Lettere: lavori a Lido di Venezia, alberi ancora a rischio

ultimo aggiornamento: 17/03/2015 ore 18:17

134

Lavori a Lido di Venezia, alberi a rischio

Proseguono i lavori – quanto mai discussi e contestati – del rifacimento del Piazzale Santa Maria Elisabetta al Lido, già pesantemente penalizzato dal mega-pontile che ostruisce in modo assurdo la stupenda vista lagunare.

Spicca già l’assenza di verde: pochissimi alberelli con discutili delimitazioni. Proseguono anche i lavori in Gran Viale: Insula, che ha progettato e dirige i due costosi e per niente trasparenti interventi, ha presentato da tempo una variante che riconferma l’originaria ipotesi del totale abbattimento di tutti i circa 200 alberi (anche quelli sani) e la loro parziale sostituzione, con meno filari probabilmente per dare più spazio ai plateatici.


Sottolineando la vasta mobilitazione degli abitanti che si sono opposti a tale ipotesi, invitiamo il Commissario prefettizio a confermare la sua saggia decisione di fine luglio: eliminare solo gli alberi a effettivo rischio; invitiamo altresì l’Amministrazione Comunale a vigilare – anche in base al Regolamento comunale sul verde pubblico – sui lavori che si stanno eseguendo in Gran Viale.

A tal proposito denunciamo la morte del bel pino marittimo in via Isola di Cerigo (vedi foto allegata), che prima dei lavori eseguiti da Insula, appariva in totale buona salute, come ricordato nel volantino che qualcuno ha giustamente appeso.
Dovrà essere accertata la responsabilità e preventivata la sua sostituzione, in un’isola che è già stata pesantemente depauperata e non ricompensata del suo patrimonio arboreo (con circa 350 alberi sani abbattuti per discutibili opere, peraltro desolatamente incompiute).

Cristina Romieri,
Gruppo Vegan Venezia


16/03/2015

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here