funerali di Vito Zappulla

Martedì i funerali di Vito Zappulla

funerale parenti amici sepoltura

A più di tre settimane dal decesso, su cui la Procura ha aperto un procedimento, i familiari, i parenti e gli amici potranno dare l’ultimo saluto all’ex vigile di Caorle.
Finalmente si sono potuti fissare i funerali di Vito Zappulla, che saranno officiati martedì 28 agosto 2018, alle ore 10.30, nella chiesa parrocchiale di Santa Margherita di Carole.

Siciliano d’origine, ma stabilitosi ormai da una vita nella cittadina balneare veneziana, dov’era molto conosciuto essendo stato a lungo agente della polizia locale, Zappulla, che aveva 71 anni, è deceduto lo scorso 4 agosto all’ospedale di San Donà di Piave dopo oltre un mese di calvario seguito ad un intervento chirurgico per la sostituzione della valvola e l’applicazione di un by-pass, a cui era stato sottoposto il 27 giugno, all’ospedale dell’Angelo di Mestre, e dal quale non si era di fatto più ripreso, con particolare riferimento a tutta una serie di gravi complicanze polmonari.

Non avendo ottenuto risposte chiare e univoche sulle ragioni del tragico epilogo (alcuni medici avevano ipotizzato anche che il paziente avesse contratto una polmonite in sala operatoria), e nutrendo diverse perplessità su come il loro caro era stato gestito all’Angelo, i familiari hanno presentato un esposto presso la stazione dei carabinieri di San Donà di Piave chiedendo all’autorità giudiziaria di verificare eventuali responsabilità da parte dei sanitari che hanno avuto in cura il loro congiunto, e si sono rivolti, attraverso il consulente personale Riccardo Vizzi, a Studio 3A, società specializzata a livello nazionale nella valutazione delle responsabilità in ogni tipologia di sinistro, a tutela dei diritti dei cittadini, per essere assistiti nella ricerca della verità.

La Procura della Repubblica di Venezia ha aperto un procedimento penale per omicidio colposo, al momento contro ignoti. Il Sostituto Procuratore ha disposto l’autopsia, affidando l’incarico al un proprio consulente medico legale il 10 agosto presso il palazzo di Giustizia di Venezia: l’esame autoptico è stato effettuato lunedì 13 agosto.

Oggi, finalmente, con l’arrivo del nulla osta, la vicenda si è sbloccata e martedì la moglie, la figlia, il genero, le sorelle, i nipoti, i parenti e i tanti amici e conoscenti potranno così dare l’estremo saluto e una degna sepoltura a Vito Zappulla, le cui spoglie riposeranno nel cimitero di Caorle. Anche se l’attesa non è ancora finita, perché la famiglia e Studio 3A ora si aspettano risposte chiare anche sulle cause della morte e su eventuali errori medici, per determinare i quali sarà decisiva la perizia medico legale che depositerà il Ctu incaricato dal Pubblico Ministero.

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Strangola il figlio di due anni e si suicida. Tragedia nel Trevigiano

Strangola il figlio di due anni e si suicida. Una tragedia esplode nel pomeriggio del sabato nella provincia di Treviso. Un padre di 43 anni...

Weekend, anche a Venezia assembramenti: ribellione o disinteresse?

Nonostante le prevedibili reazioni dei commentatori da social ("Fanno bene...", "Siamo stufi...", ecc..) che arriveranno, chi si occupa di cronaca non può tacere quanto...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Fuoco al ristorante cinese di San Marco. E’ la seconda volta in 3 giorni

Fuoco al ristorante cinese di San Marco. E' la seconda volta in 3 giorni che intervengono i vigili del fuoco nel ristorante cinese "Il...

Delfino spiaggiato a Sottomarina. Una rete da pesca nella laringe

Delfino spiaggiato a Sottomarina (Venezia): è il primo caso dell’anno sul litorale veneto. Una rete da pesca ritrovata nella laringe di un tursiope da parte degli esperti dell’Università di Padova.

Chiuso profilo TikTok di donna che sfidava a soffocarsi, aveva 700mila follower

Chiuso profilo TikTok di una donna che "istigava al suicidio". Si tratta del profilo Tik Tok di una influencer con circa 700.000 follower. Il provvedimento...
spot

Coronavirus Venezia, numeri tornano oltre 100 nuovi casi in 24 ore

Coronavirus a Venezia e provincia che si mantiene in una situazione stazionaria nonostante il leggero aumento dei 'nuovi casi' dopo la tendenza positiva degli...

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.