Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
11.1C
Venezia
domenica 28 Febbraio 2021

SEGNALAZIONI

HomeBorseggiLadri in aumento a Natale anche a Venezia. Come prevenire

Ladri in aumento a Natale anche a Venezia. Come prevenire

Il denaro per i regali, una parte della tredicesima rubata, poi la denuncia, dover cambiare la serratura di casa, recarsi all’Actv per la copia dell’abbonamento, al Comune a rifare la carta d’identità, all’Usl per richiedere un nuovo tesserino sanitario, alle Poste a rifare il bancomat che subito è stato bloccato e spesso a fine giornata dal medico, a causa dello stress...

Ladri in aumento a Natale anche a Venezia. Come prevenire

Difficile dire con certezza chi siano o sono i borseggiatori. Quel che è certo e succede tutti i giorni è che il numero dei furti, aumenta e preoccupa. La polizia, i carabinieri, i vigili urbani, sono continuamente richiamati in soccorso di chi all’improvviso scopre di essere stato derubato: al mercato di Venezia e Mestre, nelle stazioni ferroviarie, sugli imbarcaderi e sui mezzi di trasporto, o semplicemente per strada, mentre si va a fare la spesa.

Impossibile sapere con certezza chi siano i borseggiatori, di loro si sa che sono ladri, si dice anche donne e molto giovani, verso i quali è necessario attrezzarsi per prevenire non solo i furti, ma anche i malori, il malessere che vive chi viene colpito materialmente e moralmente.

In queste giornate sono stati numerosi i ladri in azione e hanno coinvolto sempre più le persone anziane, o distratte, o in buonafede, che si trovano all’improvviso, spiazzate nel constatare che la borsa o il portafogli sono improvvisamente spariti. Dentro, c’è spesso parte della pensione, qualche decina di euro per le spese del pranzo della vigilia e per i regali ai figli, ai nipoti con quel po’ di tredicesima tradita.

Poi la denuncia, dover cambiare la serratura di casa, recarsi all’Actv per la copia dell’abbonamento, al Comune a rifare la carta d’identità, all’Usl per richiedere un nuovo tesserino sanitario, alle Poste a rifare il bancomat che subito è stato bloccato e spesso a fine giornata dal medico, a causa dello stress che i malviventi hanno offerto alla vita quotidiana in queste giornate che precedono il Natale.

La polizia raccomanda di essere vigili e allo scopo insiste sul rispetto di quel decalogo, indispensabile, se si vuole evitare di essere derubati e i consigli a cittadini e turisti vanno a sollecitare una attenzione in più quando ci si trova in posti affollati, nel salire e scendere dai mezzi di trasporto.

E poi ancora attenzione alle spinte, agli urti che sembrano involontari, invece spesso chi preme ha un complice che si occupa della borsa o del portafoglio, porre in posti diversi i soldi e i documenti (meglio su tasche interne al cappotto). E sempre raccomandano di rivolgersi alla Polizia in caso di furto. E denunciare.

Andreina Corso

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Mose: perito per le cerniere da le dimissioni. “Nel 2019 abbiamo rischiato”

Clamoroso al Mose. La notizia esplode questa mattina in edicola con la Nuova Venezia. L'articolo racconta nel dettaglio una durissima lettera d'accusa inviata al Provveditore...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.