2.4 C
Venezia
martedì 30 Novembre 2021

Ladri in aumento a Natale anche a Venezia. Come prevenire

HomeBorseggiLadri in aumento a Natale anche a Venezia. Come prevenire
la notizia dopo la pubblicità

Il denaro per i regali, una parte della tredicesima rubata, poi la denuncia, dover cambiare la serratura di casa, recarsi all’Actv per la copia dell’abbonamento, al Comune a rifare la carta d’identità, all’Usl per richiedere un nuovo tesserino sanitario, alle Poste a rifare il bancomat che subito è stato bloccato e spesso a fine giornata dal medico, a causa dello stress...

Ladri in aumento a Natale anche a Venezia. Come prevenire

Difficile dire con certezza chi siano o sono i borseggiatori. Quel che è certo e succede tutti i giorni è che il numero dei furti, aumenta e preoccupa. La polizia, i carabinieri, i vigili urbani, sono continuamente richiamati in soccorso di chi all’improvviso scopre di essere stato derubato: al mercato di Venezia e Mestre, nelle stazioni ferroviarie, sugli imbarcaderi e sui mezzi di trasporto, o semplicemente per strada, mentre si va a fare la spesa.

Impossibile sapere con certezza chi siano i borseggiatori, di loro si sa che sono ladri, si dice anche donne e molto giovani, verso i quali è necessario attrezzarsi per prevenire non solo i furti, ma anche i malori, il malessere che vive chi viene colpito materialmente e moralmente.

In queste giornate sono stati numerosi i ladri in azione e hanno coinvolto sempre più le persone anziane, o distratte, o in buonafede, che si trovano all’improvviso, spiazzate nel constatare che la borsa o il portafogli sono improvvisamente spariti. Dentro, c’è spesso parte della pensione, qualche decina di euro per le spese del pranzo della vigilia e per i regali ai figli, ai nipoti con quel po’ di tredicesima tradita.

Poi la denuncia, dover cambiare la serratura di casa, recarsi all’Actv per la copia dell’abbonamento, al Comune a rifare la carta d’identità, all’Usl per richiedere un nuovo tesserino sanitario, alle Poste a rifare il bancomat che subito è stato bloccato e spesso a fine giornata dal medico, a causa dello stress che i malviventi hanno offerto alla vita quotidiana in queste giornate che precedono il Natale.

La polizia raccomanda di essere vigili e allo scopo insiste sul rispetto di quel decalogo, indispensabile, se si vuole evitare di essere derubati e i consigli a cittadini e turisti vanno a sollecitare una attenzione in più quando ci si trova in posti affollati, nel salire e scendere dai mezzi di trasporto.

E poi ancora attenzione alle spinte, agli urti che sembrano involontari, invece spesso chi preme ha un complice che si occupa della borsa o del portafoglio, porre in posti diversi i soldi e i documenti (meglio su tasche interne al cappotto). E sempre raccomandano di rivolgersi alla Polizia in caso di furto. E denunciare.

Andreina Corso

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Andreina Corso
Cittadina 'storica' di Venezia, si occupa della città e della sua cronaca. Cura gli approfondimenti, è giornalista, insegnante, autrice letteraria, poetessa.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Incontro cittadino sui plateatici: i tavolini di Venezia al posto originale il 31/12

A fine anno scadono le concessioni che hanno consentito di moltiplicare i plateatici a Venezia, lo ha garantito l'Assessore

Pensioni, novità in vista: Quota 41, Lavoratori fragili e Opzione donna

Pensioni: novità all'orizzonte in campo previdenziale. Tanta la carne al fuoco con una nuova "faccia" per l' Ape social e una nuova "Quota 41", ma non per tutti, e una certezza: si va verso la proroga per l' Opzione donna.

Chiede di indossare la mascherina: turista picchia marinaio Actv

Il marinaio Actv chiede di indossare la mascherina: preso a pugni. Arriva il capitano: picchiato anche lui. Cattivo segno dei tempi di un turismo asfissiante e stressante a Venezia che sono tali anche per loro, per i turisti. La città, la pandemia,...

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Molti lettori si saranno posti il seguente problema: se usufruisco di giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap, devo occuparmi di quest’ultimo in quel periodo a «tempo pieno», solo durante il normale orario di lavoro, oppure posso comunque utilizzare quei giorni anche per riposarmi e dedicarmi ad altre attività? Quali sono gli abusi? Quali sanzioni rischio?

Donna morta dopo 4 vaccini, figli: “A noi chiesto niente”, l’ospedale: “C’è il consenso informato”

La signora aveva fatto un ictus a marzo, dopo la prima coppia di vaccini. Ne avrebbe poi ricevuto altri due secondo la denuncia dei figli.

Guide turistiche abusive a Venezia: giusto multarle, ma chi vuole essere in regola che possibilità ha?

In questi giorni sono state sanzionate molte guide turistiche abusive a Venezia, ma vediamo anche l’altra faccia della questione: per chi volesse lavorare in regola, dopo una laurea sudata e successivi studi, da anni ormai non ha alcuna possibilità di abilitarsi. Sono...

Mestre, palpano il sedere alla moglie. Marito li redarguisce e viene picchiato anche se ha la figlia in braccio

Il padre di famiglia ha rinunciato a fare denuncia temendo che, a causa delle leggi attuali, i balordi sarebbero tornati presto in strada e avrebbero potuto decidere di andarlo a cercare per vendicarsi

“Anziani trattati come mentecatti all’aeroporto di Tessera”. Lettere

Buonasera, la presente per segnalare un fatto increscioso e poco carino accaduto ai miei genitori di 74 anni con una patologia grave di diabete che lo ha portato alla cecità di un occhio e a mia madre di 68 anni anche...

Mostra del Cinema: non si riesce a vedere film, noi andiamo via. Lettere

Buongiorno, siamo un gruppo di accreditati che da anni vengono a Lido per la Mostra. Vogliamo portare a conoscenza e rendere pubblico che ce ne andiamo, siamo in partenza anche se mancano cinque giorni alla fine. A che pro stare qui se non...

Rapinano delle scarpe un 14enne coltello alla gola: sono due minorenni stranieri

Rapinano 14enne armati di coltello e gli portano via le scarpe sneakers. E' successo oggi nei pressi di un centro commerciale a San Pietro di Legnago (Verona). La coppia di minorenni ha rapinato il ragazzo di 14 anni minacciandolo con un coltello. Bottino della...

Venezia conserva l’ultimo “Mussin”, l’imbarcazione settecentesca che apriva la Regata Storica

Venezia: nascosta in uno squero, al sicuro, coperta da un telo che la protegge dalle intemperie e dal passare del tempo. Sola, con se stessa, memore degli splendori del suo passato e lontana dagli sguardi indiscreti di chi potrebbe restare deluso...

Mestre, palpano il sedere alla moglie. Marito li redarguisce e viene picchiato anche se ha la figlia in braccio

Il padre di famiglia ha rinunciato a fare denuncia temendo che, a causa delle leggi attuali, i balordi sarebbero tornati presto in strada e avrebbero potuto decidere di andarlo a cercare per vendicarsi