20.4 C
Venezia
mercoledì 04 Agosto 2021

Inter ha bisogno di tempo, ma non ce n’è: deve comprare a gennaio

HomeCalcioInter ha bisogno di tempo, ma non ce n'è: deve comprare a gennaio

Inter deve comprare a gennaio

L’Inter ha bisogno di tempo, ma tempo non ce n’è. I fischi di San Siro hanno convinto Thohir a sostituire un allenatore con un altro ma i fischi non se ne sono andati. Segno anche che bisogna ancora mettere mano al portafoglio.
Inter che deve comprare a gennaio, quindi, pena il pericolo di essere invischiati pericolosamente nella lotta per non retrocedere.

Roberto Mancini non è mago Merlino, ha tutte le qualità per rimettere in strada l’Inter, ma la materia prima non ce la può mettere lui. Secondo, ma non meno importante, il Mancio è abituato a costruirsi la squadra (Mourinho ha vinto subito anche perchè ha trovato ottime basi quando è arrivato).
Così Mancini al Manchester City, che non vinceva dal 1968, ha costruito piano piano una «squadra», un metodo di lavoro, un gruppo e ha vinto. Ora bisogna lasciargli lo spazio per fare altrettanto a Milano.
Occorre dire anche che l’Inter non è stata affatta fortunata finora: dal terzo gol segnato dalla Roma, dopo il 2-2 al retropassaggio sbagliato di Palacio con l’Udinese, quando, con un po’ di sorte e traversa permettendo, poteva chiudere la gara con un 2-0 alla fine del primo tempo.

Mancini ora ha bisogno di un po’ di tempo, anche se non ce n’è. Non ne ha la classifica “pericolosa” e non ne ha il pubblico. E poi ci vogliono almeno, almeno, due-tre “pezzi buoni” dal mercato.
Un centrocampista avanzato coi piedi buoni in grado di lanciare le punte, finchè Kovacic non si convincerà (e convincerà tutti noi) che è il campione di cui si parla, e un centrale difensivo solido che possa dare respiro – a turno – a Juan Jesus e a Ranocchia. Se poi ci fosse abbondanza, bisognerebbe assolutamente rivalutare una seconda punta al posto di Palacio che evidentemente non ce la fa più a cantare e portare la croce come fece nel girone d’andata incredibile dell’anno scorso, quando si caricò la squadra in groppa da solo.

Roberto Dal Maschio

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.