domenica 23 Gennaio 2022
1.6 C
Venezia

LA CRISI PROVOCA PIU' INFARTI | L'importanza della prevenzione

HomeVenezia cittàLA CRISI PROVOCA PIU' INFARTI | L'importanza della prevenzione

VENEZIA | La crisi economica colpisce duro. E fa male. Ma fa ancora più male se a venirne travolto è un soggetto a rischio infarto. Secondo i dati forniti dall’Ulss 12 in occasione della presentazione dell’iniziative “Porte aperte in Cardiologia” programmata per venerdì prossimo 12 aprile, a causa della crisi economia sono in crescita anche gli infarti.
La prevenzione, riferisce in una nota l’azienda sanitaria veneziana, ha ridotto gli attacchi cardiaci, ma la crisi economica e l’allungamento della vita hanno fatto aumentare le malattie cardiache e gli infarti imprevedibili con un + 15% in Europa e un + 8% nell’Ulss 12. Nonostante l’abbattimento del 50% nell’ultimo mezzo secolo, le cardiopatie restano comunque la prima causa di morte in Italia e anche nel territorio dell’azienda veneziana. Nel 2012 sono stati trattati all’ospedale dell’Angelo 260 infarti acuti.

«Ecco perché la prevenzione e l’informazione sono i pilastri fondamentali per la conservazione della salute» ha commentato Giuseppe Dal Ben, direttore generale dell’azienda sanitaria veneziana presentando la terza edizione dell’iniziativa in programma venerdì all’ospedale dell’Angelo dalle 10 alle 16 sulla grande terrazza del primo piano.

«Ancora una volta la Cardiologia di Mestre si dimostra attiva nel rapporto con il territorio – ha continuato Dal Ben – attenta ad ascoltare e a rispondere ai bisogni della nostra gente, accogliendo con gratitudine l’impegno del volontariato». Partner storica di Cardiologia Mestre nell’iniziativa di venerdì 12 aprile è l’Associazione Amici del cuore, presieduta da Marilena Marin.

«Il nostro obiettivo è intercettare le persone ‘sane’, possibilmente nella fascia di età  tra i 45 e i 60 anni nella quale le statistiche ci dicono che si verifica 1 infarto ogni 4 persone – ha spiegato Fausto Rigo, primario della Cardiologia dell’Angelo – Cerchiamo cioè i malati inconsapevoli che nascondono un fattore di rischio cardiaco. Nella precedente edizione tra soggetti che per la prima volta si erano sottoposti ad un check up cardiologico ne abbiamo individuato 8 con patologie silenti e abbiamo loro consigliato la strada migliore per tenerle sotto controllo».

Il successo di Cardiologia a porte aperte è testimoniato dai numeri: 250 persone nella prima edizione e 330 nella seconda. La giornata di venerdì 12 aprile vedrà  impegnati gli operatori dell’intero Dipartimento cardiotoracovascolare. Per la prima volta quest’anno verrà  eseguito – in chi si presenta per la prima volta e dimostra fattori di rischio – un elettrocardiogramma gratuito. Tutela del cuore dall’ospedale al territorio: la pedalata di sabato 13 aprile, con partenza alle 9.30 da piazzale Candiani e arrivo in piazza Ferretto. Marilena Marin ha consegnato alla Cardiologia di Mestre una cospicua donazione dell’Associazione Amici del cuore: una bilancia elettronica ed un carrello porta cartelle cliniche con postazione per computer.

Raffaele Rosa
[[email protected]]

Riproduzione Vietata
[09/04/2013]
(foto di repertorio)


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Anche la banca diventa bar: 50 ora i locali a Santa Margherita. Di Andreina Corso

Il problema Movida e i suoi affluenti, vien da dire ridendo amaro. Abbiamo ricevuto una bella lettera, lungimirante da Eric, cittadino canadese, che riportiamo qui sotto, per chi non l’avesse ancora letta. “Sono canadese e sono andato due volte in Venezia. Mi...

No Vax passano alle minacce: lettera con proiettile a dottoressa di Padova

No Vax passano alle minacce: l'immunologa Viola a Padova finisce sotto scorta a causa di una lettera con proiettile. C'è grande riserbo dagli inquirenti ma si è saputo che la lettera di minacce No vax conteneva un proiettile ed è stata...

“Venezia è ingorda di denaro. Sarebbe l’ora di un progetto sostenibile”. Lettere

Io vengo saltuariamente a Venezia dove possiedo un mini appartamento comperato 15 anni fa. Amo Venezia la sua storia i suoi scorci e la sua arte. Mi sono riconosciuto in essa essendo discendente da famiglia istro-veneta. Purtroppo negli ultimi anni Venezia...

Tornelli a Venezia nel 2022 perché quest’anno è invasione di turisti

Venezia quest'anno sta subendo una vera e propria invasione di turisti, tornati in massa come e più del 2019, per questo dal 2022 arriveranno i "tornelli". La misura è stata annunciata dal sindaco, assieme alla prenotazione e ad una 'app'....

Mobbing e lavoro. Quando il mobbing è «illusione». Perché promesse di vari avvocati sono spesso «processualmente» irrealizzabili

Questo breve articolo non ha come scopo quello di citare giurisprudenza complessa o iniziare discorsi astratti e bizantini sul mobbing che non servono ad altro che a tediare il lettore nella migliore delle ipotesi o a creare false aspettative nella peggiore....

Separazione Venezia – Mestre, che cosa ne pensate? Sondaggio in tre clic

Separazione Venezia - Mestre sì o no? Referendum sì, referendum no. Importanti autorità cittadine affermano che il momento storico della città lo vede necessario ed ora è opportuno. Il sindaco, Luigi Brugnaro, invita, invece, a non andare a votare per 'invalidarlo'...

Anche la banca diventa bar: 50 ora i locali a Santa Margherita. Di Andreina Corso

Il problema Movida e i suoi affluenti, vien da dire ridendo amaro. Abbiamo ricevuto una bella lettera, lungimirante da Eric, cittadino canadese, che riportiamo qui sotto, per chi non l’avesse ancora letta. “Sono canadese e sono andato due volte in Venezia. Mi...

“Alcune malattie non hanno cure dopo 40 anni, il vaccino lo hanno fatto in pochi mesi: è un miracolo”. Lettere

E' convinzione che i miracoli siano spettanza religiosa: falso! Nell'ultimo anno e mezzo è accaduto un miracolo "laico" che ha dell'incredibile. Dopo 40 anni di ricerca, nessun vaccino contro l'HIV; nessun vaccino perpetuo contro la banale influenza; nessun trattamento farmaceutico valido...

Malattia durante le ferie del lavoratore dipendente. Che fare?

Innanzitutto, ringrazio la Voce di Venezia per avermi concesso questa rubrica in materia di diritto del lavoro. Sovente i media menzionano parole come TFR, licenziamento per giusta causa, parasubordinazione, contratti collettivi e infinite altre, dando per scontato il loro significato. In realtà,...

Con l’addio alle Suore Imeldine la mia Salizada San Canciano non esiste più

(Seguito dell'articolo "La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più") L’uscita da scuola. La fine delle lezioni, come l’inizio, era un altro rito. Si correva fuori, in un Campo San Canciano affollato di genitori, cercando con...

DEMOCRAZIA? Gnanca su le scoasse! E io pago per l’immondizia tenuta in casa

Sarà l’età con tutti i prò e tutti i contro, sarà che mi giro attorno e vedo andar tutto al rovescio, anche se la buona vista non mi manca ma, da un po’ di tempo sono cambiata, DEVO protestare, perché quello...

“So venexian de aqua, abito in campagna, Venezia resta la mia città”. Lettere

In risposta alla letterea: "Go fato ben a andar via (da Venezia) chea volta e no me dispiaxe proprio”. So venexian de aqua... nato nei anni cinquanta... abito in campagna a Mestre... sì, Mestre per i venexiani... se campagna... anca Mian e...