La professione medica vale meno di una pippa di tabacco: perché pagare il Pronto Soccorso se vado dallo specialista?

629

17enne abortisce: feto sepolto. Forse usato prodotto da internet

La professione medica vale meno di una pippa di tabacco ..
Infatti se ti rechi al Pronto Soccorso per forti dolori lancinanti , ti affibbiano codice bianco poi ti spediscono dal “professionista ” il quale a sua volta dice se farti o non farti pagare il ticket , perché spesso capita che per la stessa patologia/evento un professionista ti dia codice bianco o ti esenta ..

Ma torniamo al dunque vai a farti la visita e poi ti rispediscono all’accettazione del Pronto Soccorso e il medico di turno ti firma le dimissioni e ti presentano il conto .
Ebbene , ma se era da codice bianco perché il medico del Pronto soccorso non mi ha visitato lui dimettendomi ?
Oppure la mia sintomatologia era tale per avere un consulto medico/specialistico e quindi non proprio da codice bianco ?

Poi perché deve chiudere la pratica il medico del pronto soccorso quando in questo caso non si tratta di infortunio o incidente sul lavoro evitando cosi’ lunghe attese per ricevere una firma di dimissione dal medico che gia’ oberato dal lavoro giusto per snellire il tutto …

Poi una volta stampato il ticket guardi che la prestazione erogata dal medico costa euro 20.50 mentre il ticket 25euro e mi chiedo cosa ho speso o fatto perché il ticket costi di piu’ della professione medica ?

La professione medica specialistica vale meno del ticket perché? Se avevo male /dolore lancinante dove dovevo recarmi visto che lo stesso medico del pronto soccorso mi ha inviato da un specialista per avere una diagnosi , questo evidentemente doveva essere un codice bianco o no ?

Quanti dubbi e quanti codici bianchi da verificare forse , ma non essendo io un medico posso esternare cio’ che ho potuto vedere e osservare , infatti che la professione medica vale una pippa di tabacco rispetto al costo del ticket del pronto soccorso ..

Ma allora mettete 15 euro come cauzione di ticket con un infermiere segretario ed entriamo dalla porta principale dell’ospedale senza andare al Pronto Soccorso e andiamo subito al reparto cosi’ evitiamo le code e intasamenti , perché 25 euro di spesa per dire cosa si ha ed essere inviati dallo specialista rasenta l’apoteosi di qualcosa che non funziona , la sanità non è un costo ma un investimento e quando si ha male si va dove ci si puo’ curare il fisico e non il portafoglio con una rapina legalizzata con tale prezzo del ticket .

Mi scuso se sono stato troppo lungo , spero che la mia segnalazione venga accolta come possibili miglioramento della sanità, cordialmente vi ringrazio , saluti.

Bragatto Gianluca
30020 Caorle(ve)

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here