Lampedusa mare nostrum barconi

Legittima difesa e falsi profughi: le associazioni piangono, gli italiani finalmente sorridono

E’ un innegabile dato di fatto: ai cosiddetti profughi piacciono da morire le ragazzine italiane e non solo.

Il primo caso di “profugo” omicida fu Kabobo: una mattina si svegliò e decise che era tempo di ammazzare: morirono tre italiani. A quel tempo si era ancora all’inizio dell’invasione immigrazionista che avrebbe consegnato l’Italia a un’orda incontrollata di afroislamici.

ASSOCIAZIONE LA VOCE DI VENEZIA 5X1000

Da allora, cioè dai tempi del governo Renzi, sono migliaia i richiedenti asilo sbattuti in galera per spaccio, furti, rapine, aggressioni e omicidi.

Eppure, per i garantisti dell’immigrazione incontrollata il problema dell’Italia sono i “Traini” e chi si è permesso di reagire alle violenze delle risorse portatrici di cultura.

Uniche consolazioni: il senato ha approvato una buona legge sulla legittima difesa e gli ingressi dei (falsi) profughi in Italia ridotti al lumicino.

Le cooperative piangono, ma gli italiani sorridono!

Gianni Toffali
verona

ULTIME NOTIZIE PUBBLICATE


Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here