Legge di stabilita’ e emendamenti: tassa sulla prima casa piu’ leggera. Fi vuole diminuzione dell’ Iva

ultimo aggiornamento: 25/11/2013 ore 06:54

109

moniego noale furti in casa

La tassa sulla casa ex Imu potrebbe ‘alleggerirsi’, o quantomeno non aggravarsi per il carico dell’imposta comunale. Viene messo ora a disposizione un fondo da 350-400 milioni ai Comuni per le detrazioni sull’abitazione principale, a seconda dei carichi familiari.

Questo, ieri sera, l’orientamento del governo sulla nuova tassazione degli immobili nella legge di Stabilità, ma per questo bisognerà aspettare questa mattina, mentre le discussioni degli emendamenti continuano con Forza Italia sempre più in fibrillazione per l’imminente voto sulla decadenza di Berlusconi.


Proprio Forza Italia ha proposto un emendamento per riportare l’Iva dal 22 al 21% nel 2014 e al 20% nel 2013, sostenuto anche da Lega Nord, gruppo Gal e M5S ma bocciato dalla maggioranza, Ncd compresa.

Lo sbarco della legge in aula è programmato per il pomeriggio di oggi con probabile voto di fiducia (già annunciato dal governo) entro domani per licenziare il testo prima della votazione sulla decadenza di Berlusconi. La sessione di domenica, ieri, si è allungata proprio per via dell’aiuto ai Comuni sulla nuova tassazione della casa.

Secondo la nuova proposta verrebbe istituito un Fondo, dotato di 350-400 milioni l’anno, destinato ai Comuni, con il vincolo di usarlo per introdurre delle detrazioni per i carichi familiari sulla prima abitazione.


Paolo Pradolin

[24/11/2013]

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here