Il più grande bestseller di tutti i tempi – Come difendersi da chi ci inganna con i numeri

ultimo aggiornamento: 24/02/2020 ore 20:50

92

Dove dovrebbero e devono stare i numeri? Accanto alle parole. Ce lo spiega meglio Sanne Blauw, l’econometrista (colei che si occupa di econometria, cioè l’uso di metodi matematici e statistici per produrre modelli che servono a verificare la validità di ipotesi in fatto di politica economica) nederlandese, che ha esordito in libreria con il saggio ”Il più grande bestseller di tutti i tempi’‘ (Garzanti, pagg. 192, € 16,00). Il libro nei Paesi Bassi ha avuto numeroso successo ed espone la teoria secondo cui i numeri sono importanti, ma acquistano valore affiancati al contesto e da mille altri fattori in gioco, in ogni singola valutazione.

Viviamo in un mondo immerso nei numeri, ci affidiamo totalmente ad algoritmi basati su big data, e sempre più spesso a prendere le decisioni non sono persone ma modelli matematici. Sembra proprio che mentre le parole vengono facilmente criticate, le cifre offrano più credibilità, vengano considerate più obiettive, e così determinano ciò che mangiamo, quanto guadagniamo, per chi votiamo.
I numeri però, hanno anche un lato nascosto e in questo libro Sanne Blauw ce lo svela con lucidità e passione: psicologi che camuffano il loro razzismo con le statistiche; magnati del tabacco che interpretano a loro vantaggio i dati sulla salute distruggendo milioni di vite; politici in grado di commissionare sondaggi sempre in loro favore. Per prendere sul serio le cifre, infatti, dobbiamo innanzitutto riconoscere che sono tante le cose che non dicono, spesso vengono gonfiate di convinzioni e pregiudizi fino a renderle ciò che non sono, e l’unico modo che abbiamo per non essere vittime dei numeri e delle loro interpretazioni è imparare a dominarli.


Affascinata sin da piccola dai numeri, Sanne Blauw nel 2012, capì, proprio osservandoli, che la vita non può essere ridotta a delle cifre, specialmente perché possono essere influenzati, dipende da chi li cerca e chi li vuol far emergere (e quali!). Nemmeno la felicità si può misurare così!

Nel 2014 l’autrice ebbe un’illuminazione. Capì che oltre ai numeri cio che era importante e bello, era raccontare delle storie e proprio dietro alle cifre ne scoprì molte. Decise così di dedicarsi al giornalismo, iniziò a spiegare come si ricavano i dati e perché sarebbe meglio dargli meno importanza.

Da qui si origina Il più grande bestseller di tutti i tempi, una guida, attraverso esempi pratici della Storia, di come i numeri siano potenti e abbiano valore, ma che a darglielo sono in primis chi conduce sondaggi e ricerche.
Questo libro, letto in maniera approfondita e con attenzione, può aprire la mente al lettore, facendogli vedere le cose da una prospettiva diversa, determinano la nostra visione del mondo.


Attraverso le ricerche storiche di Florence Nightingale e di altri personaggi storici, si può scavare nel passato e capire bene quanto la Storia sia stata costellata di dati. Ciò che ora possiamo fare evolvendoci, è iniziare a ragionare di più, a non farci imbambolare troppo dai dati, che molti usano a loro piacimento e non per dire la verità.

Il libro di Sanne Blauw è uno dei più adatti al periodo storico in cui viviamo e ciò che consiglio di fare, è proprio di acquistarlo, leggerlo e rileggerlo per poterci aprire la mente ed iniziare a ragionare con la propria testa.

Alice Bianco

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here