COMMENTA QUESTO FATTO
 

Johnny Depp torna al Lido con un ruolo da cattivo in WAITING FOR THE BARBARIANS di Ciro Guerra (in gara per il Leone d’oro), ma è anche il giorno del debutto dell’ultimo dei tra i tre film italiani in gara, LA MAFIA NON È PIÙ QUELLA DI UNA VOLTA nel quale Franco Maresco (che non verrà al Festival), torna a raccontare una Palermo tra mafia e antimafia.

Debutta fuori concorso TUTTO IL MIO FOLLE AMORE di Gabriele Salvatores, con il trio Diego Abatantuono, Claudio Santamaria e Valeria Golino. Ispirato dal romanzo “Se ti abbraccio non aver paura” di Fulvio Ervas, racconta il legame che un padre a lungo assente vuole recuperare con il figlio adolescente autistico.

Sempre fuori concorso, il regista bielorusso cresciuto in Ucraina, Sergei Loznitsa, in STATE FUNERAL, fa rivivere il culmine del culto della personalità di Josip Stalin, attraverso un viaggio immersivo nelle immagini in gran parte inedite dei suoi funerali.

Alle Giornate degli Autori debutta come evento speciale HOUSE OF CARDIN di P. David Ebersole, Todd Hughes ritratto del grande stilista francese.

Ecco alcuni dei principali appuntamenti di oggi, venerdì 6 settembre, penultimo giorno di Mostra.
LA MAFIA NON È PIÙ QUELLA DI UNA VOLTA di Franco Maresco (Venezia 76 – Sala Grande alle 17.00). Nel 2017, a 25 anni dalle stragi di Capaci e via D’Amelio, Franco Maresco decide di realizzare un nuovo film. Per farlo, trova impulso in un suo recente lavoro dedicato a Letizia Battaglia, fotografa ottantenne che con i suoi scatti ha raccontato le guerre di mafia. Il regista sente il bisogno di affiancare a Letizia una figura proveniente dall’altra parte della barricata: Ciccio Mira, ‘mitico’ organizzatore di feste di piazza, già protagonista nel 2014 di Belluscone. Una storia siciliana.

WAITING FOR THE BARBARIANS di Ciro Guerra (Venezia 76 – Sala Grande alle 19.30). Un magistrato, amministratore di un isolato avamposto di frontiera al confine di un impero senza nome, aspetta con impazienza la tranquillità della pensione, fino all’arrivo del colonnello Joll. Incaricato di riferire sulle attività dei barbari e sulla sicurezza al confine, Joll conduce una serie di spietati interrogatori.

STATE FUNERAL di Sergei Loznitsa (Fuori concorso – Sala Grande alle 14.00). Filmati d’archivio unici, in gran parte inediti, mostrano il funerale di Josip Stalin, culmine del culto della personalità del dittatore. Osserviamo ogni fase dello spettacolo del funerale, descritto dalla Pravda come “il Grande Addio”, e possiamo accedere, come mai prima, all’esperienza spettacolare e assurda della vita e della morte nel regno di Stalin.

TUTTO IL MIO FOLLE AMORE di Gabriele Salvatores (Fuori concorso – Sala Grande alle 22.00). Sono passati sedici anni dal giorno in cui Vincent è nato e non sono stati anni facili per nessuno. Né per Vincent, immerso in un mondo tutto suo, né per sua madre Elena e per il suo compagno Mario, che lo ha adottato. Willi, che voleva fare il cantante, senza orario e senza bandiera, è il padre naturale del ragazzo; una sera qualsiasi trova finalmente il coraggio di andare a conoscere quel figlio che non ha mai visto e scopre che non è come se lo immaginava.

HOUSE OF CARDIN di P. David Ebersole, Todd Hughes (Giornate degli Autori – Sala Perla alle 11.45). House of Cardin rappresenta un’occasione unica per sbirciare nella mente di un genio, e un documentario autorizzato che racconta la vita e i disegni di Pierre Cardin. Lo stilista ha concesso ai registi l’accesso esclusivo ai suoi archivi e al suo impero e ha promesso interviste inedite al tramonto di una gloriosa carriera.

Infine, una curiosità che rappresenta un piccolo “record” per la storia della Mostra del Cinema di Venezia: non sarà presente il regista Franco Maresco come si sapeva, ma ora viene confermato che anche la stessa conferenza stampa di presentazione del film in concorso domani a Venezia 76,ß La mafia non è più quella di una volta, è stata annullata.

Il film non sarà presentato dai produttori, né dai protagonisti come la fotografa Letizia Battaglia, una cosa mai accaduta alla Mostra del cinema.

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here