20.4 C
Venezia
mercoledì 04 Agosto 2021

Isola di Poveglia, ‘Congelate l’asta’

HomeNotizie Venezia e MestreIsola di Poveglia, 'Congelate l'asta'

isola di poveglia venezia

Salvare Poveglia, il must che in queste ore passa di bocca in bocca tra i veneziani e non. L’associazione ci crede sempre più, soprattutto dopo che il demani ha scoperto le prime carte sul vero ‘concorrente’ da battere per l’asta.

Pare si tratti della società ‘User 10801’, un nome fittizio che sta per ‘Utente numero 10801’ e che è stato ribattezzato dalla stessa associazione ‘Mister 513′. Si perchè ha offerto ben 513 mila euro, numero che, se letto al contrario sottolinea la data del secondo turno dell’asta 13.05, cioè 13 maggio.

Dall’associazione vorrebbero vedere la sua faccia e soprattutto conoscere i progetti riguardanti l’isola, ma il vero appello va alle istituzioni che sembra si stiano muovendo proprio in questi giorni.

«Ritengo – spiega il deputato del Pd Michele Mognato che come privato cittadino ha comprato una quota associativa – che si debba verificare se è possibile congelare la seconda fase dell’asta».

D’ accordo anche la presidente della Provincia Zaccariotto: «L’asta non l’avrei mai fatta, anzi se non avessi per legge il blocco dell’acquisto di patrimonio mobile e immobile avrei proposto io come Provincia di acquistarla», rivolgendosi poi agli imprenditori chiedendo loro di dare una quota cospicua all’associazione.

Anche Emanuele Prataveria, della Lega, da Montecitorio è pronto a chiedere al governo di bloccare l’asta.

Pierpaolo Beretta, sottosegretario con delega al demanio non si pronuncia dichiarando che le regole vanno rispettate, anche se non manca di complimentarsi con i cittadini e l’associazione.

Redazione

[09/05/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.