lunedì 17 Gennaio 2022
3.7 C
Venezia

Inter avanti in Coppa Italia, primo gol simbolo della nuova era Mancini

HomeCalcioInter avanti in Coppa Italia, primo gol simbolo della nuova era Mancini

shaqiri inter gol TSPORT

L’Inter va avanti in Coppa Italia. Inter che elimina la Sampdoria, rimasta molto presto in 10, e che questa sera conoscerà l’avversario dei quarti di finale di Coppa Italia. Dipenderà dalla sfida Napoli Udinese.

Il gol che ha sbloccato la gara, al 25’ della ripresa, è il simbolo della nuova era Mancini e il simbolo del nuovo corso per via dei nuovi acquisti.
Il gol nasce dall’intesa fra due nuovi acquisti: tacco di Podolski, rete di Shaqiri, alla sua prima partita da titolare.

È l’episodio che ha deciso una gara, ma è anche molto di più: è il gol che ha dimostrato come l’Inter abbia assimilato la lezione sulla paziente ricerca della rete senza affanni che poi si traducevano spesso in gollazzi di svantaggio.

Positivo, inoltre, lo spirito con il quale i nerazzurri si sono battuti, anche se non sono mancati gli errori e una più incisiva continuità in fase offensiva.
L’Inter, con Shaqiri e Podolski larghi, più Kovacic alle spalle di Icardi, ha iniziato bene e ha finito in maniera confusa un primo tempo di grandi sprechi. Tra le cose positive un ottimo pressing, aggressività e velocità, sempre con più volontà che precisione.

Dopo 12’, nerazzurri si sono trovati con l’uomo in più: Krsticic ha messo a terra Icardi lanciato a rete e Tagliavento applica la regola fallo da ultimo uomo e chiara occasione da gol.
Al 36’ altro momento cruciale dell’incontro: fallo evidente di Wszolek su Dodò e rigore. Icardi però questa volta si è fatto respingere il tiro da Romero.

Shaqiri ha continuato a muoversi molto bene nonostante fosse la prima gara nella sua nuova squadra e a metà ripresa ha trovato il tesoro che cercava: colpo di tacco di Podolski, a spalancargli la porta e conclusione di sinistro nell’angolo (25’).

Altra nota positiva per l’Inter: sbloccato il risultato, la squadra ha continuato ad attaccare, ritrovandosi pure con la doppia superiorità (doppio gallo a Wszolek). Alla fine secondo gol, con firma di Icardi e dedica alla figlia Francesca appena nata.

Mario Nascimbeni

[22/01/2015]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

“Non mi hanno fatto entrare all’Ospedale di Venezia per accompagnare mia figlia”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. Buongiorno sono una cittadina italiana. Martedì ho accompagnato mia figlia di 10 anni a fare una visita in ospedale di Venezia ma all' ingresso non mi hanno fatto entrare perché non ho il "Green Pass". Ma secondo voi è possibile lasciare...

Elezioni scolastiche: “Far votare solo con chi ha Green Pass è discriminatorio!”. Lettere

Ci sono cittadini di serie a e di serie z... e poi ci sono i fedelissimi esecutori, che oggi come nel '36 eseguono ordini come autentiche macchinette da regime... ma che poi si pentono amaramente come nel '45. Inutile dire che ...

Mestrino condannato per violenze sessuali alla bimba di 6 anni

Venezia. Un abominevole abuso ai danni di una bambina di sei anni. Le parole, la sentenza e le pene adeguate all’orrore di questo abominevole abuso, le assegnerà la Giustizia a colui che si stenta a chiamare uomo, colui che ha commesso reati...

“Frecce tricolori su Venezia: io non le gradisco e il mio cane ha paura”. Lettere al giornale

Gentile cronista, la prego di pubblicare quanto segue. Le Frecce Tricolori a Venezia oggi (venerdì 28 maggio, ndr) sono passate ripetutamente con sorvoli verosimilmente bassi, tanto che mi tremavano i vetri della casa. Avevo letto che la loro esibizione è domani (sabato 29...

Quando i no vax finiscono in ospedale e cambiano idea sul vaccino. Di Andreina Corso

Aumentano di giorno in giorno le persone contrarie al vaccino, colpite dal Covid, che dopo un’esperienza ospedaliera traumatica scelgono di vaccinarsi e cercano di convincere gli altri a fare altrettanto. Quando la malattia ancora non ti tocca, quando ti è sconosciuta la...

Assessore alla Sicurezza spara durante una lite: morto marocchino

Massimo Adriatici, avvocato, assessore alla sicurezza del Comune di Voghera (Pavia), è l'uomo che ha sparato il colpo di pistola che ieri sera, poco dopo le 22, ha ucciso un uomo di 39 anni di nazionalità marocchina. Il fatto è accaduto...

Green Pass obbligatorio: quali sono le regole

Green Pass obbligatorio, la guida: tutte le regole. Dove non si entra senza, come procurarselo, quanto dura, ecc...

19enne di Pianiga trovato morto a Padova. La disperazione della famiglia. Di Andreina Corso

Un ragazzo muore a 19 anni a Padova, all’interno di un capannone abbandonato poco distante dal Parco delle Mura, frequentato da chi si trova a vivere in strada, a cercare riparo e rifugio per la notte che sembra coprire con una...

“Mi sono trovata visitatori alle spalle in casa mia! Io grido e loro: ‘Ma non è tutto Biennale?’ “

L'articolo che avete pubblicato ieri sui turisti per la Biennale alla Celestia contiene un grande fondo di verità. Dopo averlo letto mi sono decisa a scrivervi per raccontarvi un fatto che mi è appena accaduto. Abito in una laterale di via Garibaldi,...

Festa riuscita? Ve la racconto io la festa: un Rave in via Garibaldi. Lettere

Gentile direttore, vorrei sapere perché tutti contribuiscono a portare avanti questa farsa degli eventi in sicurezza quando invece è solo un'attività di facciata. Situazione di questa notte: un esercito di agenti a controllare che i residenti si posizionassero diligentemente entro gli spazi...

Commessa veneziana perde 2.900 euro col ‘phishing’ e la banca non risponde: “Colpa sua”

Banca si rifiuta di riaccreditare le somme prelevate indebitamente a una commessa di Venezia, vittima del phishing: “colpa sua”.

A Venezia siamo scortesi? Gravissima protesta di una ragazza arrivata a detestare i veneziani

Venezia ospita fra i 23 e i 25 milioni di visitatori all’anno. A questi vanno sommati i "gitanti giornalieri" (con treno e auto) e poi i circa 3 milioni l'anno di cosiddetti «falsi escursionisti» (chi pur visitando la città pernotta...