29.5 C
Venezia
domenica 20 Giugno 2021

Il Toro passa all’Olimpico, Lazio furiosa per il VAR

HomeCalcioIl Toro passa all’Olimpico, Lazio furiosa per il VAR

Lazio, vittoria a Empoli, con un minuto di paura

Monday Night difficile per la Lazio di Inzaghi, che si vede sconfitta per 1-3 in casa dal Torino. Nel primo tempo la partita è stata piuttosto equilibrata ma poco prima dell’intervallo il VAR è intervenuto su un doppio episodio che ha fatto molto discutere e che ha portato alla conseguente espulsione di Ciro Immobile, costringendo i biancocelesti a giocare tutto il secondo tempo in dieci. Mihajlovic ritrova la vittoria dopo ben quattro pareggi consecutivi.

Per la Lazio nessuna novità di formazione, Inzaghi si affida ai suoi fedelissimi tenendo in panchina Felipe Anderson, che aveva giocato in settimana in Europa League contro lo Zulte Varegem. Il Torino presenta qualche modifica: sulla fascia sinistra agisce Molinaro in luogo dello squalificato Ansaldi, Valdifiori gioca in cabina di regia mentre Berenguer viene schierato tra i 3 davanti. Ljajic non viene nemmeno portato in panchina ma deve guardare la partita dalla tribuna dell’Olimpico. I granata partono subito con grinta e sfiorano il gol con Belotti, servito genialmente da Iago Falque, ma il tiro colpisce il palo interno e termina sul fondo.

Immobile risponde subito al Gallo ma la sua incursione in area è stoppata da N’Koulou. Occasioni anche per Rincon da una parte e Marusic dall’altra, ma è Molinaro che ci va più vicino di tutti. Ancora Iago che inventa un assist pazzesco che libera il terzino ma il suo mancino va a pochi centimentri dal palo a Strakosha battuto. Nel finale tensione alle stelle: Immobile crossa in area, tocco di mano di Iago ma per l’arbitro non c’è nulla. Sempre nella stessa azione Immobile colpisce il palo e dà una leggera testata a Burdisso durante una discussione. L’arbitro utilizza il VAR ma invece di concedere il rigore espelle l’attaccante della Lazio.

Il Torino approfitta della superiorità numerica e passa in vantaggio con Berenguer, che dopo un rimpallo piazza il pallone alle spalle di Strakosha. Inzaghi manda dentro Felipe Anderson e Caicedo ma sono ancora i granata a trovare la via del gol grazie ad un pregevole mancino di Rincon, tra i migliori in campo. Il doppio svantaggio non scoraggia la Lazio, che la riapre con Luis Alberto e prova ad acciuffare il pareggio in inferiorità numerica. Mihajlovic inserisce il giovane Edera, che dopo soli tre minuti trova il gol del 3-1 che mette la parola fine sulla partita.

Accese proteste di Inzaghi poiché, dichiara, ci sono stati errori arbitrali a sfavore della Lazio per quattro domeniche di fila ed ipotizza che qualcuno non voglia la sua squadra tra le prime. Proteste di tutta la squadra perché anche Burdisso aveva ammesso di non essere stato toccato, ragione in più per concedere un rigore solare alla Lazio, che invece si troverà senza il proprio bomber.

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor