Il Venezia può credere nella Serie A?

ultima modifica: 23/10/2020 ore 15:54

131

Calcio Venezia, a quando il nuovo stadio?

Dopo quattro giornate di questa Serie B 2020-2021, il Venezia è piena zona playoff grazie ai sette punti conquistati, frutto di due vittorie interne e di un pareggio e una sconfitta in trasferta. Gli uomini allenati da Paolo Zanetti, reduci da una stagione tutto sommato positiva, hanno lasciato intendere di poter ambire a un campionato di vertice e non vediamo l’ora di scoprire se i lagunari alla fine riusciranno nell’impresa di conquistare la massima serie.


Monza, Spal, Lecce e Brescia sono le favorite della vigilia

Alla vigilia del campionato tutti gli addetti ai lavori hanno individuato in Monza, Spal, Lecce e Brescia le favorite per il salto di categoria. Mentre le ultime tre sono reduci da una retrocessione e in sede di calciomercato hanno potuto utilizzare i diversi milioni di euro giunti dall’ormai noto paracadute, il Monza può contare sul supporto economico del presidente Berlusconi che, coadiuvato direttore sportivo Galliani, è riuscito a mettere in piedi una squadra di primo livello. L’arrivo di un giocatore di categoria superiore come Kevin-Prince Boateng si inserisce all’interno di un progetto ambizioso che ha come unico obiettivo il raggiungimento della Serie A. Già in queste prime giornate la squadra allenata da Brocchi ha dimostrato di poter dire la sua in ottica promozione e la sensazione è che davvero i brianzoli abbiano a propria disposizione la rosa più forte di tutta la cadetteria, come testimoniato anche dalle scommesse sportive che vedono Boateng e compagni in leggere vantaggio proprio rispetto a Brescia e Lecce. Oltre a queste compagini, anche il Frosinone e l’Empoli faranno di tutto per disputare un campionato di vertice e, stando a quanto visto in queste prime partite di campionato, hanno tutti i mezzi per riuscire nell’intento.


Venezia, Cittadella e Pordenone tra le possibili rivelazioni

Negli ultimi anni, il campionato di Serie B ci ha sempre dimostrato di essere uno dei più imprevedibili di tutto il calcio europeo e la sensazione di tutti è che anche questa volta le sorprese non mancheranno. Dopo quattro giornate, la classifica è guidata dal Cittadella di mister Venturato ormai da anni una delle più belle realtà del nostro calcio che nelle ultime tre stagioni ha sempre conquistato i playoff, salvo poi cedere sul più bello. Nelle prime posizioni troviamo poi il Pordenone magistralmente allenato da Attilio Tesser, al secondo campionato in B della propria storia e reduce dal quarto posto conquistato l’anno passato e, in vista di questa stagione, i ramarri si sono ulteriormente rafforzati grazie all’arrivo dell’attaccante ex Cittadella Davide Diaw, uno dei più prolifici della categoria. Il Venezia, dal canto suo, si gode i sette punti conquistati sino a oggi e arriva a inizio stagione con l’obiettivo minimo di garantirsi una salvezza tranquilla. Tuttavia, nulla impedisce ai lagunari di sognare in grande e l’impressione è che questo gruppo, composto dal giusto mix di giovani e di calciatori di esperienza, possa risiedere stabilmente nelle zone alte della classifica.

Sono state disputate solo quattro partite di questa stagione di Serie B ma le prime indicazioni che giungono dai campi ci raccontano di un campionato che, mai come questa volta, pare aperto a ogni possibile esito.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here