5.9 C
Venezia
giovedì 02 Dicembre 2021

Venezia? Città invivibile per tutti. Lettere

HomeVivere a VeneziaVenezia? Città invivibile per tutti. Lettere
la notizia dopo la pubblicità

In risposta a: “L’esodo da Venezia c’è ma è voluto e alcune categorie sono privilegiate”.

La città è invivibile per tutti.
Molti anziani non possono più muoversi di casa poiché quasi tutti gli appartamenti a Venezia non sono dotati di ascensore, c’è il problema delle immondizie che uno deve tenersele in casa, mentre in terraferma ogni qualvolta che ho un sacchetto ho a disposizione anche il cassonetto.
Poi i prezzi ad esempio delle verdure sono il triplo di quelli in terraferma ed è diminuito il potere d’acquisto delle famiglie.

Questi sono solo alcuni dei mille problemi che abbiamo nel vivere a Venezia.
Per non parlare di quando d’estate si deve andare in spiaggia con bambini piccoli.
Passeggino chiuso, autobus pieni e la mamma con un bambino in braccio, uno a mano e nell’altra il passeggino e lo zaino in spalla.

Queste sono cose che ho vissuto in prima persona quando avevo i bambini piccoli.
Le corse per portarli a scuola, poi correre al lavoro, ritornare a casa, riprendere i bambini e portarli nelle varie palestre.
Uno stress enorme che gli abitanti della terraferma non riescono nemmeno a concepire.
Km a piedi tutti i giorni.
Passeggiare fa bene, ma quando lo si fa in totale libertà, non con lo stress dei tempi e di corsa.

Patrizia
(lettera firmata)

continua a leggere dopo la pubblicità

» leggi anche: “Gran Parte dello spopolamento è causato dall’avidità dei veneziani”. Lettere

» leggi anche: L’incontro dei locatari turistici: “Lo spopolamento di Venezia? Colpa di chi muore”. La rabbia di Gasparinetti

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

6 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

  1. E i negozi non recapitano neppure la spesa a casa (anche a pagamento). E’ sempre più difficile, ma se hai casa tua resisti, perchè della terraferma non vuoi neppure sentir parlare !

  2. Come mai non ci sono gli ascensori???? :-D il problema principale è trovare un affitto decente…per il resto la città è così perché è un isola pedonale e perciò chi la trova scomoda può andare in terraferma

    • … e alle entrate che posta il turismo!
      Ottima osservazione!
      Quanto alle difficoltà, premesso che la vita andrebbe migliorata e i servizi adeguati, chi nasce qui può decidere se rimanere o andare altrove. Ma deve SCEGLIERE, non ESSERE COSTRETTO…

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Amira Willighagen: il video della bambina di 9 anni che fa sbiancare i giudici di Holland got talent

Amira Willighagen è una bambina olandese assolutamente normale, se non fosse per il fatto che ha un dono eccezionale, e il video qui sotto lo sta a dimostrare. Per lei si sono scomodati i più famori critici internazionali, e c'è chi addirittura...

Identificata baby gang che terrorizza Venezia e Mestre. Brugnaro: “Abbiamo 27 nomi”

Il sindaco di Venezia conferma quanto era nei dubbi e nei timori della gente comune: sono tanti e due-tre, verosimilmente i "capi", sono molto, molto pericolosi. "Sappiamo chi sono. Abbiamo 27 nomi. Due o tre sono particolarmente pericolosi. Mi auguro che qualcuno...

Il Mose vince: Venezia “asciutta”. Perché la conferma tarda ad arrivare

L'acqua alta a Venezia non è arrivata: la marea ha toccato a Lido 138 cm. ma le paratie del Mose alle 18.40 di lunedì erano già issate

Dottoressa di base No Vax sospesa: paese senza medico

La dott. Dina Sandon è sospesa come medico di base dall'Ulss di Padova privando la comunità di Cervarese Santa Croce della sua assistenza

“Lido: ragazzi ubriachi di notte ovunque. Uno saltava sul tetto di un’auto. Ci si preoccupa solo di far arrivare turisti…”. La lettera

Lido, in una laterale del Lungomare all'altezza della zona A, ore 2.00 del lunedì notte. Ormai col caldo si dorme con le finestre aperte, anzi in realtà non si dorme molto perché dalla strada arrivano voci, urli e schiamazzi, non c'è...

Venezia e flussi turistici, Brugnaro: “Contributo d’accesso e prenotazione con app”.

A Venezia si ritorna a parlare di regolamentazione dei flussi turistici. Lo ha fatto oggi il sindaco Luigi Brugnaro, a proposito del "Contributo di accesso" (il ticket per Venezia). Una 'app', in soldoni, darà le chiavi per entrare sulla base dell'affluenza tipica in...

Dottoressa Maria Elena De Bellis sospesa per no al vaccino: 1500 assistiti devono cambiare medico

Dottoressa Maria Elena De Bellis, una professionista stimata alla quale i suoi 1500 assistiti si sono sempre affidati con fiducia. Sarà difficile per i suoi pazienti rinunciare a un rapporto solido e rassicurante, instaurato in un tempo di reciproco affidamento. Eppure quell’ambulatorio...

Salvate Venezia: i vip contro lo sfruttamento selvaggio che uccide la città

Sotto la spinta di Venetian Heritage, benemerita associazione già intervenuta tante volte generosamente per aiutare la salvaguardia, Mick Jagger, Francis Ford Coppola, James Ivory, Wes Anderson, Tilda Swinton, il direttore del Guggenheim Museum Richard Armstrong, l'artista Anish Kapoor scrivono a politici e amministratori.

Escort: quello che i veneziani vogliono. I racconti di Silvia, escort di Venezia

Chi sono i clienti delle escort a Venezia? Lo racconta una delle prime escort in classifica del sito di Escort Advisor, il primo sito di recensioni di escort in Europa. Silvia di Venezia, che esercita la professione nella città lagunare da...

“Anziani trattati come mentecatti all’aeroporto di Tessera”. Lettere

Buonasera, la presente per segnalare un fatto increscioso e poco carino accaduto ai miei genitori di 74 anni con una patologia grave di diabete che lo ha portato alla cecità di un occhio e a mia madre di 68 anni anche...

Giardinetti Reali di Venezia: eliminate due balaustre per dar spazio ai trasporti turistici. Lettere

"Recinzione Napoleonica ripristinata a San Marco dopo 14 anni di battaglie e un esposto del Prof. Mozzatto, ma subito rimossi ben due tratti della storica balaustra per fare dei pontili turistici: continua lo scempio a Venezia per dal posto alle attività...

La Venezia perduta. Addio a Testolini, la cartoleria dei veneziani. Storia e ricordi

Testolini chiude, dal 1911 la cartoleria dei Veneziani. Storia e ricordi di un altro pezzo di Venezia che scompare. Intervista a Stefano Bettio, assieme al fratello Alessandro, ultimi gestori.