20.9 C
Venezia
martedì 21 Settembre 2021

LE IENE SMASCHERANO DIPENDENTI DEL SENATO 'FANNULLONI' | Il presidente Grasso ringrazia

HomeNotizie NazionaliLE IENE SMASCHERANO DIPENDENTI DEL SENATO 'FANNULLONI' | Il presidente Grasso ringrazia

NOTIZIE ITALIANE | A quanto pare anche anche al Senato ci sono dipendenti 'furbetti', per non dire 'fannulloni', e come al solito questi vengono scoperti normalmente grazie a rilevamenti di 'Striscia la Notizia' e 'Iene', altrimenti nessuno si accorgerebbe di nulla. E' proprio grazie al programma di 'Italia 1' che il presidente del Senato Pietro Grasso ha scoperto che a Palzzo Madama alcuni dipendenti non si comportano come dovrebbero, e il presidente ringrazia: “I vostri servizi fanno emergere criticità  e contraddizioni che intendo affrontarerapidamente” ha dichiarato Grasso che annuncia l’attivazione di un sistema di rilevazione ai varchi di accesso di Palazzo Madama.

“Innanzitutto grazie per il vostro lavoro di controllo e di stimolo su quanto avviene o è avvenuto in Senato – scrive Grasso nella lettera che ha inviato alla redazione di 'Le Iene' -. Ho visto l’anteprima del servizio che andrà  in onda sul comportamento di alcuni dipendenti del Senato, contrari ai doveri di ufficio di puntualità  e rispetto dell’orario di lavoro. Abbiamo già  avviato immediati accertamenti dei fatti contestati affinchè – ove riscontrati – vengano sanzionati al più presto e con la massima severità . È in corso di attivazione un sistema di rilevazione delle presenze al passaggio dei varchi di accesso ai palazzi del Senato che sarà  in grado di impedire ogni possibile abuso”

redazione
[redazione@lavocedivenezia.it]

Riproduzione Vietata
[05/05/2013]


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor