lunedì 17 Gennaio 2022
2.1 C
Venezia

Il Veneto rimane in zona rossa. Zaia invoca: «Scuole aperte con i tamponi rapidi»

Homezona rossaIl Veneto rimane in zona rossa. Zaia invoca: «Scuole aperte con i tamponi rapidi»

«Pensiamo a un’apertura delle scuole di ogni ordine e grado utilizzando i tamponi, i fai da te anche». Lo dice il presidente del Veneto Luca Zaia in conferenza, ricordando i piccoli che hanno pagato in termini educativi e di socializzazione le conseguenze della pandemia e delle chiusure degli istituti. Rt intanto a 1,23 in Veneto (più basso di 1,25 che è la soglia per la fascia rossa) ma purtroppo ci sono 254 positivi su centomila abitanti (superiore a 250). L’area non critica è al 25% su 40% dei ricoveri, quindi al di sotto del livello di rischio. La zona arancione casomai per noi sarebbe iniziata martedì. Ma non sarà così. Dovremo attendere il 6 aprile per tornare in arancione o anche direttamente in giallo, se i parametri crollano improvvisamente. Questa intanto è la terza settimana di rosso per la regione.

«Non è scandaloso usare il tema del testing e tenere le scuole aperte, come in altri Paesi. Fosse per me avremmo usato questi tamponi da una vita. Il molecolare non ci da un esito immediato. Non a caso si sono diffusi test rapidi», dice Zaia che ha incontrato anche i lavoratori degli spettacoli viaggianti, «settore in ginocchio», tra gli altri, ha ribadito il governatore.

Ci sono, registrati in regione, 2.095 positivi al virus nelle ultime 24 ore. I ricoveri sono 2.082, meno 10 da due giorni, 275 nelle terapie intensive. La campagna di vaccinazione, con l’organizzazione del nuovo portale sembra andare molto bene per Zaia, ed è semplice. Il sito verrà presentato probabilmente lunedì. Forse arriveremo alle 30 mila vaccinazioni al giorno, spiega. I disagi ci sono, ma oltre 1000 persone sono in prima linea. «In caso di over ’80 accompagnati da un familiare convivente con più di 65 anni, avrà il familiare stesso vaccinato». Si sta accettando il supporto della cittadinanza che ha dato disponibilità a esser coinvolta, anche per registrare i dati, ecc. «Ci saranno più disguidi – spiega Zaia – ma è il prezzo da pagare per correre più veloci. Giovani e chiunque voglia dare una mano nei centri vaccinali è ben accolto».

Dalla prossima settimana si attendono 300 mila vaccini a disposizione. Non saranno tenuti molti vaccini fermi. «Andremo avanti con le imprese, non togliendo dosi agli anziani, ma appena saranno disponibili. Il ministero dice che la vaccinazione in azienda deve andare in parallelo. E avremo vaccini in magazzino per farlo, di certo non rimarranno fermi».

 

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Accattoni e abusivi molesti, ora basta: denuncio chi non fa nulla

Ennesimo caso di accattonaggio molesto accorso tra campo san Cassian e Rialto ad opera di clandestini o rifugiati che vengono lasciati liberi di circolare pur essendo ospitati nelle cooperative e nei centri di accoglienza coi noti sussidi pagati dai contribuenti. E'...

Actv, dipendenti, utenti, sindacato: chi ha ragione?

Filt Cgil giudica severamente il sistema dei trasporti, fino a definirlo indecente e vergognoso, l'azienda accusa il sindacato di spacciare fake news...

“Venezia va rispettata, chiediamo ai veneziani il permesso per vederla”. Lettere

"Venezia va rispettata così come i veneziani...". Il senso di chiedere "permesso" segno implicito di rispetto quando si va in casa d'altri

Brugnaro in situazione di conflitto di interessi? Interrogazione al governo

I terreni acquistati da Brugnaro all' "entrata" di Venezia oggetto di un conflitto di interessi? Lo chiede SI con un'Interrogazione, "Secondo un'inchiesta del quotidiano 'Il Domani', la giunta del Comune di Venezia, all'interno del piano per la mobilità sostenibile Venezia 2030, ha...

Redentore di quest’anno segna il punto della città che sta finendo

E, alla fine, il Redentore, la festa più amata di Venezia, si svolse senza incidenti. Questo dicono le cronache, ma non si è trattato del solito copione che si ripete. Con un plauso per gli agenti dell'Ordine pubblico (un po' meno per...

“Non mi hanno fatto entrare all’Ospedale di Venezia per accompagnare mia figlia”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. Buongiorno sono una cittadina italiana. Martedì ho accompagnato mia figlia di 10 anni a fare una visita in ospedale di Venezia ma all' ingresso non mi hanno fatto entrare perché non ho il "Green Pass". Ma secondo voi è possibile lasciare...

Escort: quello che i veneziani vogliono. I racconti di Silvia, escort di Venezia

Chi sono i clienti delle escort a Venezia? Lo racconta una delle prime escort in classifica del sito di Escort Advisor, il primo sito di recensioni di escort in Europa. Silvia di Venezia, che esercita la professione nella città lagunare da...

Maestra veneziana in Terapia Intensiva. Era stata licenziata a Treviso perché “Il virus non esiste”

Sabrina P., maestra veneziana, è ricoverata in Terapia Intensiva all'Ospedale dell'Angelo di Mestre. Non vaccinata, no vax e negazionista della prima ora, era stata già sollevata da una scuola di Treviso in quanto continuava a ripetere ai bambini: "Il virus non...

“Alcune malattie non hanno cure dopo 40 anni, il vaccino lo hanno fatto in pochi mesi: è un miracolo”. Lettere

E' convinzione che i miracoli siano spettanza religiosa: falso! Nell'ultimo anno e mezzo è accaduto un miracolo "laico" che ha dell'incredibile. Dopo 40 anni di ricerca, nessun vaccino contro l'HIV; nessun vaccino perpetuo contro la banale influenza; nessun trattamento farmaceutico valido...

Quando la città è troppo affollata di visitatori: “Venezia la si vuole piena di turisti”. Lettere

In risposta alla lettera: "A Venezia siamo scortesi? Gravissima protesta di una ragazza arrivata a detestare i veneziani". Venezia la si vuole piena di turisti !!! Questo e’ il business. Dai ragazzi, guardatevi negli occhi. Io a Venezia ci vivo da non Veneziano: le...

Viale San Marco, a Mestre, perde la sua storica pasticceria Corona

La Pasticceria Corona, di Raffaella e Fabio, fino ad oggi a Mestre, in Viale San Marco, si trasferisce a Fossalta di Piave.

Come e’ morta Marilyn Monroe? giallo risolto dopo 51 anni in un libro

La Morte di Marilyn Monroe è uno dei più grandi misteri che costellano la storia americana. Ora, dopo 51 anni, la verità su Come e' morta Marilyn Monroe, venuta a mancare il 4 agosto del 1962, potrebbe essere svelata da un...